Sito creato da un privato (persona fisica) a solo scopo amatoriale, con esclusione di attività professionale e senza scopo di lucro.
Il sito è stato affidato a Maria e benedetto dal parroco.

scrivimi

MONDOCREA: finalità (10.000 visite giornaliere circa)


Per chi desiderasse iscriversi al mio canale YouTube (piaipier):
http://www.youtube.com/user/piaipier

dal mio libro: Report sul XXI° secolo

16 dicembre 2009

L’APPRENDIMENTO NEL 2000

Giro per le altre scuole cittadine della Torino del 2000. In seguito mi reco nelle altre città europee e americane.
I cosiddetti “studenti” frequentano un periodo obbligatorio di studi presso una scuola.

Poi scelgono tra una scuola superiore o un centro di formazione professionale. Una buona parte delle ore di frequenza è dedicata all’apprendimento pratico, ed un’altra a quello teorico. Gli allievi devono cimentarsi su nu- merosi testi che trattano argomenti frammentari quali la cultura generale, la matematica, la fisica, la chimica, la tecnologia, le lingue straniere ecc. Sono seguiti in gruppi chiamati “classi” o “corsi” (a volte anche in 25 di loro!) da un insegnante che dà delle spiegazioni molto superficiali sulle tematiche che gli allievi devono poi studiare a casa.

Al termine di alcuni anni di frequenza obbligatoria i componenti del gruppo-classe ricevono un “diploma” od un “attestato di qualifica” cartacei che attestano la loro idoneità ad affrontare il mondo del lavoro.

Criteri davvero strani rispetto ai nostri! Dovevano forzare molto il loro cervello per apprendere in modo ripetitivo testi lunghi e pedanti..e pensare che sfruttavano pochissimo le loro risorse cerebrali.

Da un articolo di una rivista coeva sembra che gli scienziati di allora abbiano calcolato che il numero di sinapsi cerebrali fosse equivalente a 10 elevato alla potenza di 80 miliardi… a quei tempi era una constatazione davvero sbalorditiva.

Oggi siamo in grado di creare infinite sinapsi in base alle nostre esigenze, per cui nessuno più fatica ad apprendere nozioni od atteggiamenti. Il nanochip BPSS inserito nel cervello ha moltissime funzioni: è un archivio mnemonico, un rigeneratore di energie psichiche, uno stimolatore di più livelli intellettivi. Allora prendevano in considerazione solo pochi tipi di intelligenza, tra le quali prevalentemente quella linguistica, logico- matematica, spaziale, musicale, corporeo-cinestetica, interpersonale ed intrapersonale.

Erano ben lungi dallo sfruttare l’energia telepatica perché era comune credenza che questa fosse solo qualche forma magica di pensiero relegato in una disciplina denominata “parapsicologia”, retaggio di pochi studiosi considerati stravaganti.

Sappiamo bene che oggi il TP (sistema telepatico) è estremamente importante per lo sviluppo di ogni persona, dall’apprendimento, alla comunicazione, alla socializzazione ed alla gestione delle proprie risorse. In pratica, grazie al “BPSS” ognuno può “autocrearsi” un cervello su misura con la possibilità della visione, intercettazione e memorizzazione endoscopica a 360 gradi di ogni forma di scibile umano.

L’uomo del 2000 è molto schiavo dei suoi bisogni fisiologici. Dorme di media 8-9 ore per notte.
Incredibile: quasi metà della sua vita biologica dispersa in un sonno inattivo, probabilmente per recuperare le energie necessarie e liberarsi dalle tossine accumulate precedentemente per poter affrontare con una certa efficienza la giornata successiva. Non potevano sapere esattamente le cause del sonno. Ora, con i nostri regolatori ed integratori, tutto è risolvibile: il BPSS calcola esattamente il grado e la quantità di tossine accumulate nel corpo ed emana la sostanza utile per neutralizzarle.

Nessuno conosce oggi il termine “dormire”. Se avessero avuto il nostro BPSS avrebbero trovato la vita terrena molto più interessante!
Vi immaginate la noia di quei poveri giovani dover seguire per ore ed ore lezioni teoriche con l’impegno anche dei compiti a casa e dello svolgimento di tutte le verifiche?

I metodi di valutazione sono molto primitivi e superficiali: assegnano un numero dall’uno al dieci (denominato “voto”) per indicare il grado di precisione dell’esposizione dei contenuti, i quali sono ritenuti validi solo se si avvicinano a quelli impartiti dall’insegnante.

Incredibilmente pregiudiziale questo tipo di sistema di valutazione! Pare che abbia rovinato molti giovani che hanno dovuto poi arrangiarsi in modo molto diverso nella vita pratica e non hanno potuto svolgere quello che desideravano compiere.

Noi stiamo vivendo davvero un’epoca aurea rispetto a loro! Non serve più affaticarsi per apprendere, memorizzare e creare. Abbiamo davvero abolite le distanze geografiche, culturali, linguistiche ed ideologiche!

 

(Questo “pseudo – report” dal futuro ha lo scopo di farci riflettere sull’iniquità dell’attuale sistema economico e monetario sul nostro pianeta)…

 

2345 d. C. Vancouver – (pianeta Terra) (relazione di J.E.Titor 2 dal futuro 2345)

REPORT:

IL SITEMA MONETARIO D’OGGI (2345) E QUELLO DEL 21°Secolo

 

Al giorno d’oggi, 2345, il linguaggio relativo al sistema monetario antico é incomprensibile alla grande massa. L’uso del S.B.C.(Soft-Brain-Card) consente un’enorme agevolazione degli inter-scambi che avvengono solo tramite sofisticati sistemi psicotronici centralizzati.

Il metodo di distribuzione del 21° secolo era assai scomodo: bisognava recarsi di persona ai numerosi punti vendita (negozi- supermercati- bancarelle), prelevare la merce che poteva interessare e pagarla direttamente con la moneta adottata nel singolo stato (metallica, cartacea o digitale). Operazioni che comportavano grande spreco di energie e di tempo.

Si sa che il metodo attuale di compravendita, basato sulle transazioni dei video-cataloghi, permette una notevole economia spazio-temporale in tutte le operazioni personali: nessuno, al giorno d’oggi potrebbe immaginare le fatiche e i rischi a cui andava incontro l’uomo del duemila per potersi procurare le cose necessarie per la propria sopravvivenza e per l’appagamento dei suoi infiniti desideri.

Le cronache del tempo, secondo alcuni frammenti di giornali locali riportano incredibili notizie di cronaca “nera” riguardanti furti, scippi, rapine etc.: violenze facilitate dal tipo di transazioni antiquate che caratterizzavano l’economia di quei tempi e relative al fatto che il “valore” era ancora troppo materico nonostante il continuo processo di dematerializzazione in atto e, quindi il capitale era accessibile anche agli estranei.

Chi utilizzava transazioni telematiche o con le rudimentali “card” rischiava di vedersi portar via il conto da esperti ladri informatici. Oggi, si sa, i nostri sistemi sono estremamente sicuri e razionali perché la capitalizzazione delle risorse di singole persone o di società segue un’altra filosofia basata su un criterio più equamente meritocratico che dipende da moltissimi fattori realmente quantificabili che sono ancora in continua fase di studio: tempo, fatica, energie utilizzate, originalità delle idee e creatività, risorse investite sono rilevate dall’ITOD (Intelligent Transmission Operator Detecting) che trasmettono i dati più significativi ad una centrale banca dati iper-controllata dall’SBC, sotto la supervisione dei 12 saggi.

Grazie ai crediti acquisiti in questa banca-dati centralizzata oggi ognuno può usufruire di eque risorse. L’economia del terzo millennio era veramente assurda perché premiava chi sfruttava la manodopera altrui, il successo, la fortuna di possedere determinati talenti o rendite personali.

La società era formata da milioni di poveri e da pochissimi benestanti. Un povero operaio o un semplice lavoratore dipendente (in quel periodo percepiva una remunerazione esigua ed insufficiente per l’auto-mantenimento e per quello dei familiari) viveva di stenti, sproporzionalmente iper-tassato dallo stato e dagli enti locali, impegnato molte ore al giorno per il suo datore di lavoro, mentre un famoso cantante, un attore, un giocatore di calcio, un imprenditore o un politico vivevano con patrimoni da capogiro, realmente sproporzionati rispetto alle personali esigenze.

Nel corso della storia ci sono stati dei tentativi di introdurre una certa giustizia sociale da parte di istituzioni basate su alcune ideologie. Ma non sono riuscite a raggiungere lo scopo a causa dell’enorme egoismo in cui vivevano gli uomini di allora, soprattutto quelli di potere.

Fortunatamente la società d’oggi non è più così, anche se ci rimangono molte cose da fare. Nessuno soffre la fame, la sete, la nudità, la solitudine, l’emarginazione sociale, perché ognuno è valorizzato per quello che è, anche se le sue qualità e le sue doti sono il frutto di una selezione avvenuta al momento del suo concepimento, attraverso una scelta cromosomica mirata e controllata dalla scienza medica denominata EBC (Eugenic Biological Crossing-over), cosa ancora molto discussa tra gli studiosi di etica e morale.

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2700) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

1 Giugno 2016

Messaggio della Madonna di Medjugorje

 

fileDBicn_doc picture
verso etern.DOC

I 10 SEGRETI DI MEDJUGORJE (di Padre Livio Fanzaga):

fileDBicn_mp3 picture
segretimedjugorje.MP3

VIDEO RELATIVI AI MESSAGGI DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

PLAYLIST RELATIVA A MEDJUGORJE (MESSAGGI E COMMENTI IN VIDEO)
https://www.youtube.com/playlist?list=PL_I8V9Z5YmOY_O1E9krjhlTo3O_k-L-6y

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA A PORZUS – Nuova versione

6 luglio 2005

Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO

5 Gennaio 2010

REPORT SUL 21° SECOLO

Attraverso un
fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo
Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del
nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci
vantiamo di essere progrediti. In che cosa consiste, allora, la vera
evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report
cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono
in queste pagine scritte attraverso riflessioni e  considerazioni
sociologiche, antropologiche e filosofiche.

6 Luglio 2005

6 luglio 2005 Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron