Sito creato da un privato (persona fisica) a solo scopo amatoriale, con esclusione di attività professionale e senza scopo di lucro.
Il sito è stato affidato a Maria e benedetto dal parroco.

scrivimi

MONDOCREA: finalità (10.000 visite giornaliere circa)


Per chi desiderasse iscriversi al mio canale YouTube (piaipier):
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

(Dal Diario di un pellegrino carnico di p.Albino Candido)

21 Febbraio 1980

E se si smarrisce l’eternità? …

Nella realtà. Mentre io mi trovo nella meraviglia dell’irreale.
Che importa il tempo? É un nulla.

24 Febbraio 1980

Dopo la morte c’è la risurrezione! L’attendo come liberazione da tutte le schiavitù. Salmo 138 (139).
Perché non guardare più spesso o continuamente a quella realtà che è viva eternamente, ed è lì ad attenderti viva, piena, luminosa?
Tutto il resto a che cosa si riduce? Il tuo valore è posto lì, nella risurrezione.

Se non riconosci questo valore infinito della tua esistenza, come potrai riconoscere il valore dell’altro, di tutti i tuoi fratelli che hanno lo stesso tuo destino? (p.188)

 

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

 

(Testo di p.Albino Candido – Diario di un pellegrino carnico – ed. Segno)

4 Maggio 1980

Dal Vangelo di Giovanni “Rimanete nel mio amore.”

Si rimane nel Suo amore accettando la salvezza che Egli ci impone con amore. Accettare la salvezza da Lui è meglio che accettarla da noi stessi. Sembra che accettare la nostra salvezza con i nostri mezzi sia meglio ma non può essere.

La testimonianza che dobbiamo dare della Risurrezione è una cosa severa, impegnativa, ma soprattutto nell’accettazione del Suo piano.

Rimanere nel Suo amore è quindi avere la Sua gioia che è perfetta, non è sentimentalismo ma è impegno arduo in quanto la Sua gioia perfetta è in noi nella misura che rinunziamo alle nostre gioie.

Ci sono persone che non riescono a capire che la gioia perfetta non è chiasso e risata ma silenzio e pensosità. Mi rendo conto personalmente che quando c’è una gioia che parte dal di dentro è una gioia intangibile, che non ha bisogno di dimostrazioni esteriori che la svuoterebbero.

Per esempio: la presenza continuata di Dio, cercata e mai raggiunta perfettamente, è una via alla gioia perfetta. La gioia perfetta rifiuta quell’altra che viene dal di fuori.

La gioia perfetta si nutre di cose minime, anche d’un pensiero o d’un sentimento che cerca non il piacere nelle cose del tempo, ma quello vero e non egoistico delle cose del cielo. (p.211)

(Testo di p.Albino Candido – Diario di un pellegrino carnico – ed. Segno)

 

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO:
https://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1686

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

(p. Albino Candido, Diario di un pellegrino carnico p.324)

14 Ottobre 1984

È tutto Grazia. È tutto una Grazia nella Sua presenza. La Sua presenza è come l’aria che non si vede ma che è necessaria alla vita. È come la legge di gravità che seguiamo inconsciamente.

La risposta a questa Sua presenza è data dall’atto di conoscenza, di attenzione da parte nostra.

Permettiamo che parli Lui. Lasciamolo parlare e noi intanto impariamo a dargli ascolto, giacché non sempre il

Suo linguaggio è comprensibile, e non per Sua incomprensibilità ma per nostra disattenzione e impreparazione…

Come avviene che lo Spirito prega per noi con gemiti indescrivibili?

Avviene nell’ambito dell’Amore Divino, che è nominato da noi molto spesso ma che non è conosciuto, se non viene manifestato dall’Amore Divino.

È un gioco di parole? È un gioco del Suo essere Amore. È un gioco del misterioso Amore. Avvolto nel mistero, l’Amore si comporta in maniera così libera e spontanea da sfuggire al nostro sguardo spirituale.

È vertiginoso quell’Amore. Ti prende o ti lascia con la stessa facilità, senza rendersi conto di cambiare. Siamo noi che cambiamo. Non cresce, non diminuisce. Siamo noi soggetti a questa legge.

La contemplazione porta a immobilizzarci in quell’Amore che non ha bisogno di movimento, di aspirazione, di tensione per dirsi ed essere Amore. Amore che è e che racchiude tutta la vita, vita, la Sua, che è Amore diffuso nei nostri cuori. E perciò ci conosce e ci pone in preghiera, preghiera che è gemito. (p.324)

Più si fa silenzio e ci si abbandona nella contemplazione, e più si diventa accesi di Lui.

 

Per il Diario:

https://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1686

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

dal Diario di un pellegrino carnico di p.Albino Candido

per il libro:   https://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1686

2 Ottobre 1979 Ss. Angeli Custodi.

L’Angelo custode è quell’essere che stimola ciascuno di noi a riconoscere, a far attenzione, a dar importanza all’invisibile. A non lasciarci frastornare solo dal visibile.

Il mio pensiero acquista valore, si arricchisce ogni volta che si cala o si lascia assorbire dal mondo invisibile, che rappresenta la realtà prima e ultima.

Tanto più se il pensiero si veste di amore. Il bianco angelo è bianco, e candido, simbolo di chiarezza perché egli sta sempre davanti al volto di Dio e tutto porta davanti a quel volto benedetto.

L’Angelo mi stimola ad adorare il mistero di Dio nascosto in tutte le cose, nella creazione, nella persona umana, nei Sacramenti.

Nell’Eucarestia che è la povertà di Dio, il silenzio di Dio. Il Dio nascosto, che non ha bisogno di clamori.

L’Angelo ci introduce a parlare con quel mondo invisibile fino al punto che il mondo visibile cessa di influenzare per disperdersi in mille frammenti.

Gratuità. Sono capace di gratuità? Sono capace di dare gratuitamente? Di pregare solo per dovere amoroso di adorare? (p.148)

 

per il libro:  https://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1686

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

dal “Diario di un pellegrino carnico” del compianto monaco p.Albino Candido
13 Marzo 1984

 

É tutto bello quando non si esclude Dio dalle cose.

Le cose diventano complicate e tortuose quando vengono guardate soltanto con intelligenza, e i sentimenti resi timidi ed egoistici dal tempo che passa e travolge affogando tutto nella sua implacabile corsa.

Il tempo è implacabile anche quando ti pare di afferrarlo. Non si può catturare il tempo perché “è la presenza di Dio nello spazio”.

Potrai servirtene come presenza di Dio, allora ti mantiene verde, ti ringiovanisce, ti rinfranca con la pace che parte dall’Eterno. (p.304)

 

Devo tener d’occhio il cuore. Silenzio di cuore. Il silenzio del cuore chiama e apre l’Eternità. Esclude le cose temporali. Escludere le cose temporali è un lavoro di pulizia continua.

Cosa temporale è ciò che succede nel tempo. Ciò che succede nel tempo alle volte occupa il cuore e lo rende momentaneamente assente all’Eterno che è lui solo.

Occorre che il cuore si trovi nelle cose, fra le cose, però non bisogna che venga occupato, imprigionato. catturato da esse.

Se mi sforzo di stargli vicino. di accettarmi, di accettarlo, se procuro che la mia mente e il mio cuore siano sempre liberi per accoglierlo, allora, a ogni mia necessità., a ogni mia richiesta Egli mi risponde: “Eccomi!”. Deve essere così.

Se mi sforzo dì credere che e in ogni mio pensiero pur piccolo e insignificante, Lui si farà una dimora nel mio cuore e un rifugio nella mia mente. Sia così, avvenga così nella vita mia. Sebbene manchi poco spazio di vita, non devo sciuparne l’ora presente, sia essa lunga o breve. (p.303)

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI”
(può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
https://www.youtube.com/channel/UCEvGdMNEGZ_XKUM6NG7b0ng?feature=embeds_subscribe_title

a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

 

 

p.Albino Candido, Diario di un pellegrino Carnico, 4 Aprile 1983

Gli scrupoli, i ritorni sulla vita passata sono i fiori del male.

Sono fioriture della vanità di essere perfetti, di essere intatti, di essere innocenti.

E più ritorni su quelle strade di meticolosa ricerca e più nutri l’orgoglio e la vanità. Sentirci innocenti non è né santità, né perfezione, è affronto.

È Lui solo che può dare il giudizio certo dell’autenticità della nostra giustizia, cioè dell’essere giusti.

È fatica non solo inutile, ma dannosa. L’abbandono in Lui anche nell’incertezza e nel dubbio della nostra innocenza, è preferibile alla provvisoria e precaria certezza di essa.

(p.272)

p.Albino Candido, Diario di un pellegrino Carnico, 4 Aprile 1983

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

(p. Albino Candido, Diario di un pellegrino carnico p.92-286)

5 – 10 dicembre 1983

“Gesù si è incarnato perché noi guardiamo e amiamo gli altri e la vita con il Suo occhio e il suo Cuore”

“Fare la vita con Lui è l’unica via a Lui.

È strada faticosa perché ogni passo occorre che sia fatto con Lui “

Dio cammina con la nostra umanità, vive con la nostra umanità che ha assunto nella sua divinità.

Bisogna fermarsi a riflettere su questo mistero che non è meno reale per il fatto che è mistero. È cosa che fa impallidire la conoscenza, la scienza e quanto c’è di immaginabile.

Com’è rassicurante la sua presenza se cercata, se custodita, se bramata con fame, con sete, nella sepoltura della solitudine.

Ricordiamo spesso quello che Gesù disse: “Io sono la via, la Verità e la Vita”
(14 gennaio 1970)

(p. Albino Candido, Diario di un pellegrino carnico p.92-286)

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

(Diario di un pellegrino carnico. p. Albino Candido p.235)

 

 

Il Signore si compiace di più con un’anima in cammino che con un’anima che si sente arrivata o di essere sul punto di arrivare.

L’abbandono è un continuo grande rischio affrontato da una fede cieca. È come camminare a occhi chiusi, e in tale condizione siamo tentati di far uso esclusivo della ragione e di pianificare per avere qualcosa di più concreto su cui appoggiarci

È un’illusione.

Sarà questa l’ultima pennellata del pittore Gesù? Egli compone e completa dipinti anche con ghiribizzi che a noi paiono strani e illeggibili.

Se non c’è speranza nel lontano non c’è neppure nel vicino. Non ci accorgiamo che non diamo a Lui altro che scarti?

Quando è il momento di dargli ciò che più ci costa, ritiriamo la mano e il cuore.

(Diario di un pellegrino carnico. p. Albino Candido p.235)

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

(4 gennaio 1980, Diario di un Pellegrino Carnico, p.Albino Candido, p.173)

Scopro che il giudizio che noi facciamo nei riguardi di una persona defunta combacia finalmente con quello di Dio.

Perdoniamo tutto.

Diventiamo come una madre davanti a un figlio sbagliato, gli perdona tutto perché un solo raggio di bontà che vede in lui tutto illumina.

Così il Signore che pesca in noi soltanto la luce.

 

(4 gennaio 1980, Diario di un Pellegrino Carnico, p.Albino Candido, p.173)

 

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

Dal “Diario di un pellegrino carnico” di p.Albino Candido

14 Settembre 1979 Croce. Me la sento.

Sentire la croce è meno dura che portarla senza riconoscere che è croce.

Avviene di considerare croce una determinata cosa spiacevole, un fatto spiacevole, un patimento fisico ben preciso: può essere croce tutto questo.

Però penso che croce sia anche quella incancellabile nebbiolina di tristezza che copre l’anima, come di uno strato di elementi autunnali.

Soltanto il pensiero dell’Eternità riesce a trafiggere quel velo e a raggiungere l’anima con un raggio di luce e di calore.

Il non credere alle Tue sofferenze portate per me vuol dire non credere al Tuo amore. La Tua croce è quella della sconoscenza. È la Tua croce non riconosciuta da moltissimi, dalla maggioranza degli uomini. Esaltazione!

Soltanto ciò che costituisce croce avrà la sua gloria. Perdonami che finora non ho tenuto conto della Tua croce e ho camminato come se la strada fosse un dovuto, un diritto, come se la vita non fosse un dono da custodire.

Però sento che anche la Tua croce è fatta anche della mia e che la mia è fatta anche della Tua. È meglio stare con la croce che cercare liberazione da parte degli uomini.

Se consideri croce quel dato aspetto di te stesso è perché non la porti con pazienza e fede. Lui cammina davanti a te e a tutti quelli che hai intorno.

Egli occupa il primo posto. È bello, è liberante sentirlo, vederlo sempre al primo posto. È la prima persona.  (p.144)

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

(Diario di un pellegrino carnico – p.Albino Candido – 1 novembre 1980)

Tutti i Santi.

“La storia umana non è soltanto un cammino e non è fatta soltanto dagli uomini: una componente della storia è la preghiera dei santi. La storia umana non è vissuta soltanto quaggiù, è vissuta anche nel cielo, o piuttosto il cielo interviene sulla terra, il cielo agisce nel mondo…

Sono anche i santi gli attori della nostra storia. Quando l’uomo muore ed entra nel seno di Dio, non per questo lascia la terra, non per questo abbandona l’umanità…

I santi sono fra noi e fanno la storia Essi sono presenti in una preghiera efficace onde implorano l’intervento di Dio, il compimento dei disegni divini”.
(Divo Barsotti). (p.228)

La preghiera dei santi già riempie la vita del cielo, il tempio di Dio. Vivere per Lui.

Vivere per Lui.

(Diario di un pellegrino carnico – p.Albino Candido – 1 novembre 1980)
(p.228)

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

(1 Ottobre 1984 (p.Albino Candido, Diario di un pellegrino carnico

Dio è lì che ci ascolta. È bello tutto questo, tutta questa povertà di creatura che si volge verso il Creatore. È vero. Siamo piccoli, piccoli soprattutto nei riguardi di ciò che ci tocca nel cuore. Il tempo fa sentire le cose, le vicende nel tempo e non nell’Eterno che è lì a un palmo che ci ingoia, o è sul punto di ingoiarci nel suo mistero meraviglioso e dolcissimo.

Abbiamo timore che ci vengano sottratti i limiti e la palizzata entro la quale si muove tutto il nostro essere, pensare e agire, e prevedere.

Ma, Signore, perché non mi prendi e così tutto è finito? Invece tutto è ricominciato con una prospettiva diversa, cioè non controllata da limiti o conoscenze teologiche, ma dall’Essere che non è altro che Amore.

Ma non vogliamo capire, nemmeno teologicamente, che siamo, nuotiamo, nell’Amore. Un Amore che non è finito, determinato nelle situazioni che, umanamente considerate, potrebbero significare non Amore, ma un Amore che va oltre, va oltre ma non senza di noi, va oltre trascinando anche noi in quell’Oltre.

Occorre sentirci dentro di Lui che è tutto il diverso che noi ci immaginiamo. Bisogna vedere con occhi e cuore diversi, perché Lui è diverso. E il diverso che è Lui è la verità, è la realtà, è il suo regno, è la vita eterna.

Teologia e preghiera significano studiare. Significano scoprire i Suoi disegni di amore in ogni creatura. È difficile la teologia perché è difficile scoprire tutti quei disegni di Amore. Sarà sempre più difficile, se vogliamo dare alla Sua azione i nostri paradigmi e la nostra intelligenza. (p.318)

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

 

 

 

Da un testo di p. Albino Candido (Diario di un pellegrino carnico)

Creare il silenzio vuol dire buttarci in Lui, con le ansie, le inquietudini. Metterle nel Suo cuore. Allora succede che il posto di quell’ansia, di quell’inquietudine viene occupato da Lui. Allora nasce il silenzio interiore.

Lasciarsi aspirare. Dove c’è Lui c’è tutto. Non manca nulla. È vero. Tutto si riduce a un atto di fede sottile sottile dove più giunge l’occhio di Dio…

La fede bisogna che sia fede sottile, sottile come un ago che raggiunge le trame più fitte dell’anima, penetri nell’ordito più complesso delle mie azioni, delle mie intenzioni.

Una fede che tenga conto delle pagliuzze di pensiero e di sentimento. Una fede che non trascuri nulla; una fede che doni tutto anche la polvere, il pulviscolo di me stesso.

Ma una fede che si curi soltanto d’una cosa: di amare, anche contro voglia, anche contro tutto. L’interlocutore c’è sempre. È sempre pronto a porsi in ascolto.

15-16 Novembre 1979

Da un testo di p. Albino Candido (Diario di un pellegrino carnico)

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

dal “Diario di un pellegrino carnico”

 

10 Luglio 1987

Il Creatore ha fatto tutto: il mare, i monti, le cime e le vallate i torrenti e i fiumi Lui li ha formati, nella sua mente che è l’universo. Ora siamo in una particella di tutto il Suo creato, particella formata da alberi giganteschi che si lanciano con impeto verso il cielo né sereno né nuvoloso. Nell’aria vibrano, danzano, saettano le creaturine fatte d’aria, tanto sono leggere e veloci.

Insetti. Che differenza passa tra questi insetti che sono formati dalle Tue mani e il nostro corpo appesantito di materia? La differenza è, se si vuole, facile a definirsi, ma, pensandoci, la differenza non deriva da peso o proporzioni spaziali, bensì dal contenuto simbolico che richiama il vero: essi (insetti) sono creature uscite dalla mano tremante del Creatore, noi siamo usciti dalla Sua essenza in maniera faticosa. L’analisi di certi aspetti della realtà non è cosa da mulini a vento, bensì da cascata in cui occorre captare l’armonia, la nota pacifica.

Lui è il buon Creatore di tutto, del grande del piccolo, dell’insetto e della persona umana nella quale Lui si rappresenta, e la quale deve porre attenzione e considerarsi qualcosa più dell’insetto. Perché? Perché l’insetto non sarà mai capace di contraddire il Creatore e di conseguenza di operare il male, mentre la persona in cui il Creatore rappresenta se stesso può diventare un oppositore, demolendo quella creazione sublime in cui l’ha formata il Creatore.


Vorrei condensare il mondo in questo angolo del mondo, in cui, se si vuole, si può sentire il risuono dell’universo. Non è bello sentire così. È doloroso È dolore non raggiungere il punto elevato, il sommo del desiderio dell’anima che vorrebbe abbracciare tutto ma non le è concesso date le sue dimensioni non infinite: di accogliere in sé, in unità, tutte le cose. Le è concesso soltanto di contemplarle.

Ma tra la contemplazione delle cose create e l’anima, permane nell’anima la tentazione — lo stimolo, tendenza, tensione — a valicare l’abisso tra la visione e la fruitio: il possesso.
Siamo fatti così, e posti in un luogo determinato, per contemplare l’indeterminato che è l’infinito, che è Dio. E così è, se vogliamo, per qualunque situazione specifica o personale in cui ci veniamo a porre o collocare. Siamo poveri poveri se non arriviamo a sentire come lo Spirito ci fa sentire.

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

(p. 362)

 

29 Marzo 1980 (p. Albino Candido, Diario di un Pellegrino Carnico)

Non così, non così. Tutto è nascosto da un denso velo di nebbia. Assomiglia il tempo a un autunno inoltrato.
La tristezza preme sull’anima e sul fisico. Forse durerà fino a stasera.
Domani non ci sarà più.

Signore Ti cerco. Non nasconderti più a lungo; tutta la mia vita mi ricopre delle sue tristezze. Sono molte. Sono un turbine. Vengono avanti lentamente, inesorabili.

Chi mi può liberare da queste nuvole, da queste notti bianche e mute? La Tua verità non brilla, non è luce, è appena un chiarore che stempera la densità della tristezza.

Le cose inutili affiorano alla loro essenza tossica e piegano il cuore. Il cuore sembra fermo; immobile. Signore, vieni presto in mio aiuto!

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

Dal Diario di un pellegrino carnico, p. Albino Candido, 15 Gennaio 1980

La recrudescenza del male.

Potremmo anche vedere come tutto quello che avvenne allora, avviene anche oggi non solo nella storia, ma nella chiesa, nella nostra medesima vita: quante volte succede che i nostri propositi non fanno altro che renderci più peccatori! E questo in fondo è vero, e non è altro che quello che si dice nell’Esodo (in merito a Mosè e al Faraone): il nostro impegno a servire Dio provoca immediatamente più forte la battaglia di Satana, suscita più vive le nostre passioni. É un fatto psicologico. La nostra psicologia è caricata in qualche modo da un altro? Non sappiamo ma comunque è così. Tutto questo non ci deve spaventare: che le cose vadano peggio non è male, anzi è segno che le cose promettono bene, che già sono in cammino e che la promessa di Dio è vicina a compiersi. (p.177)
16 Gennaio 1980
Non possiamo aspettarci che la vittoria si ottenga attraverso un cammino continuo e diritto: la vittoria si ottiene attraverso le fatiche, attraverso le oppressioni. Così è avvenuto quando si trattava della liberazione d’Israele, così è avvenuto quando si trattava della redenzione che Cristo avrebbe operato nel mondo: Egli avrebbe ottenuto la salvezza e liberazione attraverso la sua morte, l’apparente fallimento di tutta la Sua vita. Così avviene nella storia della Chiesa anche oggi, così avviene nella nostra povera vita. Non è forse vero che gli strumenti migliori dell’azione divina, della sua provvidenza, sono i nemici di Dio? Sono essi che provocano più grande male, ma sono anche essi che, provocando il male, in qualche modo impegnano. (p.177)

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

 

Testo di p. Albino Candido. “Diario di un pellegrino carnico” (p.50 – 5 marzo 1974)

“La neve è alta 90 cm. Il boato e il tonfo delle slavine danno sussulti. È divertente.


Le strade sono semibloccate Sento il piacere di essere separato dal resto del mondo, anche con gli ostacoli che bloccano il traffico e perfino il passo. È un piacere infantile, fanciullesco, cosa faremmo se veramente fossimo tagliati fuori per lungo tempo dal resto del mondo?

Aspetteremmo la morte? Perché non l’attendiamo anche con le strade piene di traffico e con le comunicazioni efficientissime? Passa forse per le strade la morte? Hai ragione, passa anche per le strade, senza averne bisogno affatto. Che è il resto del mondo? Anch’io sono resto del mondo per colui che vive altrove. Ma di preciso com’è che pensiamo alla morte soltanto quando succede qualcosa nelle cose?

Non dico che ci si pensi soltanto in quei dati momenti, in quelle precise circostanze, ma ci si pensa più seriamente, come se la morte venisse con preavvisi. Mentre è qui, qui, qui, che ci porta via a bocconi.

E ne abbiamo paura sebbene sia la nostra esistenza. La fiamma della candela rischiara, illumina, riscalda nel cerchio fin dove può il suo esistenziale calore, ma mentre fa tutto questo consuma la candela, e la candela si consuma e la fiamma va verso la fine e ad un certo momento finisce con la candela consumata. Ecco qui la meditazione di questa sera senza luce a Culzei.

Quello che conta in fine è che candela e fiammella siano nelle mani del Signore e che la candela si consumi tra le Sue dita e la fiammella rifletta, all’ultimo guizzo sul Suo volto, l’amore che essa ha diffuso e suscitato intorno a Lui. La morte la portiamo dentro, viene dal di dentro, non chissà da dove e chissà quando. È una situazione di attesa della vita piena.”

 

(p. Albino Candido. Diario di un pellegrino carnico, 5 marzo 1974) Edizioni Segno
https://www.edizionisegno.it/libro.asp?id=1686

PER SAPERNE DI PIÙ SU p. ALBINO CANDIDO ED IL SUO DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO:

https://www.mondocrea.it/itriflessioni-906/

Su p. ALBINO CANDIDO

https://www.mondocrea.it/itartisti-174/

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

 

 

Se cerchiamo Dio le cose non possono condizionarci e non perdiamo la nostra sensibilità, anzi la ritroviamo in Lui che ce l’ha donata.

I salmi cantati, ad esempio, sono musica dell’anima. Sono preghiera carezzevole.  Ci si addolcisce nello spirito. Sono brezze che riproducono le tenerezze del Signore.

Se potessimo capire quanto sono soavi i tratti che il Signore usa con le sue creature! Soavità! E non ci pensiamo e non Lo badiamo.

E pensare che l’atto primo di Dio, che è amore, è soavità; e pensare che l’atto, l’espressione prima che non cerchiamo ma che guarisce è la soavità!

Siamo noi soavi con gli altri, con tutti?

Invece spesso siamo rudi e bruschi. La Santa Ostia lassù sull’altare è davvero segno di soavità, è un nulla che non pretende nulla a cui si può richiedere tutto. Che cosa possiamo leggere per accendere i nostri pensieri e riscaldare l’anima oggi?

I Salmi. I volti delle persone che abbiamo incontrato.

Rileggiamo i sentimenti dell’altro luogo e tempo e situazione. Vivi, viventi bisogna essere. (Diario di p. Albino p. 256)

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

 

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA FORZA DELLA FRAGILITÀ ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2100) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

1 Giugno 2016

Messaggio della Madonna di Medjugorje

 

fileDBicn_doc picture
verso etern.DOC

I 10 SEGRETI DI MEDJUGORJE (di Padre Livio Fanzaga):

fileDBicn_mp3 picture
segretimedjugorje.MP3

VIDEO RELATIVI AI MESSAGGI DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

PLAYLIST RELATIVA A MEDJUGORJE (MESSAGGI E COMMENTI IN VIDEO)
https://www.youtube.com/playlist?list=PL_I8V9Z5YmOY_O1E9krjhlTo3O_k-L-6y

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA A PORZUS – Nuova versione

6 luglio 2005

Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO

5 Gennaio 2010

REPORT SUL 21° SECOLO

Attraverso un
fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo
Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del
nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci
vantiamo di essere progrediti. In che cosa consiste, allora, la vera
evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report
cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono
in queste pagine scritte attraverso riflessioni e  considerazioni
sociologiche, antropologiche e filosofiche.

6 Luglio 2005

6 luglio 2005 Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron