Sito creato da un privato (persona fisica) a solo scopo amatoriale, con esclusione di attività professionale e senza scopo di lucro.
Il sito è stato affidato a Maria e benedetto dal parroco.

scrivimi

MONDOCREA: finalità (10.000 visite giornaliere circa)


Per chi desiderasse iscriversi al mio canale YouTube (piaipier):
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

O Vergine Santa, Tua apparisti alla piccola Teresa Dush in un anno che ha conosciuto un terribile morbo, il “colera”, che ha ucciso milioni di figli tuoi in tutta l’Europa. Anche gli abitanti del piccolo paese di Porzus hanno pianto la morte di alcuni loro parenti, amici, compaesani, invocando la Tua materna intercessione.
Tu li hai ascoltati, liberandoli da quel terribile male, ed essi, riconoscenti, ti hanno invocata, Madre amorevole.
Come segno del loro perenne grazie, ci hanno lasciato una Tua dolce immagine, chiamandoti

SALUS INFIRMORUM.

Anche noi, guardando il dolce Tuo volto e quello del Tuo amatissimo Figlio, nostro Signore, Ti chiediamo con fiducia e con speranza: liberaci dai tanti mali morali e spirituali che insidiano lo nostra fede in Dio, ma proteggici anche dai tanti mali fisici, delle tante malattie che minacciano lo nostra vita, e quella dei nostri famigliari e delle nostre comunità.
Donaci la tua filiale confidenza al volere del Padre, sì da poter dire sempre, come Te: …”Si compia in noi, o Signore, la tua santa volontà”

Cosi sia!

(mons. Andrea Bruno Mazzocato, Arcivescovo di Udine)

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

 

 

 

 

Dopo il recente ritrovamento di un testo autografo del Grimaz, testimone vissuto pochi anno dopo la scomparsa della veggente Teresa Dush, alcuni eventi delle famose apparizioni di Porzus, in provincia di Udine (1855) assumono una sfumatura diversa dalla versione precedente:

PORZUS (Provincia di Udine)

Era circa il mezzogiorno dell’8 settembre del 1855. Teresa Dus, una giovinetta di Porzus, tornava, come al solito, a casa con la sua mucca.
Teresa pensava che la sua mucca non fosse abbastanza sazia e decise di prendere la gerla ed il falcetto per tagliare un po’ d’erba.

Mentre era sul prato, situato fuori del paese, udì una voce che le chiedeva che cosa facesse lì.
Vide una bellissima Signora e le rispose che stava tagliando un po’ d’erba per la mucca.

La Signora le fece notare che quel giorno era festivo, e che Dio ha proibito di lavorare nei giorni di festa, pertanto era un peccato.
Poi le chiese il falcetto e l’aiutò. La esortò poi di raccomandare alla popolazione di pregare e di fare una processione partendo da Attimis e Forame verso la chiesa di Porzus. Aggiunse di raccomandare a tutti di non lavorare, di non profanare le feste in nessun modo e che si smetta di bestemmiare perché il suo buon Gesù con il Padre eterno è molto sdegnato per questo. Le disse che la sua preghiera ha molto valore di fronte all’immensa misericordia di Dio ed è per questo che il mondo continuava ad esistere. Se un buon cristiano pregherà e si accorderà con lei – aggiunse – la sua misericordia non avrà termine ma aumenterà sempre di più.
Teresa le domandò chi fosse e la Signora le rispose che per ora non aveva tempo di spiegarglielo perché aveva ancora figli e figlie a casa, ma sarebbe tornata ancora entro breve tempo.

Poi ritornò a raccomandarle di correre a casa gridando che non lavorino più la festa, altrimenti grandi malattie e il colera sarebbero ritornati se avessero continuato a comportarsi in quel modo. Ammonì che Il male causerà persino la malattie delle mele, dell’uva, delle patate e di qualsiasi frutto. Ribadì inoltre di non bestemmiare perché è un gravissimo peccato che offende molto Dio.

Teresa cominciò a recarsi verso casa, mentre la Signora si diresse dalla parte opposta. Dopo dieci metri la piccola Teresa si voltò indietro e gradualmente la vide sparire.
Arrivò a casa e comunicò alla popolazione quello che aveva visto ed udito e che la Signora sarebbe tornata presto, ma non sapeva dove. Molti, però, non credevano molto

Intanto il colera faceva molte vittime e la popolazione usava andare in chiesa a dire il rosario.
Il 27 settembre, durante la recita del rosario serale era presente anche la piccola Teresa insieme alla sua amica coetanea Maria Turca detta Tracogna.

D’un tratto le appare la Celeste Signora che la invitava a salire verso il coro.
Ella salì insieme a Maria Turca. Quando giunsero, la Madonna prese la mano di Teresa, la quale vedeva tutta la chiesa illuminata come a giorno. Fecero il giro dell’altare, sino alla porta della chiesa mentre Teresa esclamava che la vedeva bene e che la stava tenendo per la mano e per le braccia. Nessuno, però vedeva nulla.
Giunti alla porta della Chiesa la Madonna la salutò dicendole addio e sparì.
Ma la gente era ancora rimasta un po’ incredula e voleva un segno.

Tre giorni dopo, il 30 settembre, durante la recita del rosario, Teresa vide per la terza volta La Vergine Maria che le faceva cenno di salire, sulla parte sinistra del coro. Le persone presenti la incitarono a salire e a farsi rilasciare un segno.
Quando Teresa, insieme alle sue amichette, si trovò dietro all’altare, la Celeste Signora le impresse una croce bianca sulla mano destra.

Uscita dalla chiesa si diresse verso il borgo mentre la gente la seguiva e chiedeva dove fosse la Vergine. Ella rispondeva che era proprio lì accanto a lei e che poteva toccare le sue vesti, mentre un ragno saliva sul suo abito.
Ma la popolazione, che stava pregando, non vedeva altro che il ragno.
Il padre , venuto a conoscenza dei fatti, vedendola la chiamò e la condusse verso casa. La Madonna, a pochi metri da casa sua, la lasciò salutandola e mentre si allontanava le raccomandò per la terza volta di dire a tuttti che non bestemmiassero e che santificassero le feste non lavorando. Poi scomparve alla sua vista.
Tutti, dopo quella apparizione, poterono vedere la croce sulla mano e si misero a pregare e ringraziare la Madonna per quei fatti….

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

Sin da piccolo la figura di papa Giovanni XXIII mi ha sempre affascinato per i motivi ormai molto noti a tutti.  Il “Papa Buono” era davvero il papa di tutti.

Nel giorno più drammatico della crisi di Cuba, anche se ero bambino, percepivo coscientemente il gravissimo pericolo di una Guerra Mondiale Atomica e anch’io risposi all’invito del papa di pregare per la pace. Ed in effetti, dopo l’annuncio del ritiro dei sovietici da Cuba, tutto il mondo tirò un respiro di sollievo.

 

ALCUNI EVENTI CHE MI PORTANO A CONSIDERARE LA VICINANZA SPIRITUALE DI QUESTO GRANDE SANTO:

 

 

A questo proposito mons. Loris Capovilla scrisse di suo pugno una bella preghiera alla Madonna di Porzus:

 

 

Al termine dell’intervista ci diede una benedizione e ci regalò il libro “IL GIORNALE DELL’ANIMA” con la sua dedica:

 

 

Poi mons. Loris Capovilla ci fece visitare il suo museo privato che conteneva vestiti, oggetti e scritti appartenenti a papa Giovanni XXIII

In seguito mantenemmo i nostri rapporti di amicizia telefonicamente.

 

 

Da allora ho seguito queste indicazioni per ottenere ogni giorno l’indulgenza plenaria.

 

 

SOLO PER OGGI

Solo per oggi cercherò di vivere alla giornata senza voler risolvere i problemi della mia vita tutti in una volta. Solo per oggi avrò la massima cura del mio aspetto: vestirò con sobrietà, non alzerò la voce, sarò cortese nei modi, non criticherò nessuno, non cercherò di migliorare o disciplinare nessuno tranne me stesso. Solo per oggi sarò felice nella certezza che sono stato creato per essere felice non solo nell’altro mondo, ma anche in questo. Solo per oggi mi adatterò alle circostanze, senza pretendere che le circostanze si adattino ai miei desideri. Solo per oggi dedicherò dieci minuti del mio tempo a sedere in silenzio ascoltando Dio, ricordando che come il cibo è necessario alla vita del corpo, così il silenzio e l’ascolto sono necessari alla vita dell’anima. Solo per oggi, compirò una buona azione e non lo dirò a nessuno. Solo per oggi mi farò un programma: forse non lo seguirò perfettamente, ma lo farò. E mi guarderò dai due malanni: la fretta e l’indecisione. Solo per oggi saprò dal profondo del cuore, nonostante le apparenze, che l’esistenza si prende cura di me come nessun altro al mondo. Solo per oggi non avrò timori. In modo particolare non avrò paura di godere di ciò che è bello e di credere nell’Amore. Posso ben fare per 12 ore ciò che mi sgomenterebbe se pensassi di doverlo fare tutta la vita.

 

 

Ogni giorno, appena mi sveglio, penso a questo scritto e sento in me una gran consolazione perché percepisco che è un efficace rimedio per combattere certe tentazioni.

 

Ho fatto una considerazione:

Io sono nato il 19 aprile 1949:

il 19 ed il 49 appaiono sia come giorno che come anno della mia nascita.

Davvero una coincidenza particolare. Intuisco una cosa: il momento della morte terrena di un uomo santo è quello della nascita al Cielo. Papa Giovanni segue ognuno di noi dal Cielo (non dimentichiamo che ha contribuito enormemente ad evitare una catastrofe nucleare globale. Ciò significa che davvero Egli voleva il bene di TUTTI!)

Papa Giovanni XXIII ora è santo e desidera fare il bene sulla terra anche dal Cielo.

Egli aveva istituito un’indulgenza plenaria che tutti possono seguire…

 

 

Ecco uno dei brani del diario di papa Giovanni XXIII che mi ha davvero colpito e commosso:

FRA’ TOMMASO

Dal “Il giornale dell’anima” di papa Giovanni XXIII

1 agosto 1904

Il Laico che pulisce la camera, mi serve a tavola, il buon fratel Tommaso, mi fa meditare assai. È adulto piuttosto che giovane, di maniere gentilissime, alto della persona, avvolto in quell’abito nero lunghissimo, che egli non nomina senza chiamar santo. Allegro sempre, non parla che di Dio e dell’amore divino; non alza mai gli occhi in faccia a veruno; in chiesa, davanti al Ss. Sacramento, sta prostrato sul nudo pavimento, immobile come una statua.

Venne dalla Spagna sino a Roma per farsi passionista, e vive beato, facendo il servitore di tutti, semplice come una creatura senza ideali attraenti, senza miraggi brillanti, povero frate laico per tutta la vita.

Oh, davanti alla virtù di fratel Tommaso io sono davvero niente, io dovrei baciare il lembo del suo saio e mettermi ad ascoltarlo come maestro! Eppure io sono quasi sacerdote, ricolmo di tante grazie!

Dov’è il mio spirito di penitenza, di umiltà; la mia modestia, il mio spirito di orazione, la mia vera sapienza?

Ah, fra Tommaso, fra’ Tommaso, quante cose mi insegni! Quanti poveri fraticelli laici, quanti sconosciuti religiosi risplenderanno di gloria un giorno, nel regno di Dio! Ed io perché non otterrò altrettanto?

O Gesù, infondetemi lo spirito di penitenza, di sacrificio, di mortificazione. (p.164)

 

 

 

 

 

1 Giugno 2016

SITI CON RIFLESSIONI E LITURGIA

http://www.riflessioni.it

Liturgia delle ore:
http://www.liturgiadelleore.it/

PENSIERO DEL GIORNO:

“Ogni progresso spirituale deve essere inteso come espressione di grado superiore di amore e non semplicemente come progresso del nostro comportamento morale, il quale può avere origine da un motivo gratificante e condizionarsi e terminare in esso ” (p.Albino, Diario, p.218)

1 Giugno 2016

Messaggio della Madonna di Medjugorje

PELLEGRINAGGI A MEDJUGORJE DA CIVIDALE

commenti personali di alcuni messaggi:

fileDBicn_doc picture
verso etern.DOC

I 10 SEGRETI DI MEDJUGORJE (di Padre Livio Fanzaga):

fileDBicn_mp3 picture
segretimedjugorje.MP3

VIDEO RELATIVI AI MESSAGGI DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

PLAYLIST RELATIVA A MEDJUGORJE (MESSAGGI E COMMENTI IN VIDEO)
https://www.youtube.com/playlist?list=PL_I8V9Z5YmOY_O1E9krjhlTo3O_k-L-6y

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA A PORZUS – Nuova versione

LA BIBBIA DI GERUSALEMME GRATIS IN PDF EBOOK
Per chi non lo sapesse è pronta l’intera Bibbia di Gerusalemme in formato pdf ebook gratis in lingua italiana da scaricare :


bibbia-gerusalemme.pdf

 

 

6 luglio 2005

Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron

1 Giugno 2016

Alida Puppo

Chi è Alida Puppo

1 Giugno 2016

Enrico Marras

Chi è Enrico Marras

1 Giugno 2016

MULTIMEDIALITÀ del curatore del portale:

VIDEO PER LA RIFLESSIONE
Video personali su alcune località del Friuli
CIVIDALE DEL FRIULI – Patrimonio dell’UNESCO
SLIDES UTILI PER LA FORMAZIONE
Esistere con stupore
ULTIMI AGGIORNAMENTI

5 Gennaio 2010

REPORT SUL 21° SECOLO

Attraverso un
fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo
Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del
nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci
vantiamo di essere progrediti. In che cosa consiste, allora, la vera
evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report
cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono
in queste pagine scritte attraverso riflessioni e  considerazioni
sociologiche, antropologiche e filosofiche.

28 Agosto 2009

Beppino Lodolo – una voce amica per gli italiani nel mondo

BEPPINO LODOLO

10 Marzo 2008

SOLIDARIETA’ per chi soffre della malattia del BURULI

http://www.amicipl.it/WebBuruli.htm
http://it.youtube.com/watch?v=tDdRLKJYd3w
Chi volesse aiutare queste persone scriva:
e-mail:roberto@amicipl.it

EMERGENZA MALI
Aiutiamo una bimba cinese senza arti inferiori:

fileDBicn_boh picture
chinagirl.pps

 

 

20 Ottobre 2006

Preghiere con testi e mp3

Preghiere con testi e mp3

IL CASO DI UNA STIMMATIZZATA DI UDINE, RAFFAELLA LIONETTI, UMILE MISTICA
Raffaella Lionetti, la Gemma Galgani di Udine

6 Agosto 2006

Riflessioni audio in mp3. Video personali

Riflessioni audio mp3 Video personali

6 Luglio 2005

6 luglio 2005 Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron

21 Novembre 2001

Artisti Friulani

continua