Sito creato da un privato (persona fisica) a solo scopo amatoriale, con esclusione di attività professionale e senza scopo di lucro.
Il sito è stato affidato a Maria e benedetto dal parroco.

scrivimi

MONDOCREA: finalità (10.000 visite giornaliere circa)


Per chi desiderasse iscriversi al mio canale YouTube (piaipier):
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Il compianto prof. Giampaolo Thorel, laureato in teologia, spiega che gli angeli possono agire sull’immaginazione anche attraverso i sogni.

Ciò è confermato dalla Sacra Scrittura, dalla patristica e dai vari dottori della Chiesa, come ad esempio san Tommaso d’Aquino.

 

Il compianto prof. Giampaolo Thorel aveva scritto un libro dal titolo “ANGELI CUSTODI A TEMPO PIENO” – edizioni Segno di Tavagnacco (UD) – 1997 (ancora disponibile)
https://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=27

 

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

(Sap 6,1-11
)

Ascoltate, o re, e cercate di comprendere;
imparate, o governanti di tutta la terra.
Porgete l’orecchio, voi dominatori di popoli,
che siete orgogliosi di comandare su molte nazioni.


Dal Signore vi fu dato il potere
 e l’autorità dall’Altissimo;
egli esaminerà le vostre opere e scruterà i vostri propositi:
pur essendo ministri del suo regno,
non avete governato rettamente
né avete osservato la legge
né vi siete comportati secondo il volere di Dio.


Terribile e veloce egli piomberà su di voi,
poiché il giudizio è severo contro coloro che stanno in alto.


Gli ultimi infatti meritano misericordia,
ma i potenti saranno vagliati con rigore.


Il Signore dell’universo non guarderà in faccia a nessuno,
non avrà riguardi per la grandezza,
perché egli ha creato il piccolo e il grande
e a tutti provvede in egual modo.


Ma sui dominatori incombe un’indagine inflessibile.
Pertanto a voi, o sovrani, sono dirette le mie parole,
 perché impariate la sapienza e non cadiate in errore.


Chi custodisce santamente le cose sante sarà riconosciuto santo,
e quanti le avranno apprese vi troveranno una difesa.


Bramate, pertanto, le mie parole,
desideratele e ne sarete istruiti.

 

(Sap 6,1-11
)

 

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

Dal libro della Sapienza Sap 3,1-9

 

Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio, nessun tormento le toccherà. Agli occhi degli stolti parve che morissero; la loro fine fu ritenuta una sciagura, la loro partenza da noi una rovina, ma essi sono nella pace.


Anche se agli occhi degli uomini subiscono castighi, la loro speranza è piena di immortalità.

Per una breve pena riceveranno grandi benefìci, perché Dio li ha provati e li ha trovati degni di sé: li ha saggiati come oro nel crogiuolo e li ha graditi come un olocausto.


Nel giorno del loro giudizio risplenderanno; come scintille nella stoppia, correranno qua e là.

Governeranno le nazioni, avranno potere sui popoli e il Signore regnerà per sempre su di loro.

Quanti confidano in lui comprenderanno la verità; coloro che gli sono fedeli vivranno presso di lui nell’amore, perché grazia e misericordia sono riservate ai suoi eletti.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

I quaranta giorni rappresentano un periodo determinato che racchiude un avvenimento o un’esperienza che si prolunga nel tempo, ma che è aperto alla vita.

È un periodo che segna una situazione provvisoria e di attesa. 

E’ il tempo del castigo e della penitenza, ma anche il tempo della misericordia e del perdono.

 

Scorrendo la bibbia vediamo anche che con 40 anni si indica la durata della vita di un uomo.

Con questo criterio il Deuteronomio (34,7) può affermare che Mosè visse 120 anni, cioè 40×3, perché per tre volte egli ha mutato radicalmente la sua esperienza di vita.

Sono 40 gli anni trascorsi dal popolo di Israele nel deserto;

40 giorni e 40 notti durò il diluvio (Gen. 7,4);

40 giorni e 40 notti Mosè rimase sul monte (Es. 24,18);

Elia camminò per 40 giorni e 40 notti nel deserto per sfuggire all’ira della regina Gezabele (1 Re,19,8);

40 giorni sono il tempo concesso agli abitanti di Ninive per fare penitenza (Giona 3,4);

40 sono il massimo dei colpi di verga per le punizioni corporali (Deut. 25, 3). Nel Nuovo Testamento il numero 40 si trova 22 volte.

 

I vangeli sinottici parlano di 40 giorni e 40 notti di digiuno di Gesù nel deserto (Matteo 4,1ss; Marco 1,13; Luca 4,2 ss) mettendoli in relazione con il periodo trascorso da Mosè sul monte Sinai.

In questo modo, servendosi del semplice numero 40, gli evangelisti ci invitano a riconoscere in Gesù il nuovo Mosè, che dà inizio al nuovo popolo capace di dare un senso nuovo all’alleanza fondata non più su una legge scritta, ma sulla stessa persona di Gesù.

Secondo il libro degli Atti (1,3) per 40 giorni il Signore si manifestò ai discepoli dopo la risurrezione prima di salire al cielo per completare il suo insegnamento e confermarli nella fede. Il 2021 è il quarantesimo anniversario della Apparizioni…

Lo stesso mio canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier sta raggiungendo i 40.000 iscritti

 

https://www.gionata.org/quaranta-un-n…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

Dal libro del SiràcideSir 42,15-26

Ricorderò ora le opere del Signoree descriverò quello che ho visto.

Per le parole del Signore sussistono le sue opere,e il suo giudizio si compie secondo il suo volere.

Il sole che risplende vede tutto,della gloria del Signore sono piene le sue opere.

Neppure ai santi del Signore è datodi narrare tutte le sue meraviglie,che il Signore, l’Onnipotente, ha stabilito

perché l’universo stesse saldo nella sua gloria.

Egli scruta l’abisso e il cuore,e penetra tutti i loro segreti.

L’Altissimo conosce tutta la scienzae osserva i segni dei tempi,annunciando le cose passate e futuree svelando le tracce di quelle nascoste.

Nessun pensiero gli sfugge,neppure una parola gli è nascosta.

Ha disposto con ordine le meraviglie della sua sapienza,egli solo è da sempre e per sempre:nulla gli è aggiunto e nulla gli è tolto,non ha bisogno di alcun consigliere.

Quanto sono amabili tutte le sue opere!E appena una scintilla se ne può osservare.

Tutte queste cose hanno vita e resteranno per sempreper tutte le necessità, e tutte gli obbediscono.

Tutte le cose sono a due a due, una di fronte all’altra,egli non ha fatto nulla d’incompleto.

L’una conferma i pregi dell’altra:chi si sazierà di contemplare la sua gloria?

 

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

Una mente vigile è sempre interessata alle sue dinamiche più nascoste, per cui tutto ciò che accade potrebbe farle scoprire molte cose ogni giorno.
Se si annoia, ad esempio, cerca di comprendere il perché. Tutto ciò che esiste od accade con se stessi ed il prossimo è un’occasione per scandagliare i meandri più segreti della propria mente.
Ciò potrebbe avvenire in modo più completo e con gran giovamento se ci abituiamo ad osservare tutte le reazioni della nostra mente senza giudicare noi stessi e gli altri. Ma sopratutto senza pregiudizi.
Dovremmo lasciare che il flusso esistenziale scorra in noi osservandone le dinamiche ed anche le sue più arcaiche origini.
Naturalmente scopriremmo quanto egoismo, orgoglio,vanità, lussuria, falsità, ipocrisia e stupidità c’è in noi. Ma non dobbiamo turbarci, perché “ogni uomo è inganno”, come dice la Sacra Scrittura.
Puntiamo, allora, dopo aver osservato in profondità il processo della nostra mente ed i suoi contenuti, a scoprire le grandi potenzialità che si nascondono dietro il ciarpame che ci siamo costruiti sin dalla nascita assimilando ideali ed ideologie errate, pregiudizi di ogni tipo ecc.
Tutto questo ci aiuterà a vivere in pienezza giorno dopo giorno…
Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

Teniamo presente le parole di Gesù Cristo, il quale ha detto: “Io sono la Via, la Verità e la Vita”. Chi crede in Lui deve anche credere nella Sacra Scrittura, perché, come Egli stesso ribadì, non è venuto ad abolirla, ma a completarla.

Gesù ha inoltre incaricato i discepoli a diffondere il Vangelo e di darne testimonianza, senza dubitare della sua continua presenza (Gesù aveva detto all’apostolo dubbioso Tommaso: “Non essere incredulo, ma credente”).

“Chi crede in me sarà salvo” -aveva detto.

Pertanto i cristiani non devono diffondere il “Verbo” seminando dubbi (anche se umanamente possono esserci).

La nostra testimonianza sull’esistenza della vita eterna si basa sulla lettura profonda dei Vangeli, su tutta la Sacra Scrittura, sul Catechismo, sul Magistero e sull’esperienza di molti mistici, ed anche su quello che la Regina della Pace afferma nei suoi messaggi.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

Ti scongiuro davanti a Dio e a Cristo Gesù che verrà a giudicare i vivi e i morti, per la sua manifestazione e il suo regno: annunzia la parola, insisti in ogni occasione opportuna e non opportuna, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e dottrina.

Verrà giorno, infatti, in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma, per il prurito di udire qualcosa, gli uomini si circonderanno di maestri secondo le proprie voglie, rifiutando di dare ascolto alla verità per volgersi alle favole.

Tu però vigila attentamente, sappi sopportare le sofferenze, compi la tua opera di annunziatore del vangelo, adempi il tuo ministero.

2 Timoteo 4:1-5

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

Messaggio della Regina della Pace del 25 novembre 2020
Cari figli! Questo è il tempo dell’amore, del calore, della preghiera e della gioia.
Pregate, figlioli, affinché Gesù Bambino nasca nei vostri cuori.
Aprite i vostri cuori a Gesù che si dona a ciascuno di voi.
Dio mi ha invitato per essere gioia e speranza in questo tempo ed Io vi dico: senza Gesù Bambino non avete né la tenerezza né il sentimento del Cielo, nascosti nel Neonato.
Perciò, figlioli, lavorate su voi stessi.
Leggendo la Sacra Scrittura, scoprirete la nascita di Gesù e la gioia dei primi giorni che Medjugorje ha donato all’umanità.
La storia sarà vera, ciò che anche oggi si ripete in voi ed attorno a voi.
Lavorate e costruite la pace attraverso il sacramento della confessione.
Riconciliatevi con Dio, figlioli, e vedrete i miracoli attorno a voi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.’ ‘

MOSTRA MENO

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

Il termine GIACULATORIA proviene dal latino: jaculor jacularis – lanciare, donde: prex jaculatoria: preghiera giaculatoria.

Consiste di due elementi: la parola e l’atteggiamento:Kyrie eleison – O Signore, abbi pietà di me.

La parola, che deve essere scelta tra i vocaboli dei libri ispirati; l’atteggiamento – che è l’affidarsi a quella Potenza che ci supera per ogni dove.

Due significati quindi: il nostro affidamento a Dio e la richiesta di aiuto.A volte il soggetto è sottinteso come: Ora pro nobis – prega per noi – dove il soggetto può essere anche la Madonna o i Santi.

Il suggerimento è quello di utilizzare l’invocazione che meglio si adatta alle varie circostanze e ai diversi stati d’animo.

Possono venire spontaneamente in mente, o essere scelte fra quelle entrate nell’uso comune, tutte prese dalla Bibbia:Dio sia benedetto – Sia lodato Gesù Cristo – Venga il tuo regno.

Una invocazione continua quindi, ripetuta associandola al respiro; una preghiera che deve scendere fino al cuore. Famosa l’invocazione nei: “Racconti di un Pellegrino russo” dove il fedele era inviato a ripetere la preghiera ritmando le parole con il battito del cuore.

Ritroviamo quindi l’essenza della preghiera del cuore che è appunto dare a Dio tutto noi stessi. Il risultato è un senso di pace, fiducia e speranza, così difficili da conquistare ai nostri giorni.

Si differenziano dalla normale preghiera per la loro ripetizione costante; a volte ritmano il respiro e quindi si possono ripetere per ore intere ed essere così in costante contatto con Dio o il Santo protettore.

 

(Testo di Eugenio Carretta)

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

È vero che Dio si rivela anche nell’armonia del Cosmo, ma siccome Dio è AMORE si occupa anche di ognuno di noi personalmente.

“Non voglio la morte del peccatore, ma che si converta e viva” – dice la Sacra Scrittura.

Per questo Dio è follemente innamorato di ognuno di noi e si interessa delle nostre azioni, anche quella che consideriamo la più insignificante, ma soprattutto gioisce immensamente quando corrispondiamo al suo Amore amando il prossimo e ringraziandoLo per tutto, compreso l’immenso dono della nostra esistenza.

A molti sembra che Dio non intervenga nella loro vita terrena, ma si dimenticano che “in Lui respiriamo e ci muoviamo” e continuiamo ad esistere grazie al suo continuo sostegno. Essendo Amore Onnipotente, potrebbe chiamarci nel momento che Lui vuole, ma sempre per il nostro bene.

Siccome, nel suo infinito amore, ci ha donato il libero arbitrio per essere a sua Immagine e Somiglianza, Egli interviene misteriosamente nella nostra vita terrena, anche se non riconosciamo i segni che ci dona continuamente negli eventi e nel nostro mondo interiore, affinché il nostro cuore sia orientato verso il bene.

Dio ci ama infinitamente perché siamo suoi figli, unici ed irripetibili: “Si dimentica forse una donna del suo bambino,
così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere? Anche se queste donne si dimenticassero, io invece non ti dimenticherò mai. (Isaia 15)

Dovremmo essere tutti consapevoli che si esiste per Amore grazie all’opera creatrice del Padre, a quella redentrice del Figlio e a quella amorosa dello Spirito Santo che ci vuole condurre alla pienezza della Verità per diventare veri figli di Dio, a sua immagine e somiglianza. In questo modo si vive interiormente sereni ed in modo dignitoso…

Ciò che diventeremo non riusciamo nemmeno ad immaginare, ma è necessario avere fede.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

 

Fratelli, siate benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo.

Fatevi dunque imitatori di Dio, quali figli carissimi, e camminate nella carità, nel modo in cui anche Cristo ci ha amato e ha dato se stesso per noi, offrendosi a Dio in sacrificio di soave odore.

Di fornicazione e di ogni specie di impurità o di cupidigia neppure si parli fra voi – come deve essere tra santi – né di volgarità, insulsaggini, trivialità, che sono cose sconvenienti.

Piuttosto rendete grazie! Perché, sappiatelo bene, nessun fornicatore, o impuro, o avaro – cioè nessun idolatra – ha in eredità il regno di Cristo e di Dio.

Nessuno vi inganni con parole vuote: per queste cose infatti l’ira di Dio viene sopra coloro che gli disobbediscono.

Non abbiate quindi niente in comune con loro.

Un tempo infatti eravate tenebra, ora siete luce nel Signore.

Comportatevi perciò come figli della luce.

(Ef 4,32-5,8)

 

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

Uno potrebbe anche conoscere la Sacra Scrittura a memoria, ma non è detto che per questo sicuramente si salverà, se in fondo al suo animo è pieno di se stesso, per cui non ama e non si fida di Dio, al quale dovrebbe chiedere misericordia per i suoi peccati commessi durante la vita terrena.
Il termometro del nostro rapporto diretto con Dio, è la qualità della nostra fiducia nella Misericordia Divina. Dobbiamo chiedere insistentemente a Dio, col “Padre nostro”, di “rimettere i nostri debiti”…
Dio si compiace molto quando un’anima, consapevole della sua miseria, ricorre a Lui per la salvezza eterna.
Questo lo ha rivelato a tantissimi mistici, compreso a Santa Faustina Kowalska.Del resto i vangeli stessi richiamano sovente la fiducia nell’infinita Misericordia Divina.
Non per niente, al termine della sua vita terrena Gesù ha perdonato il ladrone crocifisso accanto a Lui per una sua richiesta importantissima: ricordarsi di lui nell’altra vita.
Ciò significa che ogni uomo può davvero entrare in Paradiso se l’ultimo suo pensiero è la richiesta sincera del perdono…
Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…
Una buona cultura di base filosofica, antropologica, religiosa, spirituale e biblica orienta alla Verità. Chi legge a fondo i Vangeli intuisce che un personaggio come Gesù con la sua straordinaria sapienza, con la sua profonda saggezza ed autorevolezza non può essere stato inventato da alcuni pescatori ignoranti.
Egli è davvero esistito, ha predicato ed ha compiuto tutte quelle straordinarie opere descritte.
Gesù è il Figlio di Dio, ha la natura umana e divina contemporaneamente e si è incarnato per riportare ogni uomo a Dio, attraverso il suo immenso amore per tutta l’umanità.
Prendiamo umilmente in considerazione anche i teologi santi, i padri della Chiesa e tutti gli altri santi che hanno testimoniato le verità evangeliche.Non sottovalutiamo i mistici (ad es. Padre Pio, Gemma Galgani, Faustina Kowalska dcc.) le varie apparizioni mariane ed i messaggi della Regina della Pace di Medjugorje, la quale appare dall’aldilà nel contesto cattolico ed esorta a leggere la Sacra Scrittura.
Il cattolicesimo, pur nelle sue fragilità umane, è il vero erede della Chiesa fondata da Gesù Cristo.
Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri). Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…
La pazzia scatta per tutti quelli che cercano la santità fuori della vita secondo il Vangelo, fuori dell´ubbidienza alla volontà di Dio, cercano delle soluzioni facili, non sanno che la vita spirituale bisogna edificarla giorno per giorno, passo dopo passo con una pazienza infinita e col coraggio di cambiare tutto quello che impedisce o turba la propria vita di fede. La pazzia scatta quindi quando tu desideri l’unione con Cristo e non riesci a superare le tentazioni o t´illudi di fare l´esperienza del divino perché ti vengono fatti dei discorsi affascinanti. Il vero cristiano non va mai alla ricerca di quello che lo affascina, va soltanto alla ricerca di una comprensione vera della parola Dio. Tu forse sei tra quelli che desiderano veramente l´unione con Cristo ma si accorgono che al di là di una illusione non sono capaci di andare. Vedono il bene e non riescono a raggiungerlo.
Non riesci ad eliminare il vizio, non sai orientarti verso l´esercizio paziente e costante delle virtù cristiane. Vivi lacerato tra due beni contrapposti: non riesci a raggiungere la vita di fede e non riesci a liberarti da alcune o anche da una sola schiavitù peccaminosa.
Vivi lacerato tra la virtù e il vizio, tra il peccato e la Grazia, tra la salvezza e la dannazione, tra l´inferno e il Paradiso. Satana abilmente ha cucito queste due realtà nella tua anima. Questo capita soltanto a persone che vogliono vivere una vita cristiana, per quelli che vivono senza Dio, il problema non c´è, essi dicono: Cristo, la Chiesa, il peccato, la Grazia, l´inferno e il Paradiso non mi interessa, sono ateo e non credo più a niente.
Hanno deciso di andare sempre sulla strada del loro orgoglio e del loro amor proprio. Questa decisione li porta a un´altra pazzia: Nessun uomo, nessuna donna che vive in questo mondo può evitare le sofferenze e l´angoscia. Nello scontro con le sofferenze che certamente un giorno o l´altro incontreranno impazziscono, se la prendono con Dio, non sono pochi quelli che si tolgono la vita.
Alcuni pensano a godere delle proprie passioni il più possibile, altri poi se la prendono con filosofia, la filosofia degli incoscienti.
Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

da una omelia di papa Francesco

 

“Nella Bibbia la longevità è una benedizione. Essa ci mette a confronto con la nostra fragilità, con la dipendenza reciproca, con i nostri legami familiari e comunitari, e soprattutto con la nostra figliolanza divina. Concedendo la vecchiaia, Dio Padre dona tempo per approfondire la conoscenza di Lui, l’intimità con Lui, per entrare sempre più nel suo cuore e abbandonarsi a Lui.

È il tempo per prepararsi a consegnare nelle sue mani il nostro spirito, definitivamente, con fiducia di figli. Ma è anche un tempo di rinnovata fecondità. […]

Quando pensiamo agli anziani e parliamo di loro, tanto più nella dimensione pastorale, dobbiamo imparare a modificare un po’ i tempi dei verbi.

Non c’è solo il passato, come se, per gli anziani, esistessero solo una vita alle spalle e un archivio ammuffito. No. Il Signore può e vuole scrivere con loro anche pagine nuove, pagine di santità, di servizio, di preghiera… Oggi vorrei dirvi che anche gli anziani sono il presente e il domani della Chiesa. Sì, sono anche il futuro di una Chiesa che, insieme ai giovani, profetizza e sogna! Per questo è tanto importante che gli anziani e i giovani parlino fra loro, è tanto importante.

La profezia degli anziani si realizza quando la luce del Vangelo entra pienamente nella loro vita; quando, come Simeone ed Anna, prendono tra le braccia Gesù e annunciano la rivoluzione della tenerezza, la Buona Notizia di Colui che è venuto nel mondo a portare la luce del Padre. […] Uscite per le strade delle vostre parrocchie e andate a cercare gli anziani che vivono soli.

La vecchiaia non è una malattia, è un privilegio! La solitudine può essere una malattia, ma con la carità, la vicinanza e il conforto spirituale possiamo guarirla…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

La Sacra Scrittura va letta con la mente ed il cuore aperti allo Spirito Santo, il quale ci dona l’intelligenza e la scienza, se glielo chiediamo.

Non dobbiamo considerare il Libro Sacro come un trattato scientifico, ma come la Rivelazione di Dio Padre e del suo amore verso le sue amate creature.

Per cui non importa la data esatta della Creazione, ma lo Spirito con cui è stata scritta la Bibbia.

Tutto in essa serve per il nostro progresso umano e spirituale. In essa ci sono analogie, similitudini, metafore, esortazioni, racconti, descrizioni, momenti poetici, profezie, preghiere ecc.

Tutto ciò per la nostra edificazione in preparazione alla Vita Eterna.

Essa è stata scritta da molti autori ispirati che vivevano il contesto culturale e linguistico dei loro tempi, per cui non dobbiamo ricercare le corrispondenze scientifiche, ma la Verità spirituale che è sottesa ai loro scritti…

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Uno scienziato può essere anche credente. Personalmente non capisco perché non dovrebbe esserlo. Anzi, siccome lo scienziato scopre i segreti della materia, si addentra ancora di più nel mistero della vita e dell’esistenza.

Si rende conto che tutto è molto più misterioso di quello che pensava e che si trova ancora a balbettare di fronte alla realtà che si apre ai suoi occhi, una realtà complessa ed armoniosamente strutturata con leggi specifiche.

Teilhard de Chardin aveva predetto che scienza e fede un giorno convergeranno. Un segno interessante relativo a questa convergenza, per esempio, è la Sacra Sindone: essa attira molti studiosi di diverse discipline e tutti potrebbero essere coinvolti. Antropologi, medici, fisici, chimici, teologi, filosofi, storici, geografi, numismatici, sociologi, ecc.

Quando alla fine si scoprirà la reale origine di questo incredibile segno, allora si apriranno gli occhi di molti sulla natura di Gesù Cristo, prototipo della nuova umanità. Sarà la stessa scienza ad aprire le autostrade per la fede.

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000 iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

Se sei iscritto, qualora lo desiderassi, fai parte della “CONFRATERNITA della COMUNIONE DEI SANTI” beneficiando delle preghiere di tutti i membri.

 

Quando pensi di essere troppo lontano da Dio, Egli ti é ancora piú vicino.
Quando ti sembra non esaudisca le tue preghiere, Egli ti ascolta infinitamente di più di quanto non credi…
Quando ti rendi conto della povertà del tuo amore, Egli é pronto a darti il suo…
L’Amore di Dio supera ogni tua immaginazione. Per questo non ti devi turbare od affliggere perché Lui è in te e piú hai fiducia in questo e piú Egli potrá agire in te…
Quando ti sembra che Dio faccia sempre silenzio, in un clima di preghiera puoi parlare sempre al tuo Padre Creatore (insieme al Figlio ed allo Spirito Santo): Lui ascolta ed esaudisce ciò che fa bene anche alla tua anima. Le risposte le ha già date nel Creato, nella Sacra Scrittura, nei continui segni che ti dona e che devio saper interpretare con l’aiuto dello Spirito Santo. Dio è il più grande ascoltatore perché ti conosce perfettamente, ti ama, ti protegge e desidera sempre il tuo bene…fino alla salvezza eterna. Egli ha già parlato abbondantemente nel suo Figlio Gesù Cristo…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri). Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”:

 

 

 

Essere “timorati di Dio” non significa aver paura, altrimenti come facciamo a contraccambiare il suo amore?

Temere Dio non basta se ció significa aver paura dei suoi castighi o della sua Onnipotenza.

Il sacro timore di Dio é solo un aspetto del nostro amore verso il Padre… infatti esso non deve mettere in secondo piano l’ammirazione per le sue meravigliose opere e la riconoscenza per la sua misericordia nei nostri confronti.

Sacro Timore, ammirazione e gratitudine dovrebbero sfociare nella contemplazione che porta al puro Amore.

Il sacro timore di Dio richiede anche un profondo rispetto seguendo le indicazioni che ci ha dato attraverso la Sacra Scrittura e la sua Chiesa.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

Tendenzialmente si cerca di dialogare spontaneamente con Dio, convinti che come Padre Celeste ci ascolta sempre amorosamente.

Chiediamogli spesso perdono delle nostre mancanze e lodiamolo per le sue meraviglie e per le numerosissime grazie da Lui ricevute, iniziando dall’esistenza e dal suo concreto aiuto ogni giorno.

Cominciamo la giornata ringraziandoLo per la notte e per il nuovo giorno. Poi prima di addormentarci chiediamo sempre la Sua protezione e quella dei Santi, tra i quali prima di tutto Maria Vergine. Preghiamo spesso l’Angelo di Dio e l’Ave Maria.

È molto importante il Padre nostro che si trova anche recitando il Santo Rosario.

Durante la giornata troviamo dei momenti di adorazione spontanea: camminando, meditiamo sulle sue meraviglie. Preghiamo per tutti i nostri cari, per gli amici, per i parenti, per gli ammalati, per i defunti, per i peccatori per gli atei, per i sacerdoti e la Chiesa e per la nostra parrocchia.

Chiediamo spesso l’aiuto dello Spirito Santo affinchè ci illumini in tutte le situazioni. Il pomeriggio (verso le 15.00) chi può reciti la coroncina della Divina Misericordia insegnata da Gesù a Santa Faustina Kowalska, in modo da meditare sulla passione e morte di nostro Signore Gesù.

Con essa si ottengono grandi grazie. Ogni mattina, chi riesce, offra per tutti la Santa Messa, partecipando personalmente. È cosa buona anche recitare le Lodi attraverso il sito della liturgia delle ore. Preghiamo anche quando leggiamo la Sacra Scrittura e qualche lettura spirituale.

Quando viaggiamo o camminiamo in campagna o in città ripetiamo spesso il “Gloria” che ci aiuta a considerare la grandezza di Dio ed il suo Creato. Non perdiamo mai la fiducia in Dio-Padre perché più ci sentiamo peccatori e più dovremmo pregare, dopo aver chiesto perdono attraverso l’Atto di Dolore o qualche breve giaculatoria e proponendo di migliorare. Per questo chiediamo al Signore di aiutarci a vivere secondo la sua volontà, convinti della sua infinita Misericordia. Giova più alla serenità interiore pensare alla grandezza Misericordiosa del Padre abbandonandoci a Lui, che fissarci sulla nostra fragilità umana, perché Gesù è venuto per i peccatori e non per i giusti.

 

 

 

 

 

 

 

Esaú vendette la primogenitura per un piatto di lenticchie;

Salomone esaurí la sua proverbiale sapienza per seguire gli idoli delle sue donne straniere;

Giuda tradí il Maestro per trenta denari.

La Sacra Scrittura espone molti fatti simili: su di essi riflettiamo sui nostri condizionamenti.

A volte scegliamo le cose più futili al posto di quelle essenziali, ma la cosa peggiore é che non ne siamo sufficientemente consapevoli per cambiare radicalmente la rotta.

Ecco perché lo Spirito Santo ci viene incontro, conoscendo bene la nostra fragilitá. Si tratta di ascoltarlo in noi al momento opportuno…

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

 

Il MIO LIBRO : ALDILÀ – domande e risposte
La recensione AMAZON ha raggiunto le 5 stelle…
L'immagine può contenere: il seguente testo "narrativa Letteratura Religione Media recensioni clienti più più più più Per.AngeloPal Aldilà: domandee risposte Aldilà: domande risposte di Pier Angelo Piai I 20 set. 2019 Prezzo 10 5-10EUR EUR 10-20EUR Copertina flessibile 8,50 10,00€ Ricevilo entro mercoledì dicembre Idoneo alla Spedizione GRATUITA Disponibilità: ordina subito (ulteriori in arrivo)."

PERCHE’ HO SCRITTO IL LIBRO SULL’ALDILÀ

 

 

Il libro sull’aldilá che ho appena fatto pubblicare, nasce da una serie di riflessioni scaturite da molte fonti e dall’intuito personale (Sacra Scrittura, Tradizione, Magistero, Rivelazioni private, ecc.)

Sono convinto che meditare sull’aldilá ci aiuti a vivere meglio l’aldiqua terreno, perché in questo modo abbiamo l’opportunitá di relativizzare i nostri problemi quotidiani, pur tenendo i piedi ben saldi a terra.

Lo stesso San Paolo ci esorta a pensare alle cose di lassù perché se abbandoniamo il peccato siamo risorti con Cristo e viviamo più serenamente…

Nel libro ci sono alcune domande a cui cerco di rispondere in base alle mie conoscenze:

 

LA NOSTRA VITA TERRENA È DAVVERO UN’ATTESA DINAMICA PER L’ALDILÀ?

CI SONO MOTIVI DI CREDIBILITÀ SULL’ESISTENZA DELL’ALDILÀ?

I MESSAGGI DI MEDJUGORJE PARLANO DELL’ALDILÀ?

QUALI SONO I BENEFICI NEL VISITARE UN CIMITERO PREGANDO?

QUALI SONO LE FRASI DI GESÙ PIÙ SIGNIFICATIVE SUL PARADISO?

COS’È LA VITA ETERNA?

COM’È IL PARADISO DEI CATTOLICI?

COM’È L’ALDILÀ PER I CORPI RISORTI SECONDO SANT’AGOSTINO?

SAN PADRE PIO COSA PENSAVA DELL’ETERNITÀ?

IN PARADISO SAREMO UGUALI AGLI ANGELI?

NELL’ ALDILÀ VEDREMO DIO “FACCIA A FACCIA”?

DALL’ ALDILÀ I NOSTRI CARI DEFUNTI CI ASPETTANO CON GIOIA?

DALL’ ALDILÀ I NOSTRI CARI DEFUNTI CI VEDONO?

NELL’ ALDILÀ GLI SPOSI SARANNO ANCORA MARITO E MOGLIE ?

È VERO CHE IN CIELO COLORO CHE FECERO BENE LA COMUNIONE, BRILLERANNO COME BEI DIAMANTI?(Il Curato d’Ars)

NELL’ ALDILÀ OGNI SALVATO AVRÀ UN POSTO SPECIFICO?

LE MAMME DEFUNTE SALVATE, DAL PARADISO POTREBBERO SEGUIRE I LORO FIGLI?

I NOSTRI CARI DEFUNTI SI INTERESSANO DI NOI?

COME SARANNO I NOSTRI CORPI DOPO LA RISURREZIONE DELLA CARNE?

È VERO CHE SOLO NELLA PIENEZZA DELL’ ALDILÀ TROVEREMO LA NOSTRA VERA E COMPLETA IDENTITÀ ESISTENZIALE?

NELL’ ALDILÀ SERVE IL NOSTRO GRADO DI CULTURA?

NELL’ ALDILÀ I DEFUNTI SALVATI VIVONO IN PIENA CONSAPEVOLEZZA?

I DEFUNTI SALVATI VIVONO NELLA LUCE : COSA SIGNIFICA?

NELL’ ALDILÀ COME ESERCITEREMO I NOSTRI SENSI?

NELL’ ALDILÀ SAREMO PIÙ INTELLIGENTI?

NELL’ ALDILÀ I DEFUNTI REDENTI ESAURISCONO LA LORO CONOSCENZA DI DIO?

LE ANIME DEL PURGATORIO SONO CONSOLATE DA SAN MICHELE ARCANGELO?

LE ANIME PURGANTI DEI NOSTRI CARI DEFUNTI ANDRANNO SICURAMENTE IN PARADISO?

PERCHÈ ESISTE IL PURGATORIO?

I NOSTRI CARI DEFUNTI CI SONO ACCANTO DURANTE LA VITA TERRENA?

PERCHÉ LE ANIME DEL PURGATORIO HANNO BISOGNO DI PREGHIERE?

NELL’ ALDILÀ COME RIVEDREMO I NOSTRI CARI DEFUNTI?

COME POSSIAMO INTUIRE CHE ESISTE L’ALDILÀ?

NELL’ ALDILÀ C’È IL TEMPO CRONOLOGICO?

NELL’ ALDILÀ, IN PARADISO, POTRÀ ESSERCI ANCORA ODIO E RANCORE?

NELL’ALDILÀ COMPRENDEREMO QUANTO GRANDE È STATA LA MISERICORDIA DIVINA NELLA NOSTRA VITA TERRENA?

NELL’ALDILÀ, IN PARADISO, TUTTO SARÀ INCORRUTTIBILE?

NELL’ALDILÀ DEI REDENTI APPARENZA ED ESSENZA COINCIDERANNO?

DALL’ ALDILÀ LE ANIME DEI DEFUNTI POSSONO VEDERE IL NOSTRO COMPORTAMENTO?

NELL’ALDILÀ AVREMO UN CORPO INCORRUTTIBILE ED IMMORTALE?

NELL’ ALDILÀ DEI REDENTI POTRANNO ESSERCI NOIA E DEPRESSIONE?

NELL’ ALDILÀ I REDENTI CONTEMPLANO DIO CON QUALE SGUARDO?

NELL’ ALDILÀ CHI REALMENTE SAREMO?

NELL’ALDILÀ I REDENTI RICORDERANNO I LORO PECCATI?

L’ALDILÀ CRISTIANO ESISTE INDIPENDENTEMENTE DA QUELLO CHE SOSTIENE LA SCIENZA?

IL CORPO DEI REDENTI NELL’ ALDILÀ SARÀ ARMONIOSO?

NELL’ ALDILÀ I REDENTI SARANNO ETERNAMENTE GIOVANI?

LA PENA PEGGIORE PER I DANNATI È LA PERDITA DI DIO?

PER I REDENTI DELL’ALDILÀ LA LUCE È COME QUELLA CHE VEDIAMO SULLA TERRA?

È VERO CHE PER OGNI NOSTRO PENTIMENTO NELL’ ALDILÀ I DEFUNTI REDENTI E GLI ANGELI GIOISCONO?

NELL’ ALDILÀ DEI REDENTI RIVEDREMO LE BELLEZZE DELLA NATURA?

NELL’ALDILÀ DEI REDENTI CHE VALORE AVRANNO LE NOSTRE QUALITÀ TERRENE?

NELL’ ALDILÀ I DANNATI POSSONO CONVERTIRSI?

NELL’ ALDILÀ RITROVEREMO ANCHE GLI ANIMALI?

NELL’ALDILÀ DEI REDENTI RITROVEREMO ANCORA LE NOSTRE FORME DI SVAGO PREFERITE?

NELL’ ALDILÀ AMEREMO ANCHE I NOSTRI EX-NEMICI REDENTI?

LE ANIME DEL PURGATORIO POSSONO AIUTARSI RECIPROCAMENTE?

LE ANIME DEL PURGATORIO LODANO DIO?

PERCHÈ I DANNATI NON POSSONO VEDERE LA LUCE DIVINA?

QUALE È UNA DELLE COSE PIÙ IMPORTANTI PER PREPARARCI AD ENTRARE NELL’ALDILÀ?

 

ECCO IN UN VIDEO di 55 MINUTI  UN PICCOLO COMPENDIO:

Considerazioni sull’aldilà dei redenti, dove godono nella gioia eterna la pienezza della loro umanità in Gesù Cristo. Il riferimento principale sono le Sacre Scritture, la Tradizione, il Catechismo della Chiesa Cattolica, il Magistero, alcuni teologi cattolici importanti, le rivelazioni dei mistici e quelle relative alle apparizioni mariane.

 

PER ORDINAZIONI:

 

https://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1955

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nessuno di noi vive per se stesso e nessuno muore per se stesso, perché se noi viviamo, viviamo per il Signore, se noi moriamo, moriamo per il Signore.

Sia che viviamo, sia che moriamo, siamo dunque del Signore.

Per questo infatti Cristo è morto ed è ritornato alla vita: per essere il Signore dei morti e dei vivi.

(Rm 14, 7-9)

 

 

 

 

 

C’é stato un uomo che ha avuto il coraggio di smascherare gli ipocriti, politici del suo tempo, ma non aveva alcun potere politico.

Ha guarito moltissima gente senza essere un medico.

Ha proclamato la Veritá senza possedere alcun master accademico od essere riconosciuto filosofo.

Ha fondato una comunitá religiosa che poi si é diffusa in tutto il mondo inviando discepoli senza ricchezze, cultura e potere.

Ha insegnato nelle sinagoghe senza essere un rabbino autorizzato dai vertici religiosi del suo tempo.

Quest’Uomo non ha lasciato alcuno scritto perché é Lui stesso la Scrittura.

Non ha affrontato speculazioni filosofiche perché é Lui la Sapienza incarnata.

Non ha organizzato potenti eserciti, perché immerso nell’onnipotente bontá paterna.

Non ha liberato i connazionali dai dominatori romani perché é Lui la Libertá.

Non ha voluto che lo facessero re perché il suo regno non é di questo mondo.

Non si é rifiutato di affrontare il dolore e la morte perché é Lui la vera Vita che ha sconfitto la morte con la Risurrezione.

Quando ha rivelato di essere il Figlio di Dio lo hanno poi crocifisso. Dopo la morte, però, é risorto sconfiggendo la morte stessa per prepararci la via della salvezza eterna.

Pur salito al Cielo ha garantito agli uomini la sua continua presenza sulla terra, anche attraverso l’Eucaristia.
Il suo nome era Gesú…

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA (con disegni di Perla Paik) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

Nessun uomo è senza peccato, eccetto Gesù – uomo e Maria Santissima.

Anche il giusto pecca sette volte al giorno, dice la Sacra Scrittura. Finché l’uomo terreno non muore non è possibile estirpare tutta la zizzania, però non dobbiamo pensare che essa sia solo inutile e completamente dannosa.

“Non succeda che, cogliendo la zizzania, con essa sradichiate anche il grano. Lasciate che l’una e l’altro crescano insieme fino alla mietitura e al momento della mietitura” (Mt.13,24 – 30)

In effetti chi prende consapevolezza della propria miseria spirituale senza cadere nella disperazione si fortifica nell’umiltà.

Nel faticoso cammino spirituale il male che c’è in noi ha anche la funzione paradossale di farci progredire verso il bene se lo desideriamo.

I vizi sono spesso molto difficili da eliminare, anzi se si dovessero annullare completamente c’è il rischio di cadere nello scoraggiamento perché non siamo ancora in grado di digerire bene il pane spirituale.

 

(Una voce dal deserto)

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2700) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

(Sap. 6. 1-11)

Ascoltate, o re, e cercate di comprendere; imparate, governanti di tutta la terra. Porgete l’orecchio, voi che dominate le moltitudini e siete orgogliosi per il gran numero dei vostri popoli.

La vostra sovranità proviene dal Signore; la vostra potenza dall’Altissimo, il quale esaminerà le vostre opere e scruterà i vostri propositi; poiché, pur essendo ministri del suo regno, non avete governato rettamente, né avete osservato la legge né vi siete comportati secondo il volere di Dio.

Con terrore e rapidamente egli si ergerà contro di voi poiché un giudizio severo si compie contro coloro che stanno in alto. L’inferiore è meritevole di pietà, ma i potenti saranno esaminati con rigore.

Il Signore di tutti non si ritira davanti a nessuno, non ha soggezione della grandezza, perché egli ha creato il piccolo e il grande e si cura ugualmente di tutti. Ma sui potenti sovrasta un’indagine rigorosa.

Pertanto a voi, o sovrani, sono dirette le mie parole, perché impariate la sapienza e non abbiate a cadere. Chi custodisce santamente le cose sante sarà santificato e chi si è istruito in esse vi troverà una difesa.

Desiderate, pertanto, le mie parole; bramatele e ne riceverete istruzione.

(Sap. 6. 1-11)

 

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2500) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

Quando orienti la tua vita sempre e solo nell’ubbidienza alla parola di Dio, lo Spirito Santo ti dona la virtù della semplicità, il tuo cuore sarà sempre libero da tutto quello che rende complicato la tua esistenza, per cui avrai una grande pace.

Una volta libero dai tanti pensieri che tormentano e complicano la tua esistenza, tu vivi raccolto nell’intimità del tuo cuore dove pensi di compiere le opere che meritano il Regno dei Cieli, perché sono frutto della contemplazione della parola di Dio.

Niente e nessuno può turbare la tua preghiera, le tue riflessioni e neppure la tua volontà di realizzare il progetto di salvezza che Gesù ha pensato per te; l’amore al tuo egoismo scompare, e tu entri nella categoria di quelli che “si spogliano dell’uomo vecchio per rivestirsi dell’Uomo Nuovo” al quale devi consacrare te stesso.

Don Vincenzo Carone

 

 

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2400) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

Dal libro di Tobia (5)

Ogni giorno, o figlio, ricordati del Signore; non peccare né trasgredire i suoi comandi.

Compi opere buone in tutti i giorni della tua vita e non metterti per la strada dell’ingiustizia. Se agirai con rettitudine, riusciranno le tue azioni, come quelle di chiunque pratichi la giustizia. Dei tuoi beni fa’ elemosina.

Non distogliere mai lo sguardo dal povero, così non si leverà da te lo sguardo di Dio. La tua elemosina sia proporzionata ai beni che possiedi: se hai molto, da’ molto; se poco, non esitare a dare secondo quel poco. Così ti preparerai un bel tesoro per il giorno del bisogno, poiché l’elemosina libera dalla morte e salva dall’andare tra le tenebre. Per tutti quelli che la compiono, l’elemosina è un dono prezioso davanti all’Altissimo.

Guardati, o figlio, da ogni sorta di fornicazione. Ama, o figlio, i tuoi fratelli; nel tuo cuore non concepire disprezzo per i tuoi fratelli. L’orgoglio infatti è causa di rovina e di grande inquietudine.

Nella pigrizia vi è povertà e miseria, perché l’ignavia è madre della fame. Non rimandare la paga di chi lavora per te, ma a lui consegnala subito; se così avrai servito Dio, ti sarà data la ricompensa.

Poni attenzione, o figlio, in quanto fai e sii ben educato in ogni tuo comportamento. Non fare a nessuno ciò che non piace a te. Non bere vino fino all’ebbrezza e non avere per compagna del tuo viaggio l’ubriachezza.

Da’ il tuo pane a chi ha fame e fa’ parte dei tuoi vestiti agli ignudi. Da’ in elemosina quanto ti sopravanza e il tuo occhio non guardi con malevolenza, quando fai l’elemosina. Chiedi il parere ad ogni persona che sia saggia e non disprezzare nessun buon consiglio.

In ogni circostanza benedici il Signore e domanda che ti sia guida nelle tue vie e che i tuoi sentieri e i tuoi desideri giungano a buon fine, poiché nessun popolo possiede la saggezza, ma è il Signore che elargisce ogni bene.

Il Signore esalta o umilia chi vuole fino nella regione sotterranea. Infine, o figlio, conserva nella mente questi comandamenti, non lasciare che si cancellino dal tuo cuore.

 

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2100) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier a cura di https://www.mondocrea.it

 

1 Cor 7, 29.30-32

Questo vi dico fratelli: il tempo ormai si è fatto breve; d’ora innanzi, quelli che hanno moglie, vivano come se non l’avessero ”; e poi: “quelli che comprano, come se non possedessero; quelli che usano del mondo, come se non ne usassero appieno: perché passa la scena di questo mondo! Io vorrei vedervi senza preoccupazioni ”

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

 

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO:
http://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1486#disqus_thread

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :
http://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1487

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno
http://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1412

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali)
http://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1323.

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace)
http://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1322

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi)
http://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1392

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA
http://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1451

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 2000) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di

 

https://www.mondocrea.it

Nelle pagine 46-54 del libro “La verità che conduce alla vita eterna” i Testimoni di Geova hanno condensato la loro dottrina su Gesù Cristo.
Tutti i loro errori su questo argomento si possono riassumere in uno solo che esprimeremo così:

I TESTIMONI DI GEOVA INSEGNANO CHE GESÙ CRISTO NON È DIO.

Per i Testimoni di Geova Gesù è una semplice creatura umana “creata sì prima delle altre creature… ma lui stesso creatura di Geova Dio” (pag. 47).

Questo errore è collegato strettamente alla negazione della Santissima Trinità: infatti negando l’esistenza delle tre Persone divine si nega la possibilità che una di esse (il Figlio) prenda una natura umana.

San Tommaso, dopo aver toccato il Signore risorto, ha esclamato: “Mio Signore e mio Dio” (Gv.20,28). Gesù non nega la verità della sua esclamazione, non gli dice: non chiamarmi “Dio” perché uno solo è Dio. Invece incoraggia coloro che crederanno in Lui come Signore e Dio!

Stranamente i Testimoni di Geova in Gv.20,28 hanno lasciato intatta l’esclamazione di Tommaso “Mio Signore e mio Dio”, loro che non credono nella divinità di Gesù Cristo!

 

+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Bibbia CEI)

Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo». Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».

Bibbia tradotta dai TESTIMONI DI GEOVA  https://www.jw.org/it/pubblicazioni/bibbia/bi12/libri/giovanni/20/

”.+ 24  Ma Tommaso, uno dei dodici, che era chiamato Il Gemello, non era con loro quando venne Gesù. 25  Quindi gli altri discepoli gli dicevano: “Abbiamo visto il Signore!” Ma egli disse loro: “Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco,+ certamente non crederò”.+ 26  E otto giorni dopo i suoi discepoli erano di nuovo in casa, e Tommaso con loro. Gesù venne, benché le porte fossero serrate, e stette in mezzo a loro, dicendo: “Abbiate pace”.+ 27  Poi disse a Tommaso: “Metti il tuo dito qui, e vedi le mie mani, e prendi la tua mano+ e mettila nel mio fianco, e smetti di essere incredulo ma divieni credente”. 28  Rispondendo, Tommaso gli disse: “Mio Signore e mio Dio!”+ 29  Gesù gli disse: “Perché mi hai visto hai creduto? Felici quelli che non vedono e credono”.+ 30  In realtà, Gesù compì davanti ai discepoli anche molti altri segni, che non sono scritti in questo rotolo.+ 31  Ma questi sono stati scritti+ affinché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e affinché, credendo,+ abbiate la vita per mezzo del suo nome.

 

Irene Bergamasco e Bruno Temil ci parlano dei 5 sassi di Medjugorje.

Chi ha non ha mai gettato un sasso nell’acqua del lago, o di uno stagno, per vedere i cerchi concentrici sulla superficie dell’acqua, provocati dall’impatto con la massa d’acqua, allargarsi sempre più e irradiarsi sulla superficie dello stagno?
Avviene la stessa cosa per chi va pellegrino a Medjugorje: sente allargarsi il cuore, si tuffa nella preghiera come non mai, gli nascono nell’intimo tante speranze che balzano alla mente e che portano pace all’anima.

Famosi sono i cinque sassi, quei cinque ciottoli lisci che Davide scelse dal torrente per abbattere il gigante Golia (cfr. 1 Sam 17,40). Nel singolare duello tra il giovane Davide, fulvo di capelli e di bell’aspetto, e il formidabile guerriero filisteo Golia, la meglio toccò a Davide che si era fidato di Dio (Tu vieni a me – dice Davide – con la spada, con la lancia e con l’asta. Io vengo a te nel nome del Signore degli eserciti, Dio delle schiere d’Israele, che tu hai insultato).

Chi ha incontrato p. Jozo nel pellegrinaggio a Medjugorje, ha certamente sentito parlare dei cinque sassi, immagine che evoca e sintetizza i messaggi della Madonna nelle sue apparizioni ai 6 veggenti di Medjugorje: Vicka, Mirjana, Marija, Ivan, Jakov e Ivanka.

La Vergine Maria ci mette tra le mani 5 sassi per abbattere Satana che tenta di spaventarci e di rovinarci. Infatti Satana, che nella sua grande superbia presume di essere simile a Dio, vorrebbe asservirci a sè; ma nonostante tutta la sua spavalderia e la forza che possiede, non è capace di vincerci, se con umiltà ci affidiamo a Dio e alla sua Santa Madre. Non può creare un solo filo d’erba, perchè Dio solo è capace di creare. E Dio, attraverso Maria SS., crea figli suoi anche tra le pietre di Medjugorje: e ce ne sono tante. Quante conversioni in questi anni, attraverso la Regina della Pace.

Ella chiama tutti i suoi figli, li vuole tutti salvi. È possibile, dunque, vincere Satana, ma occorre usare i mezzi adatti.
Esiste purtroppo una triplice alleanza di morte: tra Satana, il mondo e le nostre passioni (o il nostro io orgoglioso). Per rompere questo legame, questa alleanza, ecco i cinque sassi che la Vergine SS., angosciata per la rovina di tanti suoi figli, ci porge nella sua materna sollecitudine:

1. La Preghiera con il cuore: il Rosario

2. L’Eucarestia

3. La Bibbia

4. La Confessione Mensile.

5. Il Digiuno

 

Bruno Temil articolo Medjugorje

UDINE – Giovedì 01 Giugno 2017

http://quotidiani.gelocal.it/edicola/messaggeroveneto/edicola.jsp?testata=messaggerovenetohttp://quotidiani.gelocal.it/edicola/messaggeroveneto/edicola.jsp?testata=messaggeroveneto

 

Pagina 40/41 di 56

LE PRESUNTE APPARIZIONI?

Vorrei esprimere una mia personale riflessione riguardo le ultime vicende legate a Medjugorje e in particolare sulle considerazioni espresse dal Santo Padre di ritorno dal viaggio a Fatima. È giusto che la Chiesa si preoccupi della fede di quanti vanno a pregare a Medjugorje anche perché sono migliaia le persone che vi si recano da 36 anni è molti tornano a casa con grande beneficio personale. Innanzitutto desidero evidenziare che il sottoscritto era presente alla prima messa celebrata dall’inviato speciale del Papa monsignor Henryk Hoser nella chiesa di San Giacomo a Medjugorje e con piacere ho ascoltato le belle parole di apprezzamento del Vescovo polacco nei confronti dei francescani che guidano la parrocchia ma soprattutto per il clima di grande fervore spirituale che lì si vive e per la partecipazione assidua ai sacramenti dell’Eucaristia e della Confessione. Chi scrive è spesso presente in questo luogo quale accompagnatore spirituale di gruppi di pellegrini a titolo di volontario da ormai 20 anni. In tutti questi anni ho potuto constatare che molte persone arrivate a Medjugorje hanno cambiato radicalmente la loro vita tornando a frequentare, una volta rientrati a casa, la Chiesa, la Parrocchia , l’ambiente ecclesiale. Persone che dopo anni di lontananza da Dio hanno deciso di accostarsi al sacramento della Confessione e pianto i loro peccati per ore. Ho visto durante questi viaggi nei volti di tante persone la gioia di aver ritrovato la pace e il desiderio di ripartire con fiducia e speranza dopo tanti fallimenti e miserie accumulati nella loro vita fino a quel momento. Ho visto persone deluse dalla Chiesa che a Medjugorje hanno riscoperto la bellezza della fede e dei sacramenti. Ho accompagnato persone gravemente ammalate che a Medjugorje hanno compreso il valore redentivo della sofferenza e sono tornati poi a casa convinti che la sofferenza non è una disgrazia ma un dono da accettare. Ogni persona che arriva a Medjugorje percepisce ancora oggi dopo 36 anni questo amore di Dio per ogni creatura attraverso la presenza sensibile della Madre Maria Regina della Pace la quale in occasione delle “apparizioni” chiama i tanti suoi figli feriti dal peccato e allontanati dal cuore di Dio Padre. Con tutta onestà ho provato amarezza nel apprendere che solo le prime sette apparizioni saranno riconosciute probabilmente dalla Santa Sede. Ho partecipato in questi anni a diverse apparizioni pubbliche della veggente Mirjana che si tengono il giorno 2 di ogni mese alla Croce Blu a Medjugorje. Posso testimoniare soprattutto in prima persona quanta gioia si riceve e quanto amore si sperimenta durante quei momenti di preghiera e di raccoglimento spirituale e questo non capita solo a me ma a migliaia di persone presenti. Ciò che accade nella vita delle persone che giungono in questo luogo non è influenzato dalla riconosciuta bravura e capacità dei sacerdoti francescani di Medjugorje , non è il paese in se che condiziona il pensare delle persone ma piuttosto è la presenza di una madre che è davvero preoccupata per i suoi figli che si stanno allontanando sempre più da Dio. Ella ci parla da 36 anni con le sue apparizioni e ci esorta a vivere il Vangelo di suo figlio Gesù! È proprio su questo aspetto e cioè il perdurare delle apparizioni che a mio avviso la Chiesa farebbe bene a considerarne l’importanza perché da queste teofanie di Maria ci vengono continuamente dispensate Grazie spirituali. Oggi molti cristiani stanno riscoprendo i fondamentali della fede grazie a questi inviti di Maria (messaggi) che ci insegna e ci fa scoprire l’importanza della preghiera, della Bibbia, dell’Eucaristia, della Confessione, del Digiuno. Sono le cosiddette cinque pietre di Medjugorje che ricordano i cinque sassi lanciati con una fionda dal piccolo Davide con i quali sconfisse il gigante Golia e i filistei. La Vergine Maria ci dona queste cinque pietre per sconfiggere il male di questo mondo. E lo sta facendo durante tutti questi anni perché molte persone si sono convertite non con le prime apparizioni ma lungo tutto questo periodo che dura da 36 anni. Dovremmo essere felici quando sentiamo dire questo: “Cari figli… la Preghiera opera miracoli nella vostra vita; nella Sacra Scrittura è contenuto il messaggio che è per voi; vivete coscientemente la Santa Messa, adorate mio Figlio con il cuore; confessatevi con regolarità se farete così presto intere regioni guariranno; fate digiuno e sacrificatevi per la salvezza del mondo”. Come una vera mamma la Madonna invita ancora oggi a fare nostri questi 5 punti che sono come ho detto i fondamentali della nostra fede. Le persone che hanno accolto questi inviti hanno visto trasformarsi in bene non solo la loro vita ma anche di quanti erano a loro vicini E perché allora facciamo tanta fatica ad accettare queste “presunte apparizioni?” Eppure la situazione che vediamo attorno a noi da un punto di vista religioso dovrebbe interrogarci sulla urgenza di rimettere al centro della nostra vita cristiana questi punti importanti della nostra fede. È fin troppo evidente la forte secolarizzazione delle nostre comunità cristiane in Italia, la riduzione sempre più marcata di sacerdoti soprattutto nei paesi di montagna, le vocazioni ridotte al lumicino nei seminari, adulti che non frequentano più la messa domenicale, giovani che abbandonano la pratica religiosa, famiglie che si dividono ecc. In questo quadro desolante in cui versano le nostre parrocchie fanno da contraltare i frutti spirituali che provengono da questo luogo che è Medjugorje dove molte persone come ho detto si convertono e riscoprono la bellezza dell’essere cristiano e la testimoniano nelle loro comunità. Di cosa abbiamo ancora bisogno per aprirci con decisione a queste grazie che il Cielo ci dona da così lungo tempo?

Bruno Temil

 

LA REINCARNAZIONE E LA SACRA SCRITTURA

 

Molti reincarnazionisti appartenenti a diversi movimenti legati allo spiritismo, all’antroposofia, alla. teosofia o a concezioni esoteriche-sincretiste, sostengono che la Sacra Scrittura sia favorevole alla, reinearnazione e che essa é spesso sottesa alla Parola “resurrezione”. Noi sappiamo, però, che sin dai primi secoli della vita della Chiesa, si accesero aspre polemiche su posizioni diametralmente opposte a causa soprattutto del platonismo e del neo-Platonismo a cui si ispirò San Giustino, Clemente Alessandrino e Origene. C’é stata, quindi, l’assenza di una vera e propria corrente cristiana favorevole alle teorie origeniste che a volte subirono persino lo scherno di eminenti uomini di Chiesa come S.Basilio e Dionigi Pseudo-Areopagita. Chiaramente le polemiche si fondarono sull’interpretazione della S.Scrittura che spesso veniva anche manipolata o estrapolata dal suo contesto. Ma quali sono i testi biblici più evocati? Alcuni sostengono che gli ebrei del 1° secolo credevano alla reincarnazione in riferimento a Mt.16,I3-14 : “Alcuni dicono che tu sei Giovanni Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti” e più avanti a Mt.I7,I0-I3 : “I discepoli gli domandarono: Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elia? Ed Egli rispose : “Sì, verrà Elia e ristabilirà ogni cosa. Ma io vi dico: Elia é già venuto e non l’hanno riconosciuto; anzi, l’hanno trattato come hanno voluto. Così anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire per opera loro”. Allora i discepoli compresero che Egli parlava di Giovanni Battista.

“Per molti questi testi mettono bene in evidenza che Elia si é reincarnato in Giovanni Battista. E’ possibile tale affermazione? Ecco cosa disse il prof.Rinaldo Fabris, noto biblista del seminario di Udine

“Non ci sono altri testi all’infuori del Vangelo che consentono di parlare di reincarnazione nella forma elaborata dalle religioni orientali e nota presso vari gruppi o movimenti attuali. Il testo di Matteo si riferisce semplicemente all’attesa di un riformatore per il tempo messianico identificato con Elia, il profeta combattente per il monoteismo e lo Jahwismo, cioé la fede nell’unico Signore. Questa attesa viene riportata in Malachia 3,22-23 : “…Ecco, io invierò il profeta Elia prima che giunga il giorno grande e terribile del Signore…testo che riprende in parte una formula già riportata da Siracide(48,I0). Ma questo atteso riformatore, Elia, é a sua volta presentato, nell’apparizione biblica, come una specie di “controfigura” o “ripresentazione” di Mosé. Non c’é nulla di strano se la Bibbia utilizza questa figura per parlare dei riformatori. Teniamo presente che nel Deuteronomio (18,15-18) si parla del Profeta futuro come un rappresentante o una riproduzione di Mosé : “Il Signore tuo Dio susciterà per te, in mezzo a te, fra i tuoi fratelli, un profeta pari a me; a lui darete ascolto” Dunque più che di “reincarnazione” in senso tecnico , cioé un organismo che ricompare con lo stesso spirito e personalità del precedente (idea pressoché inconcepibile per l’antropologia ebraica che non distingueva le due parti o componenti dell’essere umano, spirito e corpo), si deve pensare ad un modello culturale . Mosé é il prototipo di tutti i riformatori e di tutti i profeti. Elia rintroduce la figura di Mosé e Giovanni Battista, che prepara la venuta di Gesù messia, come precursore ha i tratti, cioé lo spirito, la fisionomia e l’attitudine di Elia o del riformatore atteso nel tempo messianico.

Lo stesso si può forse dire per il testo di Luca (1,17) cha cita quasi letteralmente la frase di Malachia nell’annuncio dato dall’angelo nel tempio al Zaccaria riguardante il futuro concepimento e la missione di Giovanni Battista: “Gli camminerà innanzi con lo spirito e la forza di Elia…” Dunque quello che nascerà avrà nome Giovanni e possederà lo spirito e la forza del riformatore dei tempi messianici, più che essere la ripresentazione della stessa persona. In questa linea si colloca la tradizione sinottica che tende ad identificare Giovanni Battista con Elia. Questo é chiarissimo nel testo Matteo appena letto (Mt 17,10-13) mentre gli altri testi sono un po’ più incerti perché tendono a presentare Elia come il precursore di Gesù, o addirittura con Gesù stesso. Comunque c’é una tendenza a vedere nel Battista quell’Elia che era stato promesso per i tempi messianici. Un altro testo potrebbe richiamare l’idea e il modello attuale di reincarnazione : Marco 6,14-16 “Il re Erode sentì parlare di Gesù, poiché intanto il suo nome era diventato famoso. Si diceva: “Giovanni il Battista é risuscitato dai morti e per questo il potere dei miracoli opera in lui.” Altri invece, dicevano: “E’ Elia”; altri dicevano ancora : “E’ uno dei profeti”. Ma Erode, al sentirne parlare, diceva: “Quel Giovanni che io ho fatto decapitare é risuscitato!”. Qui è interessante il fatto che alcuni tendono ad identificare Gesù con Elia e non con Giovanni Battista: questo confermerebbe l’interpretazione del modello culturale che si riferisce al profeta dell’Antico Testamento di cui Mosé é il prototipo. In questo senso non sí può parlare di “reincarnazione” ma di una “figura” o “personaggio” descritto con quel modello. “E’ un profeta, come uno dei profeti” quello stesso tipo di profeta di cui parla il Deuteronomio (18,15-18) secondo il modello di Mosé. Gesù, quindi, sarebbe la ripresentazione di Giovanni il Battista. Ma con il linguaggio giudaico, ripreso poi dai cristiani, si parla di “risuscitamento” o “risurrezione”, cioé “il tornare a vivere” (non il nostro concetto di risurrezione che comporta un “non morire”). In questo caso il linguaggio é forse più vicino alla concezione di “reincarnazione”, nel senso che Gesù é il Battista fatto uccidere. Questa é però un’opinione popolare che viene contestata da Marco che tende a contrapporre subito dopo la storia della decapitazione di Giovanni Battista (Mc.6,I7-29) che così termina: “I discepoli di Giovanni, saputa la cosa, vennero, ne presero il cadavere e lo posarono in un sepolcro”. A questa storia di Giovanni, l’Evangelista contrappone la storia di Gesù che é stato ucciso e deposto nel sepolcro e Lui solo é veramente resuscitato. Quell’opinione popolare che tende ad identificare Giovanni Battista ucciso come il Gesù che é resuscitato non ha nessun seguito, anzi nel quadro qui ricostruito da Marco i due concetti sono nettamente contrapposti

A QUESTO PROPOSITO ANNI FA AVEVO INTERVISTATO IL prof. RINALDO FABRIS (biblista noto a livello mondiale):

Domanda:

Prof. Fabris, una reincarnazionista, Manuela Pompas, afferma nel suo libro “Reincarnazione-Alla scoperta delle vite Passate – ed.Rizzoli” : “In Gv.9 1-3 gli Apostoli incontrano il cieco nato e chiedono a Gesù: “Rabbì : chi ha peccato lui o i suoi genitori, perché egli nascesse cieco?” Rispose Gesù: “Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma é così perché si manifestassero in lui le opere di Dio”. Ora é chiaro che un individuo non può peccare prima della nascita, se non in una vita precedente. Gesù non contestò la domanda, non confutò il fatto che avesse potuto peccare lui: spiegò semplicemente che la sua malattia era scritta nel suo destino, predeterminata, esattamente come tutti i più grandi avvenimenti della vita di un individuo vengono “scritti” dal maestro del Karma prima della sua discesa sulla terra (p.58). Cosa ne dice di una simile interpretazione?

 

Fabris:

La malattia congenita, in questo caso la cecità sin dalla nascita, nella concezione ebraica non può essere spiegata se non in base al principio della retribuzione : ogni disgrazia é collegata con una malattia, una colpa. Il principio della retribuzione attraversa anche le altre generazioni (fino alla terza-quarta generazione secondo Es 20,5-6 ed Es.34,6-7). L’ipotesi reincarnazionista in questo caso non ha rilevanza religiosa. C’é solo qualche vago testo di Filone Alessandrino che accenna ad esistenze precedenti. Ma questo autore del primo secolo riflette l’ambiente culturale e filosofico di matrice ellenistica che frequentava. Non ci sono altri testi contemporanei a Gesù che provano la reincarnazione. E nemmeno il Talmud e la Mishna’h, più tardivi, accennano ad essa.

Domanda:

Per molti reincarnazionisti Gesù stesso si riferiva alla Reicarnazione quando in Gv. 3,3 afferma a Nicodemo : “In verità, in verità ti dico se, uno non rinasce dall’alto, non può vedere il Regno di Dio”

Fabris:

L’avverbio greco “anothen” traduce sia “di nuovo” che dall’alto” e Giovanni gioca su questa ambivalenza. Subito dopo, al versetto 5 Gesù afferma “in verità in verità ti dico, ne uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel Regno di Dio.” Qui il rinascere é spiegato come un “nascere dalla potenza di Dio (lo Spirito)” e l’acqua nella prospettiva giovannea é il simbolo della vita e della purificazione battesimale cristiana. Non si tratta di nascere una seconda volta, come ha inteso e frainteso il vecchio Nicodemo, ma di nascere dall’alto, cioé da Dio, tant’é vero che nel 1° capitolo il credente é così definito: “Non da carne, né dal volere di uomo, né da sangue, ma da Dio é stato generato il credente”. Nicodemo, quindi, se vuole entrare nel Regno deve nascere o rinascere per iniziativa di Dio, nella fede.

Domanda:

Può spiegarci che tipo di antropologia é sottesa al testo Paolino di I Cor,15,44 “Si semina un corpo animale, risorge un corpo spirituale”?

Fabris:

La spiegazione di questo linguaggio Paolino studiato ad arte, anche se un po’ difficile, può essere rilevata dal seguito del versetto 44: “se c’é un corpo animale (soma psichikon), ví é anche un corpo spirituale (soma pneumatikón)” precisando che questo “corpo spirituale” non é altro che il secondo Adamo. Infatti secondo la concezione di Filone Alessandrino la Creazione é avvenuta in due momenti : la prima é ideale, la seconda é reale. In quest’ultima fa riferimento al “Pneumatikon”, dove “pneuma” nel linguaggio biblico dei sapienti o dei profeti é la realtà di Dio contrapposta alla realtà fragile dell’uomo naturale o psichico, fatto di carne. Nella contrapposizione paolina é abbastanza comprensibile l’affermazione precedente “si semina corruttibile, risorge incorruttibile; si semina ignobile, risorge glorioso; si semina debole, risorge pieno di forza”(ICor.15,42). Qui le categorie: corruttibile, ignobile,debole e “psichikon” stanno sul versante limitato, provvisorio, materiale, deperibile, precario; mentre lo “spirituale”(pneumatikon) sta sul versante del glorioso, del pieno di forza, nobile, potente, cioé la realtà di Dio. Gesù risorto é un “corpo spirituale” (soma pneumatikon), cioè appartiene al mondo di Dio ed è capace di comunicare la sua forza terrificante. In questo contesto, quindi, c’è più che una contrapposizione di tipo antropologico (corpo-anima). Si vuol mettere in evidenza due aspetti della realtà : Dio e la creatura. La risurrezione di Cristo appartiene al mondo di Dio e alla sua forza, mentre l’essere umano lanciato alle sue sole forze rimane nell’ambito della limitatezza creaturale. Ecco, allora, che da qui possiamo realmente dedurre che l’antropologia biblica rimane più un problema religioso che filosofico : l’uomo è spirito in quanto “in rapporto con Dio” e questa relazione lo rende vivente. Senza l’intervento divino l’essere umano decade nella sua fragilità ed anche la sua realtà immateriale, quella che viene chiamata “anima”, si dissolve nella morte. Solo mediante la risurrezione potrà partecipare alla realtà vivificante del Cristo risorto con il corno, l’anima e lo Spirito.

Domanda:

Lei ha speso gran parte della sua vita approfondendo la Sacra Scrittura. Alla luce dei suoi studi e delle sue scoperte condivide ciò che il magistero afferma dell’uomo, cioé “individuo unico ed irrepetibile (È necessario che vigiliamo costantemente perché, terminato l’unico corso della nostra vita terrestre…L.G.48) basandosi sull’affermazione di S.Paolo: “é stabilito per gli uomini che muoiano una sola volta” (Eb.9,27)?

Fabris

Esiste una lettera della S. Congregazione per la dottrina della fede su alcune questioni concernenti l’escatologia, apparsa nel maggio del ’79 che tratta del problema dell’aldilà, il destino delle persone dopo la morte, etc. Non c’é una definizione chiara del destino nei termini dell’antropologia cristiana e forse non é neanche molto rilevante il destino dell’anima separata dal corpo ma il destino della persona che va oltre il semplice concetto di anima come forma unificante del corpo dell’essere umano. Il destino della persona é irrepetibile ed é legato al corpo, per cui la salvezza totale implica anche la trasfigurazione e trasformazione del corpo in rapporto a Dio, cioé la resurrezione. Sotto questa luce sia l’irripetibilità del destino personale come la relazione con il corpo rende impossibile per una completa concezione cristiana accettare che l’essere spirituale possa abitare, assumere, identificarsi con entità materiali diverse, successive, cioé con più corpi, come sostengono i reincarnazionisti che dimenticano questa interrelazione profonda ed unitaria tra l’essere personale e la realtà corporale. Il corpo non é solo un abito, una incrostazione…é qualcosa che viene intimamente formato e uniformato dalla relazione spirituale della persona con il Cristo risorto.

 

REINCARNAZIONE : GIUSTIZIA E MISERICORDIA

Gran parte dei “reincarnazionisti” aderiscono ad una tal visione dell’uomo perché rettifica meglio il concetto di giustizia. divina. In parole povere osservano: nel mondo ci sono diverse situazioni, c’è gente che soffre terribilmente a causa di malattie, disagi, condizioni sociali diverse etc. Un Dio giusto non può permettere contemporaneamente il morente di fame accanto al sazio, il malato accanto al sano.

Tutto diventa più accettabile se ammettiamo che il “diversamente abile” sta semplicemente purificandosi dalle erronee azioni compiute nelle vite precedenti, mentre colui che gode la vita presente ha ben vissuto in quella precedente Confesso sinceramente che questa osservazione mi lascia alquanto perplesso, e ciò alla luce della Rivelazione. A me piace meditare sull’infinita libertà di Dio che si manifesta nella creazione. In essa esplode la sua infinita creatività. Un semplice nato può contenere una grande varietà di fiori : la pratolina può coesistere accanto al narciso o al giglio…eppure nessuno disprezza il piccolo mughetto o la violetta nascosta. Contempliamo la natura proprio perché e varia. Immensi campi di girasole potrebbero anche annoiare. Proprio perché la “gloria di Dio é l’uomo vivente” la creatività si manifesta soprattutto nella varietà umana.

Riflettiamo, ad es. sull’esistenza di colui che riteniamo “handicappato”. Un ragazzo affetto dalla sindrome di Down o mongolismo sta scontando, secondo i reincarnazionisti, gli effetti delle errate azioni compiute nelle vite precedenti. Lui non ne ha coscienza…ma le sta scontando. Ha senso una affermazione del genere? Può scontare qualcosa di cui non ne ha coscienza? La morale cattolica mi ha sempre insegnato che il vero peccato implica piena avvertenza e deliberato consenso ed il pentimento consiste nel detestare sinceramente le cattive azioni commesse. Si potrebbe presumere, allora, che secondo il reincarnazionista quel povero ragazzo difficilmente potrà uscire dalla sua situazione: anzi la sua trasmigrazione successiva potrà subire un processo involutivo irreversibile fino a che qualcosa interverrà a cambiare la situazione… ma cosa? Un ciclo pressoché infinito?

Questi concetti cozzano, invece, con quello della infinita misericordia di Dio che non è disgiunta dalla sua libertà. San Paolo afferma : “C’é forse ingiustizia da Parte di Dio? No certamente! Egli infatti dice a Mosé : “Userò misericordia con chi vorrò, e avrò pietà di chi vorrò averla. Quindi non dipende dalla volontà né dagli sforzi dell’uomo, ma da Dio che usa misericordia…con chi vuole e indurisce chi vuole… 0 uomo, tu chi sei per disputare con Dio? Oserà forse dire il vaso plasmato a colui che lo plasmò:”perché mi hai fatto così”? Forse il vasaio non é padrone dell’argilla, per fare con la medesima pasta un vaso per uso nobile e uno per uso volgare?..(Rm.944-24). Tutto ciò che esiste, dunque, é per la manifestazione della gloria di Dio che noi non possiamo valutare o giudicare. Ma perché il “reincarnazionista” avverte in sé un’evidente ingiustizia divina nel pluralismo di infinite situazioni esistenziali partendo dal presupposto cristiano dell’unicità ed irrepetibilità di ogni uomo?

Qui si tratta di armonizzare il cuore e la mente, il sentimento e la ragione. Colui che ha detto del cieco nato : né lui ha peccato né i suoi genitori, ma é così perché si manifestassero in lui le opere di Dio (Gv,9, 1 -2) è infinitamente più giusto di ogni uomo che da Lui creato “a sua immagine e somiglianza”. Dovremmo quindi ritenerlo ingiusto, noi poveri mortali per la semplice coesistenza di queste infinite situazioni così diverse le une dalle altre? Secondo me bisognerebbe accordarci sulle premesse che ci consentono di esprimere giudizi in base al nostro parametro valutativo. Mi spiego in maniera più semplice: ogni “handicappato” che incontriamo sul nostro cammino evolutivo spesso ci turba e accende nel nostro inconscio mille interrogativi che cercano di ridefinire in noi il concetto di giustizia di un Dio che permette situazioni esistenziali così pietose. Una mente equilibrata, che non si lascia offuscare da un eccessivo sentimentalismo, dovrebbe ampliare il suo orizzonte attraverso uno sguardo d’insieme dell’Universo. Dovrebbe ammettere che la gloria di Dio si manifesta anche negli esseri considerati “inferiori” all’uomo appartenenti al mondo vegetale ed animale. Essi sono ritenuti inferiori per il diverso grado di coscienz se ammettiamo che anche una pianta ha una percezione “embrionale” relativa agli stimoli esterni o ambientali che riceve. Nessuno, comunque, si sogna di affermare che Dio é ingiusto per aver creato gli esteri “inferiori” all’uomo, minerali, piante o animali…Nell’ambito umano é errato ritenere un male la diversità di tutte le persone : anzi essa é una ricchezza! Mi si obietterà: “te la sentiresti di essere al posto del “diversamente abile”?”. Personalmente ritengo una simile abiezione insensata in quanto ogni persona é unica ed irripetibile con le sue caratteristiche genetiche, somatiche, psicologiche e storiche. Spesso l’handicap per noi coincide con la “diversità” fisica e psicologica. Inconsciamente ci riferiamo ad un parametro “ideale” basato, neri, su pregiudizi di ordine estetico od etico.

Se veramente ragionassimo a fondo e serenamente non ci scandalizzerebbe più la “diversità” che esistere ha sempre un motivo in più che sfugge alle nostre categorie mentali. Questi pregiudizi estetici od etici, noi, potrebbero benissimo ritorcersi sulla mia persona : rispetto all’ingegnere, ad esempio, mi sento un portatore di “handicap” se per esso intendo anche il dislivello culturale relativo alle competenze e alla professionalità. Così pure rispetto a un medico, ad uno scienziato o ad un contadino… Tutto ciò perché spesso non ci é ben chiaro il concetto di “persona” che confondiamo con il suo ruolo. I pregiudizi causano sempre sottili discriminazioni che attecchiscono subdolamente nell’inconscio di chi non si lascia purificare dall’azione divinizzante dello Spirito. In base a questi presupposti che tipo di obiettività può essere attribuita alla nostra capacità di giudizio? Posso sinceramente affermare che il “down” é più disgraziato di me? Forse il nostro vero errore consiste nel proiettare sugli altri il nostro concetto di “autorealizzazione”che inconsciamente vorremmo standardizzare. Ogni persona ha un suo grado di autorealizzazione perché é diverso il suo modo di vedere la vita e il mondo e diversa é la sua sensibilità.

Queste “diversità” ci turbano perché non abbiamo ancora capito che il mistero della creatività divina si cela in esse. E qui interviene ad illuminarci la Redenzione operata da Gesù Cristo la cui passione e morte turbano ancor oggi, a distanza di secoli, il nostro tranquillo sentirci cristiani. Per inciso, sarebbe interessante conoscere il pensiero di un reincarnazionista che vuol essere sinceramente cristiano : alla luce delle sue teorie come si pone il Cristo sofferente “uomo” annoverato tra i malfattori e tra i più abbietti tra gli uomini a causa delle sue umiliazioni e patimenti? La riflessione cristiana non ha sempre affermato che Cristo si é caricato di simili sofferenze per effonderci lo Spirito del Padre e riconciliarci a Lui in un estremo atto di misericordia? Sin da fanciulli ci abituiamo a vedere la sofferenza al negativo.

E in effetti, presa in se stessa appartiene solo a questo mondo limitato e corruttibile; quindi va sconfitta. Ma la sofferenza vista in un contesto diverso, da un’altra prospettiva, non è mai fine a se stessa: essa ha delle finalità che ci sfuggono ed é sempre finalizzata ad una libera “autorealizzazione” che coincide con una certa pienezza che ogni persona, dal bimbo all’anziano, dal sano all’ammalato, dall’ignorante al colto, dal povero al ricco, dallo schiavo al padrone, dal brutto al bello, dovrà raggiungere. In questa prospettiva sono convinto che anche il “diversamente abile” colpito da insufficienza mentale raggiungerà una sua pienezza che a noi non spetta giudicare : ciò che varrà nel mondo dell’amore, cioè nel Regno dai Cieli, sarà il grado di assimilizione raggiunto in Cristo e proporzionale alle reali capacità di ciascuno che agisce nei limiti posti dal Creatore.

Nella casa del Padre, infatti, ci sono “molte mansioni” e la gloria di Dio risplenderà in tutti coloro che hanno risposto al suo appello amoroso. Scopriremo, allora, che tutte le nostre lacrime, fatiche, dolori, ingiustizie, persecuzioni, non erano altro che il pungolo dell’autorealizzazione… Come conciliare sinceramente la visuale reincarnazionista con le beatitudini? Che beatitudine é mai quella di un sofferente che sta scontando antefatti di cui nulla ricorda?

Nel contesto cristiano l’ipotesi reincarnazionista solleva ancora più perplessità e contraddizioni della dogmatica tradizionale. L’insegnamento della Chiesa ereditato da Cristo pone tutto alla luce del Cristo morto e risorto. Solo così sarà possibile accettare il fatto che tutte le diverse esistenze, uniche ed irripetibili, rientrano nel misterioso piano di salvezza scaturitola dalla misericordia di Dio che ha voluto le diversità per attivare l’amore reciproco che in lui dovrà ricongiungersi nell’eternità.

 

 

1 Giugno 2016

Messaggio della Madonna di Medjugorje

 

fileDBicn_doc picture
verso etern.DOC

I 10 SEGRETI DI MEDJUGORJE (di Padre Livio Fanzaga):

fileDBicn_mp3 picture
segretimedjugorje.MP3

VIDEO RELATIVI AI MESSAGGI DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

PLAYLIST RELATIVA A MEDJUGORJE (MESSAGGI E COMMENTI IN VIDEO)
https://www.youtube.com/playlist?list=PL_I8V9Z5YmOY_O1E9krjhlTo3O_k-L-6y

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA A PORZUS – Nuova versione

6 luglio 2005

Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO

5 Gennaio 2010

REPORT SUL 21° SECOLO

Attraverso un
fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo
Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del
nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci
vantiamo di essere progrediti. In che cosa consiste, allora, la vera
evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report
cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono
in queste pagine scritte attraverso riflessioni e  considerazioni
sociologiche, antropologiche e filosofiche.

6 Luglio 2005

6 luglio 2005 Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron