Sito creato da un privato (persona fisica) a solo scopo amatoriale, con esclusione di attività professionale e senza scopo di lucro.
Il sito è stato affidato a Maria e benedetto dal parroco.

scrivimi

MONDOCREA: finalità (10.000 visite giornaliere circa)


Per chi desiderasse iscriversi al mio canale YouTube (piaipier):
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Il catechismo dovrebbe servire a preparare il vero cristiano, stimolandolo alla scoperta del fine della propria esistenza e dell’azione salvifica di Gesù Cristo in ogni uomo. Non si tratta di sola “istruzione religiosa di base”, ma anche di “formazione cristiana” vera e propria.
Per formare rettamente, comunque, è giusto che si conoscano le verità fondamentali alle quali aderire.
È necessario sapere che cosa è realmente la Rivelazione divina attraverso le Sacre Scritture. Bisogna conoscere il ruolo che ha la Chiesa fondata da Gesù Cristo e quale comportamento adottare per essere realmente cristiani. È giusto anche conoscere in che cosa credono le altre religioni e le motivazioni di coloro che si dichiarano atei od agnostici.
Alcuni genitori “laici” sostengono che i bimbi non dovrebbero essere influenzati da credi religiosi e quindi preferiscono che siano loro a scegliere da che parte stare, una volta raggiunto l’uso di ragione adulto.
Ma se il bambino non conosce le verità che si insegnano nel catechismo, come farà a scegliere?

In questo campo non si può essere superficiali. È necessario ampliare il più possibile il proprio orizzonte mentale.
Da piccoli ci hanno obbligati ad imparare storia, geografia, matematica , italiano, scienze ecc.
Ora ci sono ingegneri, storici, architetti, tecnici, industriali, medici, insegnanti che esercitano la loro professione anche con competenza. ecc.
Eppure essi hanno faticosamente affrontato molte materie anche controvoglia , ma senza di esse ora non sarebbero dei bravi professionisti.
Nel campo spirituale, se uno vuole crescere deve imparare le basi e deve conoscere molte cose relativa alla Religione, alla Sacra Scrittura, al catechismo ecc.. Poi potrà fare la sua scelta più liberamente. Mi pareva di essere stato chiaro…
Comunque proviamo a pensare bene e con onestà intellettuale: In Italia (e non solo) abbiamo avuto tantissimi geni che hanno dato molto all’umanità grazie anche alla loro formazione di base cristiana. Mi riferisco a Dante Alighieri, a Petrarca, a Michelangelo, a Leonardo da Vinci, a Manzoni ecc.
Come possiamo negare il loro enorme contributo artistico pregno di riferimenti cristiani?
Personalmente ringrazio per l’istruzione e la formazione che mi è stata donata.

Paola De Giorgi nata a Pordenone nel 1980, dopo il percorso di studi classici ha conseguito la Laurea in Filosofia Vecchio Ordinamento presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.
Nel 2013 ha ricevuto il conferimento di Laurea Magistrale in Scienze Religiose rilasciato dall’ISSR “Rufino di Concordia” di Portogruaro e nel 2017 ha terminato il Dottorato in Filosofia presso l’Università Antonianum di Roma con la votazione “Summa cum Laude”.
Attualmente è iscritta al Master di Primo Livello in Scienza e Fede presso l’Istituto Scienza e Fede dell’Università Regina Apostolorum (Roma).
Insegnante di Religione dal 2009, a seguito di 6 anni di incarico svolti alla Scuola dell’Infanzia presso I.C. “Jacopo di Porcia”, dal 2018 è incaricata presso ITST Kennedy di Pordenone.
All’attivo alcune pubblicazioni: 
– La rinascita dell’uomo spirituale in Julius Evola, in Studi Evoliani 2017, Edizioni Arktos, Roma, 2017.
– Curatrice del volume Il Problema della Donna. Scritti sulla femminilità 1921-1971, Pagine Editore, Roma, 2019.
Moderatrice e curatrice dell’Evento: “Evola: è necessario che avvengano gli scandali”, serata a dibattito con il dott. Gianfranco de Turris e il Prof. Gasparotti sul pensiero e la filosofia di Julius Evola; realizzato in partecipazione con il Comune di Pordenone e il Circolo Culturale Eureka di Pordenone.
RIFLESSIONI E MATERIALI PREPARATI PER GLI STUDENTI DA PAOLA DE GIORGI :

Percorso sul senso della vita:

La riflessione sul senso e sul valore da attribuire a questa vita attanaglia tutti gli esseri umani. Molto spesso questi sono interrogativi cui i giovani si rivolgono per cercare di orientare il proprio cammino. Tuttavia, anche le persone più mature, spesso, sentono l’esigenza di confrontarsi con se stesse per rileggere le esperienze fatte e fare una somma di quanto vissuto.

Le risposte della Fede superano grandemente i limiti e le contingenze del “qui ed ora”, rimandando a un’ulteriorità di senso che abbraccia l’eternità. Ciononostante rimane la prospettiva di un senso che si qualifica già a partire dalla dimensione terrena della finitudine. Ciò che sarà di noi nella vita dopo la morte risponde all’orientamento intrapreso fin da ora, da ADESSO! e per il tempo a venire.

Questo concetto è sapientemente introdotto nella visione Dantesca. Nella Divina Commedia, e tramite a quest’opera, Dante cerca di accompagnare l’uomo a fare un cammino fin nel profondo di sé per orientare il suo cammino terreno. Solo guardando alla fragilità delle nostre inquietudini potremo davvero risalire per giungere a contemplare “l’amor che move il sole e l’altre stelle”.

Il materiale di seguito presentato, vorrebbe accompagnare in una riflessione che permette di coniugare l’importanza delle scelte che si compiono a livello quotidiano in prospettiva, al fine di percorrere un cammino di ascesa verso Colui che Solo può riempire di senso le nostre esistenze.

Il percorso preparato permette di iniziare da interrogativi sul senso della Vita: Autentica o Inautentica come esposto nella filosofia Heideggeriana, per arrivare a conciliare la totalità delle dimensioni della persona. Continuando con alcune considerazioni rispetto all’importanza

di un corretto uso della coscienza, che necessita di essere accompagnata nel discernimento a partire dalla conoscenza di quei comportamenti che, quotidianamente, possono tradursi in atti che ci allontanano dal Sommo Bene: Dio. Quindi un’esposizione su Vizi e Virtù, per aiutare a comprendere come semplicemente, a volte, cattive abitudini possono indurre a uno stato di vita “sprecata”.

La nostra società abitata dal materialismo ha perso il contatto con la dimensione più squisitamente spirituale, rimettendola a un’ulteriorità lontana e troppo spesso miscreduta: quella appunto della vita dopo la morte. Tutto ciò senza riprendere la visione unitaria, caldamente accolta fin nel Medio Evo, per cui ciò che sarà di noi in futuro sarà offerto dalla sommatoria delle scelte compiute qui. Non si tratta di meriti o punizioni, ma solo di scelte compiute per pigrizia, ignoranza o comodità; ma di sicuro non mai senza la nostra attiva partecipazione.

“Dio che ti ha creato senza di te, non può salvarti senza di Te” Sant’Agostino, Sermo, CLXIX, 13

 

Introduzione sul senso della vita e sulla vita dopo la morte:
https://biteable.com/watch/il-senso-spirituale-della-vita-_-introduzione-2694304
https://biteable.com/watch/vita-autentica-e-inautentica-2690371
https://prezi.com/v/78mwyrnlx6-d/
https://prezi.com/v/qi1kduxyahcn/
https://prezi.com/v/nv4r5dls9zve/
https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:ae28ab21-1c78-419e-a2e5-6e1247c0c2d8?fmt=video

La vita dopo la morte e la rilettura Dantesca

 

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:3c31b7f0-b742-45b5-91f6-6fcaec66e151?fmt=video

https://prezi.com/v/ribcomhfrrrv/

https://sway.office.com/1y00vZ9PbPSHFHMY?ref=Link&loc=mysways

Vizi e Virtù

https://sway.office.com/IJh6pyeeaDreZs0Q?ref=Link&loc=mysways

https://sway.office.com/CulgMMpB8MQJ1JRa?ref=Link&loc=mysways
https://sway.office.com/LRc1mUYEPixFw0ga?ref=Link&loc=mysways
https://sway.office.com/M7RJMOxfzqMqxGrA?ref=Link&loc=mysways
https://sway.office.com/40oYd1JdXCkF4oWH?ref=Link&loc=mysways
https://sway.office.com/e69S7VFpLDT3PvWP?ref=Link&loc=mysways
https://sway.office.com/PFbD0vwb2Z591lTG?ref=Link&loc=mysways

La coscienza:

 

 

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:a465f108-292d-46ed-90f3-e4349462da08?fmt=post

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:3530c3d0-4e44-479b-ace9-a6ffe846b571?fmt=post

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:08f1f4d1-3491-40dd-a86b-46bd39799092?fmt=post

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:8be1af96-2d72-4928-8d5b-de948c808430?fmt=video

https://sway.office.com/37WBCGCa5IDlLxf9?ref=Link&loc=mysways

https://sway.office.com/JozI7YHD0JoTzENq?ref=Link&loc=mysways

 

 

Dottrina Sociale Chiesa e Bibbia e Vita:

 

https://sway.office.com/Eul30JOCKfLtw9jd?ref=Link&loc=mysways

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:4d051d2c-4bed-4f12-af1b-a49c18bf02e3?fmt=video

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:c673876c-f89c-4053-b084-8872df16a1b5?fmt=video

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:dc843684-d119-4778-bfd5-9194bbcbf141?fmt=video

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:da6b1c38-f67c-4ca4-a8ce-739067befa89?fmt=video

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:80533373-9163-4dc7-a869-ce2da6b061b4?fmt=video

https://sway.office.com/Poz9LtchAh9moFk8?ref=Link&loc=mysways

https://sway.office.com/NxYA5jBFL2oJXfB0?ref=Link&loc=mysways

https://sway.office.com/AiCTpgZ5ZPpLhqKh?ref=Link&loc=mysways

https://prezi.com/v/c1bxsgvgwlz6/

https://prezi.com/v/fapk2zqkrmcp/

https://prezi.com/v/icnvlqtwyutu/

 

 

Rapporto Scienza e Fede:

 

https://sway.office.com/xHC7OUQDGl0GsVsB?ref=Link&loc=mysways

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:bda324ad-fa37-44af-ae63-0a947b577635?fmt=video

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:4d4e3fc1-b69d-4930-ba21-526b12fcf5d1?fmt=video

https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:f7ac5ac0-a38f-4f81-8107-8ed95513c387?fmt=video

https://sway.office.com/6BclUoGXqPJQ8QEc?ref=Link&loc=mysways

https://prezi.com/v/sp1_xzbhp7p2/

https://prezi.com/v/4fn0p-qbfqxk/

https://biteable.com/watch/creazionismo-e-evoluzionismo-a-confronto-2700156
https://prezi.com/v/8h5_bfpqmn2u/
https://sway.office.com/PoKClb5XrxJyvr9q?ref=Link&loc=mysways
https://sway.office.com/TCKRdeqUGeWq0xB0?ref=Link
https://spark.adobe.com/sp/urn:aaid:sc:EU:13568085-e848-4474-8617-021ab5c26dd3?fmt=video

 

 

 

Molti pensano che “godere la vita” e credere nel cristianesimo mettendo in pratica i consigli evangelici non possono conciliarsi. Ma cosa intendiamo per “godimento”?

Se per molti significa ignorare le regole etiche e morali della stessa religione per “godere” illimitatamente dei piaceri della vita terrena, allora non si sono chiesti quali sono le reali conseguenze etiche e morali di un simile modo di pensare, sia per il singolo che per la collettività.

Se ognuno può fare ciò che vuole, anche a discapito degli altri (ma anche di se stesso), nella convinzione che Dio non esiste, e quindi non esiste nemmeno l’anima immortale (per cui con la morte piombiamo tutti nel nulla), allora dobbiamo trarne delle conseguenze logiche in vista di un’implosione sociale.

L’esperienza ci dice che credere nel Vangelo rafforza la motivazione esistenziale, anzi condisce il pensiero e l’azione dando un significato alla vita stessa.

Questo è il vero “godimento” che aiuta la serenità interiore. Credere nell’esistenza del Dio Padre Creatore, del Figlio Salvatore e dello Spirito rigeneratore è davvero una marcia qualitativamente superiore al nichilismo, perché quest’ultimo conduce facilmente alla demotivazione esistenziale.

In sintesi non bisogna confondere i termini “godere” o “piacere” con il termine “gioire” derivante dalla serenità interiore, la quale è il vero “godimento” che ti fa assaporare la vita in modo sobrio ed essenziale.

E chi è profondamente sereno ha più probabilità di saper amare la natura, il prossimo e Dio stesso.

Non è una cosa da poco…

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

Ricordiamo sempre le parole dell’Arcangelo Gabriele a Maria:
”NULLA È IMPOSSIBILE A DIO”
Preghiamo con fede e fiducia chiedendo perdono dei nostri peccati attuali e quelli commessi durante tutta la nostra vita…
Dio è AMORE ONNIPOTENTE, ed ha il potere di fermare la pandemia attuale quando vuole, ma desidera la nostra conversione..

Nulla è a caso. il salmo dice: “L’uomo nella prosperità non comprende, è come gli animali che periscono” (Salmo 49,13).

Nel cosiddetto benessere odierno molti si sono dimenticati di Dio, non frequentano i Sacramenti, non si pentono, non si confessano e non santificano le feste. Moltissimi deridono la religione cattolica, fondata da Gesù Cristo stesso ed i suoi ministri vengono descritti come delle macchiette.

Per questo se supplichiamo il Signore di estinguere la pandemia in corso dobbiamo anche promettere di cambiare vita, altrimenti ci rivolgiamo a Lui solo nel bisogno e questo non è ancora vero amore e non contribuisce a salvare la nostra anima, ben più importante.

Ognuno di noi dovrebbe cambiare condotta e convertirsi sinceramente. Allora il Signore avrà pietà di tutti noi e ci salverà.

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier
Se sei iscritto, qualora lo desiderassi, fai parte della “CONFRATERNITA della COMUNIONE DEI SANTI” beneficiando delle preghiere di tutti i membri.

 

 

Non possiamo sentirci bene psicologicamente se non diamo attenzione all’aspetto spirituale: corpo, mente e spirito; l’attenzione quindi a tutte e tre le componenti umane.

Cos’è quel “vuoto” che tanti di noi avvertono e che interpella le nostre coscienze? Quel bisogno (che ai nostri giorni la scienza rifiuta in nome dell’oggettività) che crea quel “male dell’anima” e che l’uomo con il suo relativismo strisciante non riesce a superare, proprio per questa dimenticanza basilare.

Il bisogno del sacro, non è una opzione tra le tante, ma un elemento della struttura della coscienza e nessuno si può sentire appagato veramente, se non riesce a raggiungere un atteggiamento e credo religioso.

Rudolf Otto, un pastore luterano tedesco, sosteneva che il Sacro è una categoria della mente umana atta a percepire il mondo e quindi anche a condizionare la sua conoscenza. Se è quindi una “categoria” della mente, esprime anche il bisogno di avere una risposta che includa il “sacro”, senza rimandare ad altro e quindi alla scienza e alla filosofia. Ecco la spiritualità, una risposta umana al bisogno della sacralità della vita dell’uomo.

“La grande malattia del ventesimo secolo, che ha a che vedere con tutti i nostri problemi e che ci colpisce sia in quanto singoli individui, sia in quanto società, è la “perdita d’anima”. Quando l’anima è trascurata, non si limita ad abbandonarci; essa ricompare in modo sintomatico nelle ossessioni, nelle dipendenze di ogni genere, nelle forme di violenza e nella perdita di significato della vita; il sacro quindi, non è un momento della storia della coscienza, ma un elemento della struttura della coscienza, e nessuno guarisce veramente e non trova pace, se non riesce a raggiungere un atteggiamento religioso”. (Thomas Moore )

“Negli ultimi trent’anni sono stato consultato da gente venuta da ogni parte del mondo civile; tra tutti i miei pazienti che avevano passato i trentacinque anni, non ne trovai uno i cui problemi non fossero in ultima istanza legati ad una visione religiosa della vita. Posso dire con sicurezza che ognuno di loro si era ammalato, perché aveva perduto ciò che le religioni viventi in ogni epoca hanno dato ai loro seguaci, e nessuno di essi guarì davvero finché non ebbe riacquistata la visione religiosa della vita”. (Carl Jung)

“In tutte le culture storiche conosciute, la religione è sempre stato l’elemento essenziale della cultura stessa; anzi, era il suo centro determinante”. (Papa Ratzingher).

Per un bene-essere quindi è indispensabile far riferimento con la Fede al nostro Creatore, senza la quale, ogni uomo avverte un vuoto che lo tiene sulle corde; è come se vivesse da dissociato, perchè vive dimenticando e trascurando la sua vera identità di figlio di Dio.

(Estratto di un testo di Eugenio Carretta relativo ad una mia domanda su QUORA)

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2700) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

Esiste senza esserne sufficientemente consapevole.

Vive senza stupirsi della vita.

Pensa rimanendo alla superficie di se stesso.

Socializza solo per un suo esclusivo tornaconto.

Ascolta poco se stesso e ascolta gli altri senza amore.

Vive nella paura di ogni cambiamento e teme la solitudine perché non vuole pensare.

Vede la religione come un orpello necessario per l’ordine sociale.

 

 

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2700) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE DICHIARAZIONE
”DOMINUS IESUS”
CIRCA L’UNICITÀ E L’UNIVERSALITÀ SALVIFICA 
DI GESÙ CRISTO E DELLA CHIESA

 

(22) Con la venuta di Gesù Cristo salvatore, Dio ha voluto che la Chiesa da Lui fondata fosse lo strumento per la salvezza di tutta l’umanità (cf. At 17,30-31).

Questa verità di fede niente toglie al fatto che la Chiesa consideri le religioni del mondo con sincero rispetto, ma nel contempo esclude radicalmente quella mentalità indifferentista « improntata a un relativismo religioso che porta a ritenere che “una religione vale l’altra” ».

Se è vero che i seguaci delle altre religioni possono ricevere la grazia divina, è pure certo che oggettivamente si trovano in una situazione gravemente deficitaria se paragonata a quella di coloro che, nella Chiesa, hanno la pienezza dei mezzi salvifici.

Tuttavia occorre ricordare « a tutti i figli della Chiesa che la loro particolare condizione non va ascritta ai loro meriti, ma ad una speciale grazia di Cristo; se non vi corrispondono col pensiero, con le parole e con le opere, non solo non si salveranno, ma anzi saranno più severamente giudicati ».

Si comprende quindi che, seguendo il mandato del Signore (cf. Mt 28,19-20) e come esigenza dell’amore a tutti gli uomini, la Chiesa « annuncia, ed è tenuta ad annunciare, incessantemente Cristo che è “la via, la verità e la vita” (Gv 14,6), in cui gli uomini trovano la pienezza della vita religiosa e nel quale Dio ha riconciliato a sé tutte le cose ».

 

 

 

Il Vangelo a cura di Ermes Ronchi

Se mercanteggiamo con lui, Dio ci rovescia il tavolo

III Domenica di Quaresima – Anno B

Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete. Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!». I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: «Lo zelo per la tua casa mi divorerà». Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo. […]

Gesù entra nel tempio: ed è come entrare nel centro del tempo e dello spazio, nel fulcro attorno al quale tutto ruota. Ciò che ora Gesù farà e dirà nel luogo più sacro di Israele è di capitale importanza: ne va di Dio stesso. Gesù si prepara una frusta e attraversa la spianata come un torrente impetuoso, travolgendo uomini, animali, tavoli e monete. I tavoli rovesciati, le sedie capovolte, le gabbie portate via mostrano che il capovolgimento portato da Gesù è totale.

Vendono buoi per i ricchi e colombe per i sacrifici dei poveri. Gesù rovescia tutto: è finito il tempo del sangue per dare lode a Dio. Come avevano gridato invano i profeti: io non bevo il sangue degli agnelli, io non mangio la loro carne; misericordia io voglio e non sacrifici (Os 6,6). Gesù abolisce, con il suo, ogni altro sacrificio; il sacrificio di Dio all’uomo prende il posto dei tanti sacrifici dell’uomo a Dio.

Gettò a terra il denaro, il dio denaro, l’idolo mammona, vessillo innalzato sopra ogni cosa, installato nel tempio come un re sul trono, l’eterno vitello d’oro è sparso a terra, smascherata la sua illusione.
E ai venditori di colombe disse: non fate della casa del Padre, una casa di mercato. Dio è diventato oggetto di compravendita. I furbi lo usano per guadagnarci, i devoti per guadagnarselo. Dare e avere, vendere e comprare sono modi che offendono l’amore. L’amore non si compra, non si mendica, non si impone, non si finge.
Non adoperare con Dio la legge scadente del baratto dove tu dai qualcosa a Dio perché lui dia qualcosa a te. Come quando pensiamo che andando in chiesa, compiuto un rito, accesa una candela, detta quella preghiera, fatta quell’offerta, abbiamo assolto il nostro dovere, abbiamo dato e possiamo attenderci qualche favore in cambio.

Così siamo solo dei cambiamonete, e Gesù ci rovescia il tavolo. Se crediamo di coinvolgere Dio in un gioco mercantile, dobbiamo cambiare mentalità: Dio non si compra ed è di tutti. Non si compra neanche a prezzo della moneta più pura. Dio è amore, chi lo vuole pagare va contro la sua stessa natura e lo tratta da prostituta. «Quando i profeti parlavano di prostituzione nel tempio, intendevano questo culto, tanto pio quanto offensivo di Dio» (S. Fausti): io ti do preghiere e offerte, tu mi dai lunga vita, fortuna e salute.

Casa del Padre, sua tenda non è solo l’edificio del tempio: non fate mercato della religione e della fede, ma non fate mercato dell’uomo, della vita, dei poveri, di madre terra. Ogni corpo d’uomo e di donna è divino tempio: fragile, bellissimo e infinito. E se una vita vale poco, niente comunque vale quanto una vita. Perché con un bacio Dio le ha trasmesso il suo respiro eterno.

(Letture: Esodo 20,1-17; Salmo 18; 1 Corinzi 1,22-25; Giovanni 2,13-25)

Commento al Vangelo domenica 4 marzo 2018 – p.Ermes Ronchi

 

 

1 la Religione cattolica è quella vera. Oltre a quelle precedenti, lo dimostrano le apparizioni mariane di Medjugorje: la Madonna si mostra ai veggenti dall’aldilà e dona i messaggi ad una parrocchia cattolica per l’umanità intera.

2 Gesù Cristo è il Signore dell’Universo, vero Dio e vero uomo, il quale in stretta unione col Padre e lo Spirito Santo, sta sorreggendo l’intera umanità per salvare tutti gli uomini. Lo dimostra il fatto che la terra, con tutti i gravissimi pericoli cosmici ed i cataclismi che rischia continuamente, è ancora intatta.

3 Nella Santa Eucaristia riceviamo davvero il corpo, il sangue, l’anima e la divinità di Gesù Cristo. Oltre ad essere una verità di fede, lo dimostrano i numerosi miracoli eucaristici in tutto il mondo e tutti i più grandi mistici, i quali sostengono che tramite l’Eucaristia riceviamo grandi grazie per la Vita Eterna.

4 Tutti gli uomini sono mortali, ma l’anima è immortale ed è destinata al Paradiso. Lo dimostra il fatto che tutti in qualche modo aneliamo ad una perfezione che ancora non riusciamo a trovare su questa terra: quella di essere uniti al Creatore per l’eternità.

5 Lo spazio ed il tempo non esistono: sono un’invenzione della mente umana. Lo dimostra il fatto che il passato non c’è più, il futuro non c’è ancora e tutti noi viviamo solo nell’istante, il quale è eterno.

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2200) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier a cura di https://www.mondocrea.it

 

Il Vangelo – a cura di Ermes Ronchi

XX Domenica – Tempo Ordinario – Anno A –
agosto 2017

E Dio si arrese alla fede indomita di una madre

Matteo 15,21-28

In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché ci viene dietro gridando!». Egli rispose: «Non sono stato mandato se non alle pecore perdute della casa d’Israele». Ma quella si avvicinò e si prostrò dinanzi a lui, dicendo: «Signore, aiutami!». Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini». «È vero, Signore – disse la donna –, eppure i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni». Allora Gesù le replicò: «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri». E da quell’istante sua figlia fu guarita.

La donna delle briciole, una madre straniera, intelligente e indomita, che non si arrende ai silenzi e alle risposte brusche di Gesù, è uno dei personaggi più simpatici del Vangelo. E Gesù, uomo di incontri, esce trasformato dall’incontro con lei.

Una donna di un altro paese e di un’altra religione, in un certo senso “converte” Gesù, gli fa cambiare mentalità, lo fa sconfinare oltre Israele, gli apre il cuore alla fame e al dolore di tutti i bambini, che siano d’Israele, di Tiro e Sidone, figli di Raqqa o dei barconi, poco importa: la fame è uguale, il dolore è lo stesso, identico l’amore delle madri. No, dice la donna a Gesù, tu non sei venuto solo per quelli di Israele, ma anche per me, tu sei Pastore di tutto il dolore del mondo.

Anche i discepoli sono coinvolti nell’assedio tenace della donna: Rispondile, così ci lascia in pace. Ma la posizione di Gesù è molto netta e brusca: io sono stato mandato solo per quelli della mia nazione, quelli della mia religione e della mia cultura.
La donna però non si arrende: aiuta me e mia figlia! Gesù replica con una parola ancora più ruvida: Non si toglie il pane ai figli per gettarlo ai cani. I pagani, dai giudei, erano chiamati “cani” e disprezzati come tali.

E qui arriva la risposta geniale della donna: è vero, Signore, eppure i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni. È la svolta del racconto. Questa immagine illumina Gesù. Nel regno di Dio, non ci sono figli e no, uomini e cani. Ma solo fame e figli da saziare, e figli sono anche quelli che pregano un altro Dio.
Donna, grande è la tua fede! Lei che non va al tempio, che non conosce la Bibbia, che prega altri dei, per Gesù è donna di grande fede.

La sua grande fede sta nel credere che nel cuore di Dio non ci sono figli e cani, che Lui prova dolore per il dolore di ogni bambino, che la sofferenza di un uomo conta più della sua religione. Lei non conosce la fede dei catechismi, ma possiede quella delle madri che soffrono. Conosce Dio dal di dentro, lo sente all’unisono con il suo cuore di madre, lo sente pulsare nel profondo delle sue piaghe: «è con il cuore che si crede», scrive Paolo (Rm 10,10). Lei sa che Dio è felice quando una madre, qualsiasi madre, abbraccia felice la carne della sua carne, finalmente guarita.

Avvenga per te come desideri. Gesù ribalta la domanda della madre, gliela restituisce: Sei tu e il tuo desiderio che comandate. La tua fede e il tuo desiderio sono come un grembo che partorisce il miracolo.
Matura, in questo racconto, un sogno di mondo da abbracciare: la terra come un’unica grande casa, con una tavola ricca di pane e ricca di figli. E tutti, tutti sono dei nostri.

(Letture: Isaia 56,1.6-7; Salmo 66; Romani 11,13-15.29-32; Matteo 15,21-28)

1 Giugno 2016

Messaggio della Madonna di Medjugorje

 

fileDBicn_doc picture
verso etern.DOC

I 10 SEGRETI DI MEDJUGORJE (di Padre Livio Fanzaga):

fileDBicn_mp3 picture
segretimedjugorje.MP3

VIDEO RELATIVI AI MESSAGGI DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

PLAYLIST RELATIVA A MEDJUGORJE (MESSAGGI E COMMENTI IN VIDEO)
https://www.youtube.com/playlist?list=PL_I8V9Z5YmOY_O1E9krjhlTo3O_k-L-6y

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA A PORZUS – Nuova versione

6 luglio 2005

Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO

5 Gennaio 2010

REPORT SUL 21° SECOLO

Attraverso un
fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo
Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del
nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci
vantiamo di essere progrediti. In che cosa consiste, allora, la vera
evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report
cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono
in queste pagine scritte attraverso riflessioni e  considerazioni
sociologiche, antropologiche e filosofiche.

6 Luglio 2005

6 luglio 2005 Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron