Sito creato da un privato (persona fisica) a solo scopo amatoriale, con esclusione di attività professionale e senza scopo di lucro.
Il sito è stato affidato a Maria e benedetto dal parroco.

scrivimi

MONDOCREA: finalità (10.000 visite giornaliere circa)


Per chi desiderasse iscriversi al mio canale YouTube (piaipier):
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

Dal momento in cui veniamo concepiti impariamo a percepire, a comunicare, a muoverci, a relazionarci con il mondo esterno e la società.

Nessuno può dire: ora so abbastanza. Ci sono molte più cose che non conosciamo di quelle che effettivamente sappiamo.

La nostra mente e il suo funzionamento sono ancora per noi un grande mistero. Noi stessi crediamo di conoscerci bene, ma non è così.

Spesso la presunzione e l’orgoglio ci impediscono di conoscere oggettivamente la realtà…

Nella società commettiamo molti errori perché non ci conosciamo e non conosciamo affatto gli altri.

Proiettiamo spesso sugli altri le nostre fragilità e siamo pronti ad emettere giudizi affrettati e superficiali

Cerchiamo il confronto perché non siamo soddisfatti di noi stessi e spesso siamo mossi da una strisciante forma di invidia…

Se desideriamo conoscerci meglio è necessario fare spesso deserto attorno a noi ed in noi….

La maggior parte di noi ha paura di conoscere le ombre interiori che emergono allorché indaga su chi realmente siamo.

Chi desidera coraggiosamente conoscere se stesso deve accettare anche le proprie ombre senza agitarsi o cercare il confronto.

E’ necessario conoscere serenamente i propri limiti se si vuole vivere in modo più autentico.

Se siamo realmente consapevoli dei propri limiti superiamo i nostri stessi pregiudizi e la mente si apre a nuovi orizzonti.

Non possiamo giudicare nessuno, nemmeno noi stessi

Conoscersi a fondo implica sofferenza ma anche gioia. Si può essere gioiosi anche se ci scopriamo piuttosto mediocri.

Ma la mediocrità non è quello che comunemente si pensa…

Evitiamo di confrontarci: ognuno di noi è quello che è, unico ed irripetibile. Impariamo dagli altri quello che può esserci utile, ma non ci dobbiamo scoraggiare se ci sentiamo inferiori.

Pensiamo ai tanti doni nascosti che non sappiamo di avere…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

Chi bestemmia spesso per abitudine e vorrebbe smettere, cominci a lodare Dio per il grande dono dell’esistenza.

Chi non rispetta e non onora i genitori, pensi spesso che Dio gli ha donato l’esistenza tramite loro e prenda consapevolezza delle loro fatiche per allevarlo ed educarlo.

Chi offende spesso il prossimo o tende a sfruttarlo con ogni mezzo, pensi che ogni uomo è fatto ad immagine e somiglianza di Dio.

Chi tende a rubare e vorrebbe smettere, pensi alla fatica che fanno gran parte degli uomini per sopravvivere.

Chi dice spesso bugie o calunnia il prossimo, pensi che la vita eterna è innanzittutto Verità e nulla sarà nascosto…

Chi è avido od invidioso, pensi alla brevità della sua vita terrena e che un giorno dovrà trovarsi di fronte a Dio…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”:

 

 

 

1 – Limita i tuoi desideri e le tue aspettative. Molte ti deluderanno e questo è fonte di infelicità. È giusto programmare il proprio futuro, ma devi essere realistico in base alle tue potenzialità..

2 – Non attaccarti troppo ai tuoi punti di vista ed alle cose che credi di possedere. Tutto muta in questa dimensione spazio-temporale.

3 – Non offenderti se intuisci che ti sottovalutano. Pensa che, in fondo, su alcuni punti spesso hanno anche ragione, ma per questo non devi angosciarti. Vivi con un po’ di auto-ironia.

4 – Sii molto attento all’invidia che serpeggia in te: cerca di individuarla coraggiosamente, ma non alimentarla in te perché essa assorbe le tue energie e smorza la tua creatività.

5 – Evita di confrontarti: tu sei quello che sei, unico ed irripetibile. Impara dagli altri quello che può esserti utile, ma non ti devi scoraggiare se ti senti inferiore. Pensa ai tanti doni nascosti che non sai di avere…

6 – Vivi i rapporti umani con un certo distacco : fa’ del bene in modo ragionevole e con prudenza, ma sappi che pochissimi sono i veri amici, per cui non aspettarti nulla da nessuno, nemmeno la gratitudine. Tu ama senza preoccuparti troppo di essere riamato perché solo Dio vede in profondità le tue azioni.

7 – Cerca di vedere nel Creato l’impronta di Dio, Amore Onnipotente, che ti ama e ti sorregge continuamente. Dolore e morte sono inevitabili, ma se ti affidi a Dio, tramite Gesù Cristo, non sarai deluso. Per questo chiedi spesso perdono dei tuoi peccati, frequenta i sacramenti, trova tempo e luogo per la preghiera del cuore, ama anche i tuoi nemici…

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri). Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”:

 

 

 

Se senti in te odio, neutralizzalo con la forza dell’amore.

Se avverti che stai perdendo la pazienza, respira profondamente e pensa ai tuoi difetti.

Se ti accorgi che in te freme l’invidia, fermati a pensare ciò che hai e che altri non hanno.

Se in te fermenta l’orgoglio, pensa alla tua fragile essenza di fronte all’immenso Universo.

Se serpeggia in te la concupiscenza, pensa che ogni forma di piacere mondano svanisce presto.

Se sei inaridito dall’avidità e dall’avarizia, pensa che nulla in questa vita terrena é davvero nostro.

Se sei dominato dall’indifferenza sul senso della vita, osserva a fondo ogni forma di esistenza e cogli l’armonia del Creato…

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000 iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier
Se sei iscritto, qualora lo desiderassi, fai parte della “CONFRATERNITA della COMUNIONE DEI SANTI” beneficiando delle preghiere di tutti i membri.

 

 

 

Perché tante inutili preoccupazioni? Perché anticipare le sofferenze prima ancora che avvengano? Ciò moltiplica il dolore presente.

Se si desidera essere interiormente sereni è necessario relativizzare tutto ciò che ci procura disagio e cercare di comprendere davvero in profondità come funziona la nostra mente.

Se si è soggetti all’ira, ad esempio, soffermiamoci a capire il perché essa ha bisogno di fluire in modo così irruento dalla nostra psiche, ma senza lasciarci sommergere da essa. È anche per questo che la società diventa sempre più violenta: non riusciamo a controllare queste emozioni così aggressive e le trasmettiamo anche agli altri. Soffermandoci a riflettere possiamo rompere questa catena.

La stessa cosa vale per l’invidia: perché invidiamo il prossimo? Se riusciamo a comprendere i concatenamenti interiori che provocano questo sentimento che riteniamo “negativo”, siamo già a buon punto nel nostro cammino evolutivo, anche se solo all’inizio.

Osserviamo la nostra aggressività, la nostra invidia e tutti gli altri sentimenti con coraggio. Anche se non riusciamo a sconfiggere subito le negatività che essi comportano nei rapporti umani e con se stessi, perseveriamo nella nostra osservazione, indaghiamo con pazienza senza avere l’ossessione di ottenere chissà quali risultati subito.

I risultati verranno da soli, quando abbiamo cominciato a comprendere..

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier Se sei iscritto, qualora lo desiderassi, fai parte della “CONFRATERNITA della COMUNIONE DEI SANTI” beneficiando delle preghiere di tutti i membri.

 

 

 

 

 

San Tommaso d’Aquino, notissimo dottore della Chiesa, sostiene che Dio permette la tentazione per far conoscere all’uomo tentato:

la sua fragilità;

la santificazione che in lui si è operata;

la sua altissima dignità, che desta l’invidia di un angelo;

(rivolto al tentatore) quanto sia grande la virtù di Cristo, che egli non può superare.

 

Inoltre, Dio permette la tentazione:

per reprimere la superbia;

per rendere più forte la virtù con l’esercizio e con l’esperienza;

per provocare lo sviluppo delle virtù;

per rendere l’uomo più pronto a compiere il bene.

 

Il diavolo tenta sempre per nuocere, anche se ha bisogno di tentare per conoscere le tendenze negative dell’uomo…

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2700) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

Dal libro della Sapienza 1,13-15; 2,23-24

 

Dio non ha creato la morte e non gode per la rovina dei viventi. Egli infatti ha creato tutte le cose perché esistano;

le creature del mondo sono portatrici di salvezza, in esse non c’è veleno di morte, né il regno dei morti è sulla terra.

La giustizia infatti è immortale. Sì, Dio ha creato l’uomo per l’incorruttibilità, lo ha fatto immagine della propria natura.

Ma per l’invidia del diavolo la morte è entrata nel mondo e ne fanno esperienza coloro che le appartengono.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2500) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

L’invidia è un vizio capitale. Consiste nella tristezza che si prova davanti ai beni altrui e nel desiderio smodato di appropriarsene, sia pure indebitamente. Quando arriva a volere un grave male per il prossimo, l’invidia diventa peccato mortale: Sant’Agostino vedeva nell’invidia il peccato diabolico per eccellenza.

Dall’invidia nascono l’odio, la maldicenza, la calunnia, la gioia causata dalla sventura del prossimo e il dispiacere causato dalla sua fortuna. L’invidia può condurre ai peggiori misfatti.

La morte è entrata nel mondo per invidia del diavolo (Sap 2,24): L’invidia rappresenta una delle forme della tristezza e quindi un rifiuto della carità; si lotta contro l’invidia mediante la benevolenza e l’umiltà. Vorreste vedere Dio glorificato da voi? Ebbene, rallegratevi dei progressi del vostro fratello, ed ecco che Dio sarà glorificato da voi.

Dio sarà lodato – si dirà – dalla vittoria sull’invidia riportata dal suo servo, che ha saputo fare dei meriti altrui il motivo della propria gioia ».

(San Giovanni Crisostomo, In epistulam ad Romanos, homilia 7, 5: PG 60, 448.)

Noi ci facciamo guerra vicendevolmente, ed è l’invidia ad armarci gli uni contro gli altri. Se tutti si accaniscono così a far vacillare il corpo di Cristo, dove si arriverà? Siamo quasi in procinto di snervarlo. Ci diciamo membra di un medesimo organismo e ci divoriamo come farebbero le belve ».

 

(da: Catechismo della Chiesa Cattolica – n.2538)

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as… Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2200) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Il Vangelo a cura di Ermes Ronchi

XXV domenica – tempo ordinario – Anno A
24 settembre 2017

L’economia del Signore: amare in «perdita»

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: «Il regno dei cieli è simile a un padrone di casa che uscì all’alba per prendere a giornata lavoratori per la sua vigna. Si accordò con loro per un denaro al giorno e li mandò nella sua vigna. Uscito poi verso le nove del mattino, ne vide altri che stavano in piazza, disoccupati, e disse loro: “Andate anche voi nella vigna; quello che è giusto ve lo darò”. Ed essi andarono. Uscì di nuovo verso mezzogiorno e verso le tre, e fece altrettanto. Uscito ancora verso le cinque, ne vide altri che se ne stavano lì e disse loro: “Perché ve ne state qui tutto il giorno senza far niente?”. Gli risposero: “Perché nessuno ci ha presi a giornata”. Ed egli disse loro: “Andate anche voi nella vigna”. […]»

 

Il Vangelo è pieno di vigne e di viti, come il Cantico dei cantici. La vigna è, tra tutti, il campo più amato, in cui il contadino investe più lavoro e più passione, gioia e fatica, sudore e poesia. Vigna di Dio e suoi operai siamo noi, profezia di grappoli colmi di sole.

Un padrone esce all’alba in cerca di lavoratori, e lo farà per ben cinque volte, fino quasi al tramonto, pressato da un motivo che non è il lavoro, tantomeno la sua incapacità di calcolare le braccia necessarie. C’è dell’altro: Perché ve ne state qui tutto il giorno senza fare niente? Il padrone si interessa e si prende cura di quegli uomini, più ancora che della sua vigna. Qui seduti, senza far niente: il lavoro è la dignità dell’uomo. Un Signore che si leva contro la cultura dello scarto!

 

E poi, il cuore della parabola: il momento della paga. Primo gesto contromano: cominciare dagli ultimi, che hanno lavorato un’ora soltanto. Secondo gesto contro logica: pagare un’ora soltanto di lavoro quanto una giornata di dodici ore.
Mi commuove il Dio presentato da Gesù: un Dio che con quel denaro, che giunge insperato e benedetto a quattro quinti dei lavoratori, vuole dare ad ognuno quello che è necessario a mantenere la famiglia quel giorno, il pane quotidiano.
Il nostro Dio è differente, non è un padrone che fa di conto e dà a ciascuno il suo, ma un signore che dà a ciascuno il meglio, che estende a tutti il miglior dei contratti. Un Dio la cui prima legge è che l’uomo viva. Non è ingiusto verso i primi, è generoso verso gli ultimi. Dio non paga, dona.
È il Dio della bontà senza perché, che trasgredisce tutte le regole dell’economia, che sa ancora saziarci di sorprese, che ama in perdita. Anzi la nostra più bella speranza è un Dio che non sa far di conto: per lui i due spiccioli della vedova valgono più delle ricche offerte dei ricchi; per quelli come lui c’è più gioia nel dare che nel ricevere.

 

E crea una vertigine dentro il nostro modo mercantile di concepire la vita: mette l’uomo prima del mercato, il mio bisogno prima dei miei meriti.
Quale vantaggio c’è, allora, a essere operai della prima ora? Solo un supplemento di fatica? Il vantaggio è quello di aver dato di più alla vita, di aver fatto fruttificare di più la terra, di aver reso più bella la vigna del mondo.

 

Ti dispiace che io sia buono? No, Signore, non mi dispiace che Tu sia buono, perché sono io l’ultimo bracciante. Non mi dispiace, perché so che verrai a cercarmi ancora, anche quando si sarà fatto molto tardi.
Io non ho bisogno di una paga, ma di grandi vigne da coltivare, grandi campi da seminare, e della promessa che una goccia di luce è nascosta anche nel cuore vivo del mio ultimo minuto.

(Letture: Isaia 55,6-9; Salmo 144; Filippesi 1,20-24.27; Matteo 20,1-16)

https://www.avvenire.it/rubriche/pagine/l-economia-del-signore-amare-in-perdita?utm_content=bufferb1cf7&utm_medium=social&utm_source=facebook.com&utm_campaign=buffer

https://buff.ly/2xzItqT

 

“Andate anche voi nella vigna” (Matteo 20,1-16)

L’economia del Signore: amare in «perdita»
Il nostro Dio è differente, non è un padrone che fa di conto e dà a ciascuno il suo,
ma un signore che dà a ciascuno il meglio,
che estende a tutti il miglior dei contratti.
Un Dio la cui prima legge è che l’uomo viva.
Non è ingiusto verso i primi, è generoso verso gli ultimi.
Dio non paga, dona.
È il Dio della bontà senza perché,
che trasgredisce tutte le regole dell’economia,
che sa ancora saziarci di sorprese, che ama in perdita.
Anzi la nostra più bella speranza è un Dio che non sa far di conto:
per lui i due spiccioli della vedova valgono più delle ricche offerte dei ricchi;
per quelli come lui c’è più gioia nel dare che nel ricevere.

(Ermes Ronchi – XXV Dom. T. O. – Anno A )

1 Giugno 2016

SITI CON RIFLESSIONI E LITURGIA

http://www.riflessioni.it

Liturgia delle ore:
http://www.liturgiadelleore.it/

PENSIERO DEL GIORNO:

“Ogni progresso spirituale deve essere inteso come espressione di grado superiore di amore e non semplicemente come progresso del nostro comportamento morale, il quale può avere origine da un motivo gratificante e condizionarsi e terminare in esso ” (p.Albino, Diario, p.218)

1 Giugno 2016

Messaggio della Madonna di Medjugorje

PELLEGRINAGGI A MEDJUGORJE DA CIVIDALE

commenti personali di alcuni messaggi:

fileDBicn_doc picture
verso etern.DOC

I 10 SEGRETI DI MEDJUGORJE (di Padre Livio Fanzaga):

fileDBicn_mp3 picture
segretimedjugorje.MP3

VIDEO RELATIVI AI MESSAGGI DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

PLAYLIST RELATIVA A MEDJUGORJE (MESSAGGI E COMMENTI IN VIDEO)
https://www.youtube.com/playlist?list=PL_I8V9Z5YmOY_O1E9krjhlTo3O_k-L-6y

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA A PORZUS – Nuova versione

LA BIBBIA DI GERUSALEMME GRATIS IN PDF EBOOK
Per chi non lo sapesse è pronta l’intera Bibbia di Gerusalemme in formato pdf ebook gratis in lingua italiana da scaricare :


bibbia-gerusalemme.pdf

 

 

6 luglio 2005

Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron

1 Giugno 2016

Alida Puppo

Chi è Alida Puppo

1 Giugno 2016

Enrico Marras

Chi è Enrico Marras

1 Giugno 2016

MULTIMEDIALITÀ del curatore del portale:

VIDEO PER LA RIFLESSIONE
Video personali su alcune località del Friuli
CIVIDALE DEL FRIULI – Patrimonio dell’UNESCO
SLIDES UTILI PER LA FORMAZIONE
Esistere con stupore
ULTIMI AGGIORNAMENTI

5 Gennaio 2010

REPORT SUL 21° SECOLO

Attraverso un
fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo
Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del
nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci
vantiamo di essere progrediti. In che cosa consiste, allora, la vera
evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report
cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono
in queste pagine scritte attraverso riflessioni e  considerazioni
sociologiche, antropologiche e filosofiche.

28 Agosto 2009

Beppino Lodolo – una voce amica per gli italiani nel mondo

BEPPINO LODOLO

10 Marzo 2008

SOLIDARIETA’ per chi soffre della malattia del BURULI

http://www.amicipl.it/WebBuruli.htm
http://it.youtube.com/watch?v=tDdRLKJYd3w
Chi volesse aiutare queste persone scriva:
e-mail:roberto@amicipl.it

EMERGENZA MALI
Aiutiamo una bimba cinese senza arti inferiori:

fileDBicn_boh picture
chinagirl.pps

 

 

20 Ottobre 2006

Preghiere con testi e mp3

Preghiere con testi e mp3

IL CASO DI UNA STIMMATIZZATA DI UDINE, RAFFAELLA LIONETTI, UMILE MISTICA
Raffaella Lionetti, la Gemma Galgani di Udine

6 Agosto 2006

Riflessioni audio in mp3. Video personali

Riflessioni audio mp3 Video personali

6 Luglio 2005

6 luglio 2005 Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron

21 Novembre 2001

Artisti Friulani

continua