Sito creato da un privato (persona fisica) a solo scopo amatoriale, con esclusione di attività professionale e senza scopo di lucro.
Il sito è stato affidato a Maria e benedetto dal parroco.

scrivimi

MONDOCREA: finalità (10.000 visite giornaliere circa)


Per chi desiderasse iscriversi al mio canale YouTube (piaipier):
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Uno dei metodi più efficaci per conseguire la dolcezza è quello di esercitarla verso se stessi, non indispettendosi mai contro di sè e contro le proprie imperfezioni. E’ vero che la ragione richiede che quando commettiamo errori ne siamo dispiaciuti e rammaricati, ma non che ne proviamo un dispiacere distruttivo e disperato, carico di dispetto e di collera.

E in questo molti sbagliano grossolanamente perchè si mettono in collera, poi si infuriano perchè si sono infuriati, diventano tristi perchè si sono rattristati, e si indispettiscono perchè si sono indispettiti. In tal modo conservano il cuore come frutta candita a bagno nella collera: può anche sembrare che la seconda collera elimini la prima, ma in realtà è soltanto per fare spazio maggiore alla seconda, alla prima occasione.

C’è di più: queste collere e amarezze contro di se stessi portano all’orgoglio e sono soltanto espressione di amor proprio, che si tormenta e si inquieta per le imperfezioni. Il dispiacere che dobbiamo avere per le nostre mancanze deve essere sereno, ponderato e fermo; un giudice punisce molto meglio i colpevoli quando emette sentenze ragionevoli in ispirito di serenità, che quando procede con aggressività e passione.

In tal caso non punirebbe le colpe secondo la loro natura, ma secondo la propria passione. Allo stesso modo noi puniamo molto meglio noi stessi se usiamo correzioni serene e ponderate e non aspre, precipitose e colleriche; tanto più che queste correzioni fatte con irruenza non sono proporzionate alle nostre colpe ma alle nostre inclinazioni.

Per esempio, chi è attaccato alla castità, andrà su tutte le furie e sarà inconsolabilmente amareggiato per la minima colpa contro di essa, e poi farà le matte risate per una gravissima maldicenza commessa. Per contro, chi odia la maldicenza, andrà in crisi per una leggera mormorazione e non darà peso ad una grave mancanza contro la castità; e così via. E questo capita perchè la coscienza di costoro non giudica secondo ragione, ma secondo passione.

Devi credermi, Filotea: le osservazioni di un papà, se fatte con dolcezza e cordialità, hanno molta più efficacia per correggere il figlio, della collera e delle sfuriate. La stessa cosa avviene quando il nostro cuore è caduto in qualche colpa: se lo riprendiamo con osservazioni dolci e serene e gli dimostriamo più compassione che passione, lo incoraggiamo a correggersi, il pentimento sarà molto più profondo e lo compenetrerà più di quanto non farebbe un pentimento pieno di dispetto, di ira e di minacce.

Per conto mio, posto che ci tenessi molto a non cadere nel vizio di vanità, e ciononostante ci fossi caduto, e seriamente, non vorrei correggere il mio cuore con parole come le seguenti: Guarda quanto sei miserabile e abominevole; dopo tante risoluzioni, guarda come ti sei lasciato travolgere! Muori di vergogna, non azzardarti più ad alzare gli occhi verso il cielo; cieco, svergognato, traditore e sleale con il tuo Dio, e simili cose.

Io procederei invece, ragionevolmente, con compassione: Coraggio, mio povero cuore, eccoci caduti nella trappola da cui avevamo promesso di stare lontano; rialziamoci e liberiamocene per sempre, invochiamo la misericordia di Dio e speriamo in essa; d’ora in poi ci darà la sua assistenza per renderci più decisi, rimettiamoci in cammino con umiltà.

Coraggio, d’ora in poi stiamo in guardia, Dio ci aiuterà, ce la faremo. E su questa correzione vorrei costruire un solido e fermo proposito di non ricaderci più, prendendo i mezzi più idonei a tal fine, compreso il parere del mio direttore spirituale.

Se poi qualcuno pensasse di non essere sufficientemente scosso da questo tipo di correzione, potrebbe servirsi di un richiamo o di un rimprovero duro e forte per provocare una vergogna profonda, purchè, dopo aver rudemente sgridato e strapazzato il proprio cuore, chiuda con una consolazione, ponendo termine alla sua amarezza e al suo corruccio con una dolce e santa fiducia in Dio, ad imitazione di quel grande penitente che, vedendo un’anima afflitta, la risollevava in questo modo: Perchè sei triste, anima mia? Perchè mi turbi? Spera in Dio, io lo benedirò ancora perché è la salvezza del mio volto e il mio vero Dio.

Rialza dunque dolcemente il tuo cuore quando cade, umiliati grandemente davanti a Dio alla conoscenza della tua miseria; ma non meravigliarti della tua caduta: è naturale che l’infermità sia malata, che la debolezza sia debole, e la miseria sia misera. Disprezza con tutte le forze l’offesa che Dio ha ricevuto da te e, con coraggio e fiducia nella sua misericordia, rimettiti nel cammino della virtù, che avevi abbandonato.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

Tu non sei ció che pensano gli altri. E nemmeno quello che pensi tu:

Aspetta. Controlla il dinamismo della tua mente. Lascia il passato ed il futuro. Dimentica i tuoi problemi. Lascia i pregiudizi.

Rientra in te stesso e osserva i contenuti della tua mente. Devi solo osservarli, non giudicarli. Non ricordare nemmeno la terra che ti sorregge, o l’aria che respiri.

Osserva solo i tuoi pensieri e lasciali scorrere fino ad essere ingoiati nell’oblio.

Tu non sei i tuoi pensieri. Non hai i limiti dell’angusto ambiente che ti circonda. Tu sei fermo, mentre i tuoi pensieri appaiono, girano e scompaiono per lasciare il posto ad altri che rifanno ció che facevano i precedenti.

Tu rimani te stesso, quasi sospeso nello spazio. Scompare l’Universo e la stessa terra sotto i tuoi piedi, mentre tu rimani miracolosamente sospeso nel vuoto.

Lo stesso tuo corpo si dissolve nel molteplice e rimane la tua coscienza di esistere.

Verrá il momento in cui ti chiedi chi realmente sei e scoprirai che non lo avevi mai saputo, che avevi sempre simulato e che illudevi continuamente te stesso….

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

Disse Gesù a suor Maria della Trinità:

“Presto passa questa vita. È una grazia che ti lasci ancora vivere quaggiù.
Utilizzala meglio: con l’essere tutta per me, tutta quanta, con il tuo pensiero e ad ogni tuo istante; col lasciare mai lo stato di preghiera e di obbedienza; ascoltandomi meglio”
(Colloquio interiore n.426 p.240)

Gesù è il vero Signore della nostra vita. Egli ha ogni potere su ciascuno di noi perché siamo realmente suoi. Tutto è stato creato per mezzo di Lui ed in vista di Lui per cui senza di Lui nulla esiste.
Gesù, vero uomo e vero Dio, può lasciarci vivere quando vuole o prenderci nei tempi in cui Egli ha stabilito dall’eternità con il Padre e lo Spirito Santo.
Attenzione, quindi, a rifiutarlo o a disprezzarlo: abbiamo a che fare con il nostro vero Signore per tutta l’Eternità! Rifiutando e disprezzando Gesù rifiutiamo e disprezziamo anche il Padre. L’aveva detto: “Chi vede me vede il Padre”. E contristiamo anche lo Spirito Santo che desidera la nostra salvezza.
Quando stiamo per commettere un peccato consapevolmente riflettiamo sul fatto che la Trinità ci sta osservando e spera sempre che si possa vincere la tentazione, per questo fa parlare la coscienza.
Quando superiamo una tentazione con l’aiuto del Signore gli diamo grande gloria perché ci fidiamo di Lui e scegliamo, con il nostro libero arbitrio se stare dalla parte della Verità o della menzogna. Scegliendo liberamente la Verità lo glorifichiamo…

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

Puoi lodare Dio in ogni momento offrendogli tutto, anche le tentazioni.

Quando scegli di evitare il male con il suo aiuto, allora lo glorifichi perché gli dimostri di preferirLo ai transitori piaceri della vita. Egli ti dà la possibilità di ricominciare da zero, ma attento perché nessuno conosce il giorno ed il momento della sua venuta: che non capiti all’improvviso come un ladro.

Vigila e sta alla sua presenza con il cuore sincero e puro. Anche se dovesse tormentarti la tentazione combatti da fedele cristiano la tua battaglia chiedendo l’aiuto del Signore e dei suoi Santi e Angeli.

Vedrai che tutto svanirà e prenderai coscienza dell’illusione del peccato.

“E’ meglio un giorno negli atri della casa del Signore che mille altrove, recita il salmo”.

Offri la rinuncia al peccato e più ti costa più glorifichi Dio perché nella libertà scegli Lui.


Non senti la gioia interiore nella preghiera?

E perché vuoi barattarla con un piatto di lenticchie?

Non essere sciocco e scegli sempre il Signore!

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

 

Prima di nascere non esistevamo. Il Signore ci ha donato l’esistenza e la coscienza di esistere.

Ha permesso che nascessimo in un contesto cristiano e cattolico.

Abbiamo un’anima immortale che il Signore prenderà con sé se gli siamo fedeli, per goderlo in pienezza per tutta l’eternità.

Abbiamo la possibilità di frequentare giornalmente la Santa Messa e ricevere nel nostro corpo e nella nostra anima immortale il Signore stesso, Amore Onnipotente e Salvatore.

È un grande privilegio poter frequentare l’Eucaristia con fede, perché Gesù Eucaristico è Colui mediante il quale tutto è stato creato ed è davvero Signore di tutto ciò che esiste.

È quello stesso Gesù, uomo e Dio, che può creare infiniti altri mondi migliori di questo.

Egli può inoltre arricchire ed impoverire. Ha la facoltà di lasciarci nella serenità interiore o metterci alla prova.

Ha la possibilità di custodire la nostra salute o lasciarci nella malattia per motivi che solo Lui conosce.

È lo stesso Gesù che può decidere se lasciarci ancora in questa vita o prenderci anche all’improvviso.

È il nostro vero Salvatore al quale dobbiamo Tutto!

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

L’individuazione delle fasi della vita dipende da chi le cataloga e dalla sua visione della vita.

Ci sono macro-fasi e micro-fasi.

Le macro-fasi più o meno le conosciamo sia oggettivamente che soggettivamente.

Ci sfuggono, invece, le “micro-fasi” perché ci pensiamo pochissimo..

Per un filosofo, abituato a riflettere sulle micro-fasi ogni istante è una nuova fase perché nessuno è perfettamente uguale all’istante precedente, né fisicamente, né mentalmente. Questo perché lo stato di coscienza di ogni persona varia anche impercettibilmente ad ogni esperienza.

La nostra coscienza vede l’universo in continuo dinamismo che interagisce con essa: muta l’universo e la visione stessa dell’universo.

Ti propongo una mia riflessione di tempo fa:

LA FILOSOFIA DELL’ISTANTE

La filosofia dell’istante può costituire un buon supporto per chiunque si accinge a riflettere e a contemplare il mistero dell’esistenza in rapporto alla Trascendenza per proseguire sulla via più adeguata alla ricerca della Verità.

Si tratta di scrollarsi di dosso tutti i pregiudizi sul tempo che si sono sedimentati nella nostra mente anestetizzata dall’abitudine e dalla superficialità quotidiana.

Sono convinto che questo tipo di riflessioni dovrebbero essere stimolate in noi sin da giovanissimi. Esse, in qualche modo, ci riconducono alla realtà della vita e contribuiscono all’autoconsapevolezza di chi siamo e che cosa stiamo facendo.

Innanzitutto dovremmo distinguere bene che cosa intendiamo per “tempo”, “momento”, “attimo” ed “istante”. In questo caso, pur dovendo utilizzare termini comuni del linguaggio, è importante far emergere la loro connotazione specifica più adatta a questo contesto comunicativo.
 
Il tempo – si dice – è la dimensione nella quale si concepisce e si misura il trascorrere degli eventi ed induce la distinzione tra passato, presente e futuro. Utilizziamo questo concetto per motivi molto pratici come è molto pratica la suddivisione del tempo in secondi, minuti, ore, giorni, settimane, mesi, anni, lustri, decenni, secoli, millenni ecc.

Per Platone Il tempo è l’immagine mobile dell’eternità.

Sant’Agostino affermava del tempo così concepito: “Se non mi chiedono cosa sia il tempo lo so, ma se me lo chiedono non lo so”
Nelle “Confessioni” afferma che il tempo è “distensione dell’animo” ed è riconducibile a una percezione propria del soggetto che, pur vivendo solo nel presente (con l’attenzione), ha coscienza del passato grazie alla memoria e del futuro in virtù dell’attesa

Kant sosteneva che il tempo , assieme allo spazio, è una “forma a priori della sensibilità”

Henri Bergson, nel suo “Saggio sui dati immediati della coscienza” osserva che il tempo della fisica non coincide con quello della coscienza. Il tempo come unità di misura dei fenomeni fisici, infatti, si risolve in una spazializzazione (come ad esempio le lancette dell’orologio) in cui ogni istante è oggettivamente rappresentato e qualitativamente identico a tutti gli altri; il tempo originario, invece, si trova nella nostra coscienza che lo conosce mediante intuizione; esso è soggettivo, e ogni istante risulta qualitativamente diverso da tutti gli altri.

Bergson è il filosofo che ha posto l’accento sul tempo interiore che lui definisce “durata” e che non è possibile quantificare scientificamente.
Noi, prescindendo dal tempo esterno misurabile, percepiamo il suo fluire con la nostra coscienza, la quale si pone sempre in una dimensione trascendentale rispetto ai singoli atomi temporali, per poter cogliere l’unità del tutto.

In effetti si diventa sempre più consapevoli che tutto ciò che è già trascorso può essere richiamato dalla memoria in un atto presente, ma non potrà mai essere rivissuto in modo identico. Il passato non torna più, ed anche se ha fissato le sue tracce nel nostro corpo, nell’ambiente che ci circonda, nella nostra stessa mente modulando la nostra visione della vita, non potrà mai essere riesumato. Concretamente sembra svanito nel nulla.

Per quanto riguarda il futuro qualsiasi coscienza che riflette ammette che esso è solo una proiezione della nostra mente. Noi estrapoliamo dalle esperienze vissute ciò che abbiamo percepito ed immaginiamo un procedere simile davanti a noi. Ma la stessa esperienza ci dice che non rivivremo mai esattamente quello che abbiamo vissuto nel passato, anche perché i nostri stati di coscienza mutano con l’esperienza stessa. Il futuro, dunque, si pone sempre innanzi a noi e quando crediamo di raggiungerlo non è più tale, per cui ci sfugge continuamente.

Come per il passato, comunque, lo immaginiamo sempre con un atto presente.
Ora si tratta di focalizzare il concetto di “presente” perché non è così scontato come a prima vista appare.
Possiamo realmente affermare che il presente nella nostra coscienza è un “momento” se con esso intendiamo una qualsiasi frazione di tempo?

Anche la frazione di tempo è suddivisibile in altre frazioni all’infinito ed al loro interno si potrebbero applicare gli stessi criteri relativi alla classica concezione del tempo suddiviso in passato-presente-futuro.
Sicché quando noi pronunciamo la parola “presente”, ci accorgiamo che essa stessa appartiene già al passato, come è relativa al futuro quando ci accingiamo a pronunciarla.

Cosa possiamo dedurre?
Aveva ragione Kant quando sosteneva che il tempo è una forma a priori della sensibilità?
Il tempo, allora, è un mero accorgimento della nostra mente per collocare le varie fasi della nostra coscienza in evoluzione e quindi non ha consistenza sostanziale.

Ma se il tempo non ha consistenza, allora non ne hanno nemmeno il passato ed il futuro. In questo contesto sorge spontaneo l’interrogativo sul concetto di “istante”, il quale è atemporale e trascendente.  Se è atemporale significa che non può essere supportato dalle categorie temporali comuni e quindi esce dalla logica spazio-temporale.

In questo senso l’istante “trascende” anche le nostre categorie mentali. Esso coincide con quello che denominiamo “eternità”, dimensione non concepibile da una mente umana, ma intuibile attraverso la stessa categoria dell’istante, proprio perché l’eternità non ha come riferimento il passato, il presente od il futuro.

Noi, in un certo senso, dal momento che esistiamo, siamo già nell’eternità, ma non ancora finché ci lasciamo condizionare dalle categorie spazio-temporali della vita terrena.
Ecco perché i mistici, ad esempio, durante certi loro particolari fenomeni soprannaturali sospendono le attività spazio-temporali comuni (mangiare, bere, dormire, sottostare alla gravità, alle leggi bio-chimiche e fisiche) per dar posto ad uno stato esistenziale  che a noi appare regredito: essi sono proiettati nell’eternità perché immersi nell’istante.

Questo tipo di considerazioni potrebbero costituire un piccolo lume anche per intuire la  portata degli eventi relativi al cristianesimo che hanno ai nostri giorni dopo duemila anni circa dalla vita terrena di Gesù Cristo. In questo senso tutto ciò che Egli ha compiuto in parole in opere diventa attuale, se relativizziamo la dimensione spazio-temporale e consideriamo importante la filosofia dell’istante, per cui la sua nascita avviene in noi, così pure la sua passione, morte e resurrezione.

Per questo Gesù disse: “Il Regno dei Cieli  è già in mezzo a voi”. Gli stessi Sacramenti annullano ogni categoria spazio-temporale, specialmente l’Eucaristia in cui Egli si fa corpo-sangue-anima e divinità che ci viene donata per la nostra progressiva divinizzazione nell’istante, come pregustazione dell’Eterno.

In questo modo si intuisce che ciascuno di noi ha già il Regno in sé se si lascia assimilare dall’Eterno.

 

Il cosiddetto “sesto senso” è nascosto nel nostro subconscio e nelle profondità della nostra anima immortale dove abita il Dio Trinitario, se lo sappiamo accogliere con fede ed umiltà.

Una volta la chiamavano “la voce della coscienza” e non avevano tutti i torti. Quando c’è nel nostro comportamento qualcosa che non va – dicevano – è l’angelo o il Signore che indirettamente ci rimproverano amorevolmente..

Questo sesto senso con l’aiuto dello Spirito Santo, ci orienta a discernere tra il bene ed il male, ad intuire molte cose che i 5 sensi del corpo non riescono a captare.

È proprio questo sesto senso, se ben coltivato, ad indurci alla scoperta della Verità. È un cammino laborioso, ma indispensabile per tutta l’Eternità…

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

 

 

 

“Lavorate e costruite la pace attraverso il sacramento della confessione”

(La Regina della Pace di Medjugorje il  25.11.20)

La Regina della Pace suggerisce un metodo molto efficace per ottenere la pace interiore: riconciliarsi con Dio attraverso il sacramento della Confessione.

In effetti noi non sappiamo in modo assolutamente certo di essere in grazia di Dio.

Solo Lui lo sa ed è per questo che in noi la coscienza ci richiama e spesso la facciamo tacitare dimenticando che è proprio Dio che ci parla anche attraverso di essa.

Quando abbiamo come priorità il denaro, il potere o i piaceri della vita, queste cose non ci danno la serenità interiore perché l’uomo non è fatto per accumulare cose materiali, ma vivere con Dio per tutta l’eternità, in quanto siamo fatti a sua immagine e somiglianza.

Diceva Gesù: “a che vale conquistare il mondo intero se poi uno perde la sua anima”?

Ricordiamo che l’anima è immortale, mentre le cose di questo mondo passano presto e da un momento all’altro Dio ci può chiamare a sé per rendergli conto dei talenti spirituali che ci ha dato.

Per questo la cosa più importante è la sua grazia che si ottiene nella vera conversione e nel chiedere a Dio perdono delle nostre mancanze col proposito di migliorare col suo aiuto, perché senza di Lui non possiamo fare nulla.

Dio ama coloro che lo cercano col cuore sincero, dice la Sacra Scrittura…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 4000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

LO STRAORDINARIO NELL’ ORDINARIO.
Se pensi bene chi realmente sei, non hai tempo per annoiarti…
Se stai muovendo le mani, pensa che in quel momento stai spostando miliardi di atomi che fanno parte delle tue cellule, in base alla tua volontá.
Se stai leggendo, miliardi di neuroni sono impegnati a percepire e riorganizzare i contenuti del testo che stai fissando.
Se stai camminando, il tuo cervello riesce a gestire migliaia di funzioni per mantenerti in equilibrio senza ragionare troppo….
Se stai conversando, entrano in funzione strategie di comunicazione inimmaginabili…
Se stai guardando un film o stai ascoltando un qualsiasi commento, la tua mente é attiva in maniera molto complessa…
Insomma qualsiasi cosa tu pensi o tu fai é straordinario se riesci a cogliere la sua meravigliosa complessitá.
Davvero chi ci ha creati é Amore Onnisciente!

Se ci pensiamo bene, l’uomo ha la consapevolezza dell’esistenza della terra, della luna, del sole, degli astri e dei fenomeni cosmici, ma tutti quest’ultimi messi insieme non hanno la consapevolezza dell’esistenza dell’uomo, perché non possiedono la nostra coscienza.

Non si può calcolare il valore di una vita umana, in quanto ogni persona ha un’anima immortale ed è fatta ad immagine e somiglianza del Creatore, destinata a glorificarlo per tutta l’eternità.

Se noi consideriamo una sola persona, l’Universo materiale intero ha un valore infinitamente piccolo rispetto ad essa.

Questo perché l’Universo materiale che vediamo è destinato prima o poi a dissolversi, la persona, invece, possiede la coscienza nella quale si riflette tutto il Cosmo, e, possedendo l’anima immortale, è destinata all’Eternità, nella figliolanza divina, in Gesù Cristo risorto.

Hai ora compreso che valore hanno la mia, la tua vita e quella di ogni persona?

Tutto questo è quello che penso realmente…

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

 

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

Ogni persona é un misterioso capolavoro della Creazione, anche se non si accetta o nutre bassa auto-stima. 

Ognuno di noi è unico ed irripetibile ed  in noi si riflette l’intero Universo perché siamo dotati di una coscienza che si interroga e di un’anima immortale.

La nostra stessa esistenza è per ciascuno di noi la prova dell’esistenza di Dio…

Noi nemmeno immaginiamo con quale sguardo amorevole Dio ci osserva.

Non cerca in noi difetti o mancanze, ma cuori che confidano nella sua infinita Misericordia e che cercano di corrispondere al suo amore.

Sa benissimo che da soli non sappiamo amare perfettamente, ma aspetta che ci lasciamo da Lui amare e gioisce per il nostro desiderio di compiacerlo…

Circola fantomaticamente una nuova teoria geocentrica che coincide, tutto sommato con quella antropocentrica.

Diciamo che la terra gira attorno al sole ed il sole attorno all’asse della Galassia ecc.

Ma dal momento che siamo noi ad averne coscienza, allora tutto è in relazione all’uomo.

Ciò che esiste è percepito in quel determinato modo solo da me, “Io cosciente”. Nessuno può provare le stesse ed identiche esperienze della mia coscienza. Nemmeno un atomo di percezione è lo stesso, anche nella mia visione del mondo. Questo è solipsismo gnoseologico, non esistenziale.

 

Se noi ammiriamo ogni forma di bellezza, spesso anche in modo struggente, come sarà la Bellezza del Creatore?
Nessun occhio umano in questa dimensione terrena può vedere Dio faccia a faccia.
Ogni percezione proviene da Lui, così ogni stato di coscienza, perché Egli ha creato tutto ciò che esiste. Se ammiriamo quel corpo umano dobbiamo riferirci al suo Creatore se vogliamo purificare il nostro sguardo. Questo perché Dio è purezza infinita, Amore Onnipotente, fonte di ogni conoscenza e sapienza.
Quando un giorno, nell’altra dimensione da risorti, lo vedremo “faccia a faccia” la nostra gioia sarà piena. La luce divina eliminerà ogni ombra di malizia. Gusteremo senza stancarci ogni forma di bellezza unita al bene che proviene da Lui ed in noi non potrà più attecchire il male.
Per questo la nostra beatitudine sarà strettamente connessa a quella divina.
Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

“Padre Santo, Tu sei grande grande, noi siamo piccoli piccoli, aiutaci a riconoscere la Tua grandezza immensa e la nostra sconfinata piccolezza. Capisci che cosa voglio dirti: aiutaci a non prendere sotto gamba la Tua grandezza e Tu fa di non prendere sotto gamba la nostra piccolezza.” (p. Albino Candido p.351)

 

Colui che ha creato l’Universo così grande e complesso è molto più grandioso di quello che pensiamo. Infinitamente di più. Egli potrebbe creare infiniti altri mondi a suo piacimento. Ha creato noi, comunque.

Se ci pensiamo bene ognuno di noi è un po’ un universo a più dimensioni. C’è quella corporale, quella animale e quella spirituale, tutte e tre strettamente correlate. La nostra mente riflette l’universo tramite la coscienza.

Noi abbiamo la consapevolezza dell’esistenza della terra e dei corpi celesti: per questo essi sono anche in noi mentre loro non hanno la consapevolezza della nostra esistenza.

C’è quindi un universo immenso anche in ognuno di noi, il quale è dinamico e si manifesta nei pensieri, nella fantasia, nella creatività.

Per questo siamo simili a Dio. Dio ci ama personalmente per la nostra unicità e perché, nel suo Figlio Gesù Cristo, siamo destinati a raggiungere una pienezza che indurrà a glorificarlo in eterno.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

Non è facile vedere le persone mettendosi un po’ nell’ottica di Dio.
Sappiamo che Egli prova una profonda tenerezza per tutti noi uomini perché è “Padre”, come ci esortò a chiamarlo Gesù stesso.
Egli non è attratto dall’apparenza fisica, ma dal cuore in ognuno di noi.
Un cuore che palpita per Lui, anche quando la persona è molto fragile e ricade spesso nelle proprie colpe, lo attira.
Però è attirato anche da chi è indifferente nei suoi confronti, perché desidera salvarlo.
Del resto la nostra eternità consiste nell’ammirare il suo Essere misterioso e nel partecipare della sua gioia di esistere, e la vita terrena è un periodo di allenamento, anche se con molti fallimenti, per poter arrivare all’uomo perfetto che sa amare il più disinteressatamente possibile. Mi viene in mente il buon ladrone appeso alla croce con Gesù.
Al Signore basta una nostra presa di coscienza e riconoscere che senza di Lui noi non possiamo essere salvati.
Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 3000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG… a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

Il testo del dialogo che forma ed anima il cortometraggio “Dialogo con la morte”   potrebbe prestarsi ad essere preso in seria considerazione da interlocutori di diverse estrazioni culturali e spirituali.

La scelta dei tempi e degli spazi nel filmato ha una funzione simbolica molto pregnante ed attinente al messaggio di fondo.

Gli attori, bravissimi, hanno saputo cogliere il messaggio di fondo con impegno e maestria.

La sceneggiatura e la regia  hanno avuto un ruolo importantissimo e molto efficace.

Ecco alcune tipologie di probabili interlocutori:

Il buddista sincero che lo affronta senza pregiudizi, ad esempio, si ritrova nella ricerca di un cammino interiore volto a investigare se stessi e il mondo esterno, in una forma di meditazione provocata dalla stessa consapevolezza della funzione  della morte, la quale genera molti conflitti, ma è indispensabile per la relativizzazione del proprio “io” che si forma accumulando vacuità, ma che in sé è fittizio e provoca dolore e sofferenza. La coscienza del protagonista, alla fine dell’insolita ed assurda avventura, assimila come una sorta di feconda “illuminazione”, lascia cadere le illusioni accumulate dal suo egoismo e dal suo orgoglio, abbandona ogni forma di desiderio deviante e si riappacifica con se stessa cercando di assaporare l’istante che coincide con l’eternità…

Il cristiano convinto, ascoltando attentamente il dialogo, avendo l’opportunità di prendere coscienza della propria nullità esistenziale frutto della sua angusta visione della vita, ha la possibilità di formulare mille interrogativi sul proprio modo di essere e di comportarsi, sul suo egoismo e sul proprio vano orgoglio, ma non si dispera: diventa consapevole che ogni istante potrebbe essere il momento decisivo per la propria redenzione. La coscienza della  morte è il suo pungiglione, ma con la Risurrezione essa perde il compito di stimolo esistenziale per guardare “oltre” questa dimensione spazio-temporale, dove troverà la pienezza riconciliandosi con il suo Creatore.

Anche molti altri credi religiosi potrebbero benissimo trovare un ottimo interlocutore in questo particolare cortometraggio per la sua robusta ossatura esistenziale, filosofica e spirituale.

Il filosofo vi trova diversi spunti di interlocuzione, perché il cortometraggio pone molti interrogativi sul senso della vita e della morte, sul loro paradossale intreccio, sul senso del nulla e dell’essere.

La riflessione che la “morte” propone sul senso del divenire, richiama molte questioni suscitate dalla filosofia occidentale, da quella greca sino ai nostri giorni. La differenza ontologica tra l’essere e l’ente è un’antica questione scolastica, ma è ancora attuale quando si affrontano tematiche esistenziali importanti partendo da Cartesio, Kant, Hegel, Nietsche, Heidegger ed Emanuele Severino.

La morte, in questo interessante ed originalissimo cortometraggio induce al ragionamento filosofico che a molti sembra inutile, eppure non possiamo farne a meno. Questo ragionamento che denominiamo “filosofico” ci regala l’illusione di aver raggiunto una certa profondità o altezza di pensiero. Ma esso non dovrebbe essere slegato dalla nostra situazione esistenziale, anche se in effetti nulla è davvero alieno da noi e dalla nostra percezione. Comunque il vaniloquio filosofico ha anche una funzione sociale specifica, nel senso soprattutto dell’arricchimento del linguaggio: esso puntualizza, scava, crea neologismi, analizza la parola, le idee ed i concetti. Un linguaggio arricchito è utile per la comunicazione più adeguata dei propri dinamismi interiori e degli eventi esterni. Non avremmo forse raggiunto questo tipo di progresso, anche se discutibile, senza la filosofia, la quale è il comune denominatore di ogni disciplina umanistica e scientifica.

Il cortometraggio, quindi, costituisce una riflessione molto particolare e “sui generis” sul senso della vita e della morte, sulla nostra ristretta visione del mondo, sulla possibilità che ogni uomo ha di ricercare un valido orientamento che lo induca verso la serenità interiore, anche nell’accettazione del dolore purificato dal proprio “io” appesantito dalle illusioni effimere della vita, dal proprio orgoglio, dalla propria cecità interiore.

Lo spettatore che ha colto il messaggio di fondo sarà sicuramente stimolato a rivederlo per cogliere le sfumature che gli sfuggivano precedentemente.

Per questo il filmato può essere ritenuto un autentico piccolo capolavoro: contiene molti risvolti e dettagli che gradualmente svelano allo spettatore se stesso, la sua coscienza, il suo vero essere…che non finisce mai di scandagliare.

Diceva Sant’Agostino: “L’uomo è fatto per trovare, ma troverà solo la possibilità di cercare”.

 

(Una voce dal deserto)

 

ARTICOLO APPARSO SU NUOVE24.com

 

https://www.nuove24.com/cultura/dialogo-con-la-morte-un-piccolo-capolavoro-con-gianluca-magni-e-angelica-loredana-anton-in-prima-visione-su-facebook-e-youtube/?fbclid=IwAR1-lNrXa1BTIvD4etcWXznQGzja3MQ0aKafTNDo9maXHuGQM5T50ntrY0o

Siamo inabissati in una molteplicità enorme, tra microcosmo e macrocosmo. Una molteplicità che tende in qualche modo all’Unità.

Il nostro corpo è unico, eppure è composto da uno sterminato numero di elementi in continua evoluzione. Elementi che si interscambiano con quelli dell’ambiente. Una molecola interna, finito il suo compito, ritorna nell’ambiente esterno ed altre entrano nel nostro corpo. Un fluire incessante, massiccio, ma noi ce ne accorgiamo ben poco.

Miliardi di atomi che mutano strutturalmente  in seguito a reazioni biochimiche. Eppure continuiamo ad avere l’idea del sé nella nostra unità cosciente. Unità che diventerà perfetta solo nell’altra dimensione.

Morire significa distaccarsi dal molteplice: per questo motivo si muore in ogni istante perché ogni istante è un distacco spazio-temporale.

Non abbiamo più lo stesso corpo dell’istante precedente e nemmeno lo stato di coscienza di un istante prima.

Muta il nostro “esserci nel mondo” e muta in qualche modo la nostra percezione del mondo, in base allo stato di coscienza che accogliamo in noi…

 

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri). Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”:

 

 

 

 

 

 

 

(da un’omelia di papa Francesco)

 

Gesù non dialoga con il diavolo. Gesù risponde al diavolo con la Parola di Dio, non con la sua parola. Nella tentazione tante volte noi incominciamo a dialogare con la tentazione, a dialogare con il diavolo: “Sì, ma io posso fare questo…, poi mi confesso, poi questo, quell’altro…”.

 

Mai dialogare con il diavolo. Gesù fa due cose con il diavolo: lo scaccia via o, come in questo caso, risponde con la Parola di Dio. State attenti: mai dialogare con la tentazione, mai dialogare con il diavolo. Anche oggi Satana irrompe nella vita delle persone per tentarle con le sue proposte allettanti; mescola la sua alle tante voci che cercano di addomesticare la coscienza. Da più parti arrivano messaggi che invitano a “lasciarsi tentare” per sperimentare l’ebbrezza della trasgressione.

 

L’esperienza di Gesù ci insegna che la tentazione è il tentativo di percorrere vie alternative a quelle di Dio: “Ma, fai questo, non c’è problema, poi Dio perdona! Ma un giorno di gioia prenditelo…” – “Ma è peccato!” – “No, non è niente”. Vie alternative, vie che ci danno la sensazione dell’autosufficienza, del godimento della vita fine a sé stesso.

 

Ma tutto ciò è illusorio: ben presto ci si rende conto che più ci allontaniamo da Dio, più ci sentiamo indifesi e inermi di fronte ai grandi problemi dell’esistenza.

2 marzo 2020

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI”
(può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”:

È davvero immensa la dignità dell’essere umano, a immagine e somiglianza divina. Fermiamoci a considerare la tua esistenza umana. Tu potresti essere un altro od un’altra?. No naturalmente.
Potresti ragionare con la mente di un altro? O vedere con gli occhi degli altri? O sentire con le orecchie degli altri e percepire con i sensi degli altri? No, assolutamente. Potresti avere la stessa ed identica storia degli altri? NO. Quindi sei unico ed irripetibile…
O anche di più…. Sei il Centro dell’Universo, come tutti coloro che hanno una coscienza. Questo perché esistenzialmente sei tu il vero soggetto percepiente e tra coloro che percepisci, nessuno può essere te e tu non puoi essere nessun altro.
Quindi ? La tua coscienza é il capolavoro di Dio, perché senza di te Dio avrebbe una creatura in meno che pensa a Lui e nella quale può “abitare” trinitariamente.
Intuisci l’immensa dignità del tuo essere umano?
Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier
Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri). Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: a cura di https://www.mondocrea.it
Pregare serve più a noi, perché Dio non cresce e non diminuisce con le nostre preghiere, essendo Amore Onnisciente ed Onnipotente.
L’atteggiamento di preghiera è una presa di coscienza della nostra figliolanza con il Padre Celeste e dei nostri limiti.
Dobbiamo pregare per essere in sintonia con il Creatore, per non lasciarci sedurre dal tentatore, per crescere spiritualmente, soprattutto attraverso la preghiera di lode.
Con essa noi ci meravigliamo e ci stupiamo della grandezza di Dio, della sua benevolenza e della sua infinita Misericordia.
Il Padre Celeste sa già quello che ci necessita, ma siccome rispetta il nostro libero arbitrio, desidera che gli chiediamo lo Spirito Santo attraverso suo Figlio Gesù Cristo, in modo da aderire in piena libertà al suo piano salvifico per tutti noi.
Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri). Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

1) Troviamo il tempo per soffermarci a riflettere sui propri rapporti con Dio Padre e Creatore: confidiamo realmente in Lui? Crediamo nella sua infinita Misericordia? Convinciamoci che finché viviamo è sempre il tempo della DIVINA MISERICORDIA. Dopo la morte corporale ci sarà quello della GIUSTIZIA DIVINA

2) Facciamo un esame di coscienza serio sulla propria vita e cerchiamo di individuare i peccati dall’ultima confessione.

3) Prendiamo coscienza della propria situazione di fragilità e delle defezioni.

4) Cerchiamo di essere consapevoli delle offese arrecate a Dio, il quale nei nostri confronti è Padre e Signore.

5) Pentiamoci seriamente dei nostri peccati e di tutte le mancanze che non ricordiamo.

6) Confessiamoci bene da un sacerdote proponendo di non offendere più il Signore, con il suo aiuto. Perdoniamo tutte le offese che abbiamo ricevuto ricordandoci che tutto ci sarà perdonato anche in base al nostro perdono.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI”
(può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”:

 

 

 

 

 

Perché molti  sono in conflitto sulle scelte che devono fare? Perché sono spesso insoddisfatti e superficiali?

Abbiamo la possibilità di comprendere gradualmente l’intero processo della nostra vita.

Invece la visione della vita che molti hanno è piuttosto limitata.

Danno eccessiva importanza a cose assurde vivendo sempre alla superficie di se stessi.

Pensano a vestire bene, ad avere una bella macchina, una casa comoda e lussuosa, ostentano ogni forma di ipocrisia per apparire diversi da quello che sono interiormente.

Così, senza volerlo vivono ingannando se stessi e gli altri.

Dall’interno del loro “io” ristretto pensano di poter conoscere il mondo che  appare fuori. Proiettano le loro piccole esperienze pensando che queste illuminano il mondo che li circonda.

Ma non è così. Una parte del tutto non dona la conoscenza del tutto. Fin che si rimane illusoriamente frammentati e dispersi nella molteplicità difficilmente si arriva all’unità interiore, perché è essa che consente di aprire la  mente su orizzonti più vasti e profondi.

Quando diventiamo realmente consapevoli del nostro corpo e del nostro modo di pensare ed agire, allora subentra anche la consapevolezza della realtà circostante che  interpretiamo continuamente con le nostre categorie mentali.

Diventiamo osservatori puri quando non giudichiamo e non applichiamo le nostre ristrette categorie mentali su ogni evento o fenomeno. Tutto quello che osserviamo ha infinite sfaccettature. Se diciamo subito: questo è bene e questo è male, limitiamo la nostra capacità di comprensione.

È necessario osservare con il distacco dovuto. Distacco da noi stessi, dai nostri più inconsci desideri, dai dinamismi mentali più laceranti, dalla superficialità condizionata, dai luoghi comuni. Se  prendiamo coscienza che la vita in sé è davvero un gran mistero, inizieremmo ad eliminare ogni tipo di zavorra che ci impedisce di osservare tutto in profondità.

Ma bisogna cominciare dalle piccole cose per poi procedere gradualmente, con coraggio, verso la comprensione dell’intero processo della vita e questo porta ad una seria maturazione della nostra persona, la quale è destinata alla Trascendenza.


 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri). Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”

In Facebook:https://www.facebook.com/groups/2914102458623733/

 

 

 

 

In questa dimensione terrena abbiamo un certo grado di coscienza che dipende da tanti fattori e circostanze. Siamo coscienti di esistere, di pensare, di operare ecc.

Ma questo tipo di coscienza ha un limite che ci fa stare ancora alla superficie delle cose e della mente stessa, perché anche l’auto-coscienza è ancora molto limitata.

Nella Nuova dimensione dei redenti raggiungeremo il massimo livello di coscientizzazione perché saremo immersi in Dio stesso e potremo vedere tutto in Lui.

In Dio non scorre il tempo e non viene valutato lo spazio come in questa dimensione terrena, perché si vivrà l’Eterno Istante divino, in virtù dello sposalizio divino.

Per analogia, come sulla terra due sposi diventano un corpo solo ed un’anima sola, nell’aldilà dei redenti l’unione sponsale tra le anime e Dio è molto più stretto ed intimo di quello che pensiamo. È per questo motivo che la coscienza supera le barriere spazio-temporali ed abbraccia tutto ciò che Dio ama.

Ci sarà, quindi un eterno scambio amorevole tra i redenti e Dio e tutti potranno godere coscientemente della beatitudine eterna….

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

 

In questa dimensione terrena pochi si stupiscono della complessità affascinante e mostruosa dell’esistenza umana.

Chi e quanti ne prendono realmente coscienza?

Pochissimi esprimono meraviglia e stupore di esistere in quel modo, in quel contesto, con quel tipo di coscienza.

Se uno scoprisse in profondità il suo vero stato esistenziale e ne prendesse consapevolezza, oltre alle apparenze ed ai luoghi comuni, sarebbe continuamente a cercare conferme negli altri..ma ne trova ben poche.

Che sia anche per questo che abbiamo perso il Paradiso primordiale?

Essere circondati ed invasi dalla nebbia più fitta e non vedere che c’è un incredibile mondo che pullula in noi e fuori di noi e che il tutto è sorretto dal Creatore.

Prenderne coscienza è un grande dono da chiedere allo Spirito Santo…

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Tutto esiste e si muove anche se noi non dovessimo esistere. Paradossalmente, però, senza di noi non esisterebbe nulla. Può il nulla percepire l’esistente?

Ripeto: può il “nulla” recepire qualcosa? Quindi, se tu che ora mi leggi o mi ascolti non esistessi, non potresti sapere che io sto scrivendo o parlando, perché il nulla non ha alcuna coscienza o consapevolezza. Non ha nemmeno consapevolezza che esiste il mondo terreno e quello spirituale.

Quindi, per il “nulla” non esisterebbe alcuna esistenza e nemmeno l’essere e la dimensione trascendente, e nemmeno Dio.

Ció significa una cosa molto bella ed incredibile: ciascuno di noi é un Centro dell’Universo perché può contenere nella sua coscienza Tutto. Comprendiamo, ora, perché Dio ci tiene così tanto ad ognuno di noi?

Egli, facendoci esistere coscientemente, é presente tutto in noi: veramente questo mistero ci fa capire che incredibile dignità ha ogni essere umano!

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Oggi é passato. Passeranno domani, la settimana, il mese, l’anno, gli anni e la vita terrena.

Cosa abbiamo seminato lungo il nostro percorso esistenziale?

Qualche sorriso? Qualche gesto altruistico? O indifferenza e forse contese ed odio?

La consapevolezza reale di ciò che siamo é sempre un’opportunitá per migliorare la nostra vita cercando di riparare l’odio con il bene, l’indifferenza con l’amore, la falsitá con l’autenticitá, la superficialità con la profondità della mente e dell’anima.

Ma tutto questo si potrá realizzare completamente con l’aiuto dello Spirito Santo: imploriamolo sempre umilmente…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

 

 

Tutto il dinamismo percettivo avviene nella mente, si dice. I sensi sono solo un suo prolungamento, ma la centrale di elaborazione si trova nella mente?

Indubbiamente non possiamo sapere se nel cervello c’è un centro di elaborazione spazio-temporale ben preciso, il quale dovrebbe coordinare il tutto.

Ci sono un’immensità di dati acquisiti nel tempo sedimentati nella memoria che possiamo far riaffiorare al momento opportuno, ma gran parte di essi sono immersi nell’oceano dell’inconscio e sono organizzati a strati in base al tipo di visione del mondo che avevamo nei diversi periodi della nostra vita.

A livello neuro-anatomico la scienza è ancora agli inizi, ma sta facendo progressi da gigante.

Attualmente la nostra attività mentale filtra i ricordi e le percezioni in base alla struttura di pensiero che ci siamo preparati più o meno consapevolmente nel tempo.

Il linguaggio, ad esempio, ha una valenza diversa da quello acquisito ed elaborato precedentemente, anche se impercettibilmente. Esso dipende dai nostri contatti sociali, dalle nostre letture, dai nostri interessi e da tutto ciò che emotivamente ci ha coinvolti, tenendo conto anche della inevitabile decadenza psico-fisica che subiamo.

Così è per i ragionamenti, per la nostra capacità critica ed il discernimento.

Se troviamo sempre interessante comprendere i nostri contenuti mentali, allora è facilitata l’auto-consapevolezza, la quale è alimentata dalla pura osservazione interiore non inquinata dall’emotività o dal continuo tentativo compulsivo ad auto-giudicarci. In questo modo, anche se invecchiamo, la vita interiore non finirà mai di stupire e questo giova anche alla salute psico-fisica

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di https://www.mondocrea.it

 

Il centro dell’universo si trova nella coscienza che lo percepisce, perché è da qui che parte la possibile percezione di ogni elemento ad essa esterno.

Ogni uomo, quindi, è un centro cosciente perché ha la capacità di essere consapevole dell’esistenza, sia di altri centri coscienti che di entità esterne.

Ogni individuo cosciente elabora nella sua mente ogni elemento dell’Universo che percepisce, consapevole di essere un soggetto pensante ben distinto da tutto il resto.

Il Centro dei centri è Dio, perché tutto proviene da Lui. Ecco perché Egli si trova in ogni centro cosciente, cioè nell’anima di ognuno di noi.

 

 

 

 

Se siamo Tempio dello Spirito Santo, come afferma San Paolo, dobbiamo tenere in ordine la nostra interiorità per farlo sentire a suo agio. Bisogna essere accoglienti, ascoltarLo e donargli il nostro tempo più prezioso.

I nostri ornamenti interiori sono le opere buone, le pulizie sono i nostri pentimenti, i profumi gli atti d’amore e di riconoscenza, l’atmosfera piú gradita a Lui é l’umiltá.

Se prendessimo davvero coscienza dei suoi immensi doni, vivremmo già qui un anticipo di Paradiso..

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

 

Tutti noi siamo in qualche modo “extraterrestri”, nel senso che non abbiamo pianta stabile su questa terra destinata a deflagare prima o poi negli abissi cosmici.

Il nostro vero destino è un mondo nuovo immortale che ancora non possiamo conoscere a fondo.

Certamente la curiosità è una costante quasi per tutti: ci interessa sapere se esistono altre civiltà, oltre la nostra, in qualche galassia sperduta dell’Universo, anche se ancora non possediamo tracce certe. Però si riflette piuttosto poco su qualcosa che crediamo sia a nostra portata: l’uomo stesso.

Tra di noi siamo infinitamente sconosciuti, anche se ci illudiamo di sapere qualcosa l’uno dell’altro. Siamo persino sconosciuti a noi stessi perché non sappiamo comprendere chi realmente siamo e quali sono le dinamiche che ci spingono a pensare ed agire come facciamo normalmente.

Se davvero ci impegnassimo ad osservare in profondità ciò che pullula in ognuno di noi, (noi stessi soprattutto), ci renderemmo conto di quanto siamo sconosciuti e che non basterebbe una vita intera per scoprire la nostra vera essenza, la quale è nel profondo della nostra anima immortale.

Sappiamo per fede che esiste un universo, che noi diciamo spirituale: i santi, gli angeli e la stessa Trinità dalla quale tutti proveniamo.

Se ci impegnamo a rientrare umilmente in noi stessi, in profonda adorazione per Colui che abita in noi, perché siamo Tempio dello Spirito Santo, allora cominceremmo a capire qualcosa di noi, perché ce lo rivela lo Spirito Santo: tutto l’Universo è proprio in noi, nella nostra coscienza, nel profondo della nostra anima unica ed irripetibile.

Probabilmente il problema dell’esistenza di qualche civiltà extraterrestre passerebbe in secondo piano, perché la dimensione interiore di ognuno di noi è già infinitamente ricca di novità.

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

L’UNO ed il molteplice in noi e fuori di noi: quando troveremo l’autentica identitá esistenziale?

Nel nostro organismo pullulano miliardi di miliardi di microcosmi così armonicamente interattivi che formano un’unica entità corporea, dandoci l’illusione di una certa padronanza spazio-temporale nella consapevolezza di ciò che siamo in rapporto al mondo esterno.

Ma la nostra mente é assai piú complessa e stratificata di ciò che pensiamo, perché ci dá la possibilitá di immaginare oltre la cosiddetta razionalitá dei luoghi comuni.

Eppure di fronte all’immensitá di questo misterioso (ma anche spaventoso) molteplice in noi e fuori di noi, notiamo che la tendenza all’unitá é insita in ogni esistente fenomenico, compresa la nostra mente che elabora continuamente stati nuovi di coscienza.

Si intuisce, allora, perché il trascendentale fondamentale sia l’UNUM: siamo ad immagine e somiglianza di Colui dal quale proveniamo, Colui che é l’Unitá originaria del Tutto, ma solo quando saremo assimilati pienamente in Lui troveremo la nostra vera identitá esistenziale.

(Una voce dal deserto)

 

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

 

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA (con disegni di Perla Paik) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2700) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

Ovunque il tuo sguardo si posi, hai la possibilità di stupirti per il fitto mistero che avvolge ogni cosa e che una mente superficiale ritiene banale.

Una goccia di rugiada, la corolla di un anemone, la piuma di un fringuello, un sassolino tra tanti…tutto accoglie arcani microcosmi ed é componente di un macrocosmo che supera ogni nostra immaginazione.

Ma la tua mente é ancora più mirabile perché comprende in sé, oltre l’Universo percepito, anche quello immaginario dall’infinita creativitá, fatto, questo, che richiama la nostra origine divina, infinitamente più creativa.

(Una voce dal deserto)

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA (con disegni di Perla Paik) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2700) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

È una cosa naturale e spontanea temere la morte, ma ci si può esercitare anche a superare quella tremenda paura. Innanzittutto è giusto riflettere a fondo su cosa essa è realmente.

È un distacco. Tutta la vita, dalla nostra nascita, è un continuo distacco.

Ci si distacca dalla dimensione corporea precedente, nel senso che il nostro corpo non è più esattamente quello di qualche istante fa: il sangue scorre, nutre nuove cellule e porta via quelle morte, le quali sono in gran numero.

Ogni sette anni non abbiamo neanche una cellula precedente.

E così la nostra mente: in base alle esperienze noi non ragioniamo più esattamente come prima, anche se non ce ne accorgiamo. Quindi ci distacchiamo anche con lo stato di coscienza.

Quando piombiamo nel sonno ci si distacca dalla realtà quotidiana e si vive sognando come in un’altra dimensione. Ci distacchiamo anche dal tempo: l’istante precedente è già passato, è morto, vive solo nei nostri ricordi.

La morte che temiamo tanto non è altro che l’ultimo distacco da questa dimensione.

Se si ha fede e fiducia nella Misericordia divina noi entreremo nella pienezza prestabilita in Gesù Cristo, dove, con Lui ed in Lui, saremo immortali ed incorruttibili, a somiglianza di Dio.

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA (con disegni di Perla Paik) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Osserva la tua mente.

Osservala in profondità.

Ci sono dinamiche così profonde e complesse che non puoi immaginare.

Osservala nei meandri più oscuri.

Osserva i contenuti dei tuoi pensieri.

Lasciali scorrere e vedrai il concatenamento delle loro cause.

Osservati come osservatore. Abbandona ogni forma di giudizio etico o morale. C’è in te un universo interiore così vasto e profondo di luci e ombre che ti attende, che aspetta un osservatore attento.

Non ti turbare di nulla. Non temere di conoscere ciò che realmente sei, lasciando ogni immagine di te stesso che hai ereditato sin dalla nascita.

Non ti curare del giudizio degli altri o di ciò che pensano su di te.

Tu continua ad osservare le profondità della tua mente così come ti appaiono. Poi osserva ancora senza stancarti luci e ombre, osserva in te l’essenziale, non ti annoierai.

Osserva ciò che ritenevi negativo e positivo, ma non esprimere alcun giudizio.

Osserva i tuoi vizi e le tue virtù. Osserva gli intricati nodi dei tuoi ragionamenti, il tuo modo di amare e le tue passioni più ancestrali.

Osserva i tuoi labili e confusi ricordi che risalgono sin dalla primissima infanzia. Indaga serenamente sul tuo passato e penetra il presente.

Prendi consapevolezza di ciò che realmente sei, ma rimani nell’imperturbabilità. Lascia scorrere il flusso di ogni contenuto mentale.

Non trattenere nulla nello sforzo, ma riposa il tuo sguardo dove non oseresti mai.

Quando scoprirai qualcosa di te stesso hai scoperto parte dell’Universo.

 

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO

PIAI GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA (con disegni di Perla Paik) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2700) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

UNENTRO : Universal Entropy (Entropia Universale)

 

Ogni persona è patrimonio dell’UNENTRO perché è particolarmente importante nel sistema entropico universale. Innanzittutto la persona è un Centro cosciente: in essa si riflette l’intero universo, senza la quale esso sarebbe paradossalmente “inesistente”. Questo perché l’universo, anche se esiste oggettivamente, se non viene percepito da una mente cosciente è come se non esistesse. Ogni persona, quindi, ha la capacità di manifestare come esistente tutto ciò che esiste semplicemente perché ne ha coscienza.

Meno la persona esercita la propria attività cosciente e minore è il suo grado di creatività entropica, mentre più la esercita e più l’universo diviene esistente. In questo caso l’attività entropica universale è proporzionale al degrado di coscienza che ogni persona subisce in sé per svariati motivi.

L’entropia universale relativa alla coscienza è quantificabile nella media di tutte le coscienze umane presenti. Il maggior grado di consapevolezza, comunque, riequilibra il minore. L’importante è che il grado di coscienza più basso, non abbia il sopravvento su quello più alto. Ma questo per ora non avviene perché la quantità non prevale sulla qualità nel sistema entropico. Questo si evince storicamente dal fatto che i pochi geni e saggi dell’umanità l’hanno trascinata sul versante della consapevolezza, tra alti e bassi, nonostante il numero enorme di menti mediocri che sono esistite.

(Una voce dal deserto)

 

 

Ognuno di noi si comprende come “soggetto pensante” perché “oggettiva” i suoi pensieri. I contenuti di questi pensieri sono formati da ricordi, constatazioni, idee, progetti, immaginazioni ecc.

Perché è spontaneo per noi dire “IO”? L’io non è nei pensieri, altrimenti non ne avremmo coscienza. Questo perché mentre pensiamo a qualcosa immaginiamo sempre che l’io stia coordinando i contenuti, come fosse un centro di percezione sempre staccato da loro in quanto fa anche da spettatore. Cosicché per immaginare questo nostro “io cosciente” dobbiamo in qualche modo “oggettivare” l’idea che ne abbiamo.

Procedendo nell’argomentazione si deduce, quindi, che l’io percepiente che vorremmo immaginare è in realtà “inimmaginabile” perché qualsiasi idea che abbiamo di questo nostro “io” è sempre un’oggettivazione costruita dal soggetto pensante.

Il nostro centro percettivo, allora, si situa sempre oltre l’oggetto dei nostri pensieri perché la nostra soggettività è sempre trascendente e non oggettivabile.

In ognuno di noi l’auto-coscienza procede a livelli, l’ultimo dei quali è molto più misterioso di quello che pensiamo, perché coincide con il nostro centro auto-cosciente.

Questo nostro centro auto-cosciente è unificante perché trascendente ed è la fonte di ogni livello di coscienza.

Gli spiriti più elevati lo intuiscono meglio perché in qualche modo sanno come dissolvere gradualmente il proprio “io” nella consapevolezza che è la dimensione più vicina all’Essere Trascendente.

 

(Una voce dal deserto)

 

 

“Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera. ” (Salvatore Quasimodo)

 

PERCHÉ IN FONDO SIAMO TUTTI SOLI

 

Perché ti lamenti del fatto che non interessi a nessuno? Perché dovresti interessare?

Cambia qualcosa in te se qualcuno ti prende in considerazione come vorresti?

Comunque, anche se ti dovessi circondare di ogni specie di persone, tu rimani sempre “solo” proprio perché sei un individuo che cerca il senso dell’esistenza.

Tutt’al più potresti cercarlo insieme a pochi altri (la maggior parte degli uomini, infatti, rifugge da questo grattacapo troppo impegnativo ed angosciante), ma questi pochi non hanno il tuo stesso modo di percepire e vedere la vita perché ognuno è se stesso.

Tu hai il tuo modo di essere e la tua irripetibile visione del mondo acquisita dalla tua unica esperienza. Anche se tu volessi condividere qualcosa del tuo vissuto con qualcuno, lo puoi comunicare solo con qualche gesto o qualche parola, ma nessuno potrà vedere e percepire all’identico tuo modo l’intero tuo essere.

Questa constatazione, però, non ti deve spaventare: tu puoi farne un autentico tesoro: invece di perdere tempo a desiderare che qualcuno ti consideri, continua ad indagare nella tua mente per cercare di capire chi sei tu e chi sono gli altri.

Scoprirai con sorpresa che in ogni persona che incontri c’è qualcosa del tuo mondo interiore, per cui ciò che ti sembra intimo è meno intimo di quello che credi e che in ogni persona c’è il precipitato dell’intero universo.

La vera comunicazione si trova solo nella pura trascendenza dove tutti saranno in Uno pur rimanendo se stessi.

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

 

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

GESÙ CHIEDE TOTALE FIDUCIA IN LUI (nel “Colloquio interiore” di suor Maria della Trinità) https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2400) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

 

 

La nostra mente mantiene in sè una logica che in noi è in gran parte sconosciuta. Ognuno di noi vede il mondo soggettivamente e questo fatto è naturalmente incontestabile, perché non abbiamo la capacità di immedesimarci completamente negli altri.

Per quanto riguarda le percezioni sensoriali, ad esempio, i nostri occhi non vedono esattamente quello che vedono gli altri. E così per tutti gli altri sensi: le nostre modalità percettive, sebbene pare seguino una serie di parametri comuni per soddisfare un minimo comunicativo, sono in pratica molto personali.

Il linguaggio cerca di esprimerle il più obiettivamente possibile, ma non riesce a rendere esattamente ciò che realmente percepiamo con i sensi. Più complesso è il discorso che riguarda le emozioni ed i sentimenti, i quali sono ancora più personali. Sin dall’infanzia, poi, siamo abituati ad esprimere determinati giudizi attraverso una personale scala di valori.

Essi sono il frutto della nostra personale visione della vita e di tutto ciò che abbiamo assimilato dalla società in cui viviamo. Ma è proprio in base a questa personale scala dei valori che noi ci comportiamo.

Tutti vorremmo sentirci a nostro agio ed evitare ciò che ci preoccupa maggiormente, tra paure, fallimenti, sofferenze varie. Anche il piacere in sé è soggettivo: esso è commisurato all’autogratificazione o alla soddisfazione dei sensi.

Per questo noi diamo un determinato valore alle cose ed alle persone. Se al primo posto c’è il narcisismo, allora il denaro ed il successo sono al suo servizio.

Se il valore principale è il piacere della carne, allora la nostra scala dei valori vi si adegua e spesso i nostri rapporti sociali sono subordinati ad esso.

Ma se per noi è fondamentale la realizzazione di una vita spirituale, tra alti e bassi, improntiamo la nostra vita sull’interiorità praticando l’ascolto ed il dialogo in modo più distaccato, cercando la solitudine per conoscerci meglio ed incontrare la vera Trascendenza.

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2300) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Chi ha tempo non aspetti tempo. Non rimandiamo al domani ciò che oggi possiamo fare. Del bene di poi sono riboccanti le fosse…; e poi chi dice a noi che domani vivremo?

Ascoltiamo la voce della nostra coscienza, la voce del real profeta: “Oggi se udirete la voce del Signore, non vogliate otturare il vostro orecchio”.

Sorgiamo e tesoreggiamo, che solo l’istante che fugge è in nostro dominio. Non frapponiamo tempo fra istante ed istante, ché questo non è in nostro possesso.

(TN, in Epist. IV, p. 877 s.)

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

 

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2300) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Si dorme quasi tutto il periodo della vita terrena, e non solo di notte. Il dormiente cronico seriale è colui che non ha consapevolezza della propria reale esistenza.

Essa si acquisisce a stadi, ma implica anche dolore e fatica. Quando si intravvedono alcuni lumi di verità, è necessario procedere molto gradualmente, altrimenti si potrebbero rischiare serie ripercussioni sulla propria salute mentale e fisica. Molti non hanno retto al peso schiacciante di qualche frammento di consapevolezza. In questa vita terrena ci si attacca alle abitudini più superficiali, proprio per la paura di non poter reggere alla visione della realtà che giace proprio sotto il nostro sguardo dormiente.

Il primo stadio è la consapevolezza bio-psichica: ci si rende conto della misteriosa molteplicità del mondo che ci circonda e dello stesso nostro corpo formato da cellule ed atomi di ogni tipo. Questo sguardo indagatore tende a sezionare in profondità la dimensione materiale in cui siamo immersi. Procedendo, però, si rischia di entrare in un profondo disagio che induce alla scotomizzazione.

Il secondo stadio è la consapevolezza omeostatica: Si percepisce che l’Universo è una continua comunicazione per la mente e l’anima di ciascuno. Ci si rende conto che si ha la capacità di interpretare eventi cosmici, planetari, sociali e personali. Nulla sembra casuale, tutto è un intreccio molto complesso di dinamismi ed interazioni continui. Alla nostra mente tutto “appare” e tutto può essere decodificato in base alla nostra esperienza ed al nostro modo di vedere il mondo. Si diviene consapevoli del dinamismo omeostatico che sorregge ogni tipo di esistenza..

Il terzo stadio è la consapevolezza unificante, per cui si intuisce che tutto tende all’unità e che la molteplicità è illusoria. Diviene evidente che persino l’elemento più microscopico che esiste è sempre una forma unitaria che trascende la dimensione spazio-temporale. Si comincia ad essere parzialmente consapevoli che il divenire cosmico è ben altro da ciò che appare ad una coscienza addormentata, ma è un continuo tentativo di riassorbimento all’Unità da cui tutto proviene…

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2200) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

L’uomo non è che una canna, la più fragile di tutta la natura; ma è una canna pensante.

Con lo spazio, l’universo mi comprende e mi inghiotte come un punto, con il pensiero il lo comprendo.

Il silenzio eterno di questi spazi infiniti mi spaventa.

Natura: Sappi che l’uomo oltrepassa infinitamente l’uomo. (Blais Pascal)

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2100) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier a cura di https://www.mondocrea.it

 

 

Durante la vita terrena ci dimentichiamo spesso la nostra situazione di provvisorietà.

La continua consapevolezza di questa fragile provvisorietà, se non la carichiamo di ansia, è benefica per l’anima e per la nostra stessa vita terrena.

Essa può essere il propellente per indurci a pensare spesso alle cose di lassù, come dice San Paolo. Infatti ci aiuta a renderci conto che il Tutto è sorretto dal Signore in ogni momento e che la sua chiamata non dipende dalla nostra volontà, per cui dobbiamo essere sempre pronti, in qualsiasi momento.

Questa consapevolezza ci stimola al distacco: dobbiamo vivere ogni istante come fosse l’ultimo, per cui nulla è più interessante di Dio stesso presso il quale siamo destinati a vivere in eterno, per cui confidiamo nella sua Misericordia.

La coscienza della nostra fragile provvisorietà, inoltre, pone un limite ai nostri vizi e ci sprona a migliorare la nostra capacità di corrispondere all’amore divino e ciò si riverbera anche sul nostro comportamento verso il prossimo.

 

 

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

 

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 2000) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

Certi vizi annebbiano la mente e l’anima.
Come si combattono? Se si dà loro troppo importanza essi premono ed incalzano sempre di più e si continuerà ad essere loro schiavi. Si tratta di affrontarli da un altro punto di vista e l’osservazione interiore è di grande aiuto. Quando sopraggiunge il loro richiamo insistentemente, osserviamo in profondità come reagisce la nostra mente, ma senza lasciarci prendere dall’ansia. Probabilmente scopriremmo qualcosa della loro genesi, ma si tratta di neutralizzarli sin dall’inizio.

Se, ad esempio, uno desidera eliminare il deleterio vizio del fumo è saggio cercare di capire il perché ha bisogno della sigaretta: probabilmente essa scandisce il tempo e pare abbia un effetto rilassante od eccitante.

Ma si tratta di prendere coscienza a 360 gradi se valga la pena o no mantenere questo vizio. Non tutti riescono a smettere di colpo a causa della forte dipendenza che si è venuta a creare.

Ed allora chi fuma potrebbe procedere cercando di prendere consapevolezza di quello che succede nel proprio organismo ad ogni tiro: si immette nell’organismo sostanze nocive che entrano nei polmoni e circolano nel sangue con il rischio di compromettere a lungo andare la funzionalità di alcuni organi importanti. Nessuno si sognerebbe di respirare a fondo ciò che esce da un tubo di scappamento. Il fumo di sigaretta non è molto diverso.

Un frequente esercizio di respirazione corretta potrebbe essere d’aiuto se si prende coscienza dell’aria che entra ed esce attraverso la bocca sino ai polmoni.

Un simile procedimento serve anche per neutralizzare altri vizi. L’importante che non abbandoniamo l’osservazione interiore per capire in profondità come funziona la nostra mente.

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 2000) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di

https://www.mondocrea.it

 

Mi è pervenuto un testo di una cara persona la quale desidera vivere in pienezza il senso dell’Amore, di cui riporto l’ultima frase:

….”Cadranno tutte le religioni per far posto all’UNICA RELIGIONE possibile, quella cosmica: il risveglio della coscienza divina negli esseri umani e il sentimento d’amore, di rispetto e di unione con tutto ciò che esiste!”

RIFLESSIONE PERSONALE

Il tema  è difficile, comunque non si può dare torto a colui che ha scritto questa frase di fronte a certe situazioni evidenti per cui molti si sono allontanati dalla Verità in nome del potere e del denaro. Rimanendo sul terreno del cristianesimo personalmente penso che la Chiesa Cattolica, fondata e voluta da Gesù Cristo abbia ancora un ruolo importante nell’attuale umanità, perché da sempre si ritiene il suo Corpo, il quale ha come punto di riferimento fondamentale l’Eucaristia e amministra gli altri Sacramenti, “Segni efficaci della grazia divina in Cristo”. Naturalmente dovrà purificarsi perché molti membri pensano più al potere terreno che a Gesù Cristo dimenticando il vero Amore. Ma è giusto che tu sappia con chiarezza come la penso.

Quando si afferma che cadranno tutte le religioni.. per far posto a quella cosmica dell’Amore, non posso fare a meno di pensare che ci si riferisca anche a quella Cristiana-Cattolica, la quale da secoli propone Gesù Cristo come il vero Salvatore e trasmette il “depositum fidei” affinché non si incorra ad errori umani e dottrinali, come è già successo nel passato e sta succedendo nel presente.

Questa personale visione secondo me potrebbe venir interpretata in modo non corretto (almeno che l’autore non pensi seriamente che dovrà cadere anche la Chiesa Cattolica “istituzionalizzata”). Il termine “Amore”,  è molto inflazionato al giorno d’oggi ed il rischio che ognuno si crei una morale “fai da te” è altissimo come già sta accadendo in molti ambiti. E ciò avrebbe ripercussioni serie anche sulla nostra vita privata e sociale (aborto, eutanasia, famiglia, filantropia ecc.). Spesso si interpreta l’amore in modo molto personalizzato e ciò è pericoloso.

La Chiesa, essendo depositaria della Verità rivelata da Gesù Cristo è sempre assistita dal suo Maestro tramite lo Spirito Santo ed ha ancora la capacità di dare un sano orientamento alle nostre libere scelte, anche se dovrà sbarazzarsi dei molti orpelli che la invischiano in questo mondo avido ed assetato di potere. Penso alla Chiesa dei primi apostoli e martiri, a quella di San Francesco ed ai tanti santi che hanno testimoniato in umiltà Gesù Cristo Salvatore. Non prendertela se non me la sento di creare un video sul tuo testo, il quale in sé è suggestivo, ma potrebbe essere mal interpretato….

Intuisco che l’autore della frase vuol sottolineare l’aspetto più importante a cui dovrebbe condurre una vera religione, cioè al puro amore che si ottiene risvegliando le nostre coscienze. Gesù stesso è stato un “risvegliatore” dimostrandolo con la Risurrezione, però ha anche affermato che la sua Chiesa non verrà annullata, ma avrà anch’essa una sua Risurrezione in Lui. Per ora viviamo nella dimensione terrena pensando alle cose di lassù….

 

Pier Angelo Piai

 

In natura tutto ha bisogno di spazio, dal mondo vegetale a quello animale. La mente di molti di voi, uomini del 21°secolo, riserva poco spazio all’essenziale: è ingombrata da desideri, idee,
concetti, pregiudizi…
L’essenziale richiede molto spazio mentale, altrimenti si mescola con gli elementi particolari a cui voi facilmente tendete. Le illusioni derivano proprio dal fatto che gran parte di voi occupate il vostro spazio mentale con infinite particolarità che frammentano il reale.

Basta solo soffermarsi sul vostro modo di osservare il mondo, gli altri e voi stessi. Siete estremamente condizionabili dagli eventi e dai pregiudizi acquisiti sin dall’infanzia. Spesso il vostro modo di guardare ha delle finalità limitate alla ristretta visione del mondo che possedete e ha senso solo per qualche loro utilità immediata. Ma non vi accorgete che in questo modo ingombrate di zavorra il vostro spazio mentale e rimanete analfabeti della vita.

Vi illudete di poter comprendere tutto con i canoni della scienza, convinti che ogni fenomeno è misurabile secondo le vostre categorie. Pensate di svagarvi trastullandovi con i vostri giocattoli materiali, con i piaceri ma non capite che questi non possono soddisfare la vostra sete di senso, proprio perché essa viene camuffata in differenti stati di insoddisfazione.

Lo spazio mentale richiede sintesi e mette in secondo piano, cioè al loro posto giusto, gli elementi più superficiali. Se veramente comprendeste questo spazio vedreste la realtà più in profondità, senza
eccessive separazioni o preconcetti. Intuireste l’esistenza dell’anima del mondo la quale ha
una sua logica che uno sguardo appannato non può percepire.

Cogliereste i rapporti umani sotto un’altra luce. Quando nella vostra mente permettete la liberazione dello spazio, allora potrete cogliere tutti i contenuti mentali nel loro insieme, nella loro giusta gerarchia, nella prospettiva più distaccata ma vicina alla realtà.
Tutta la vostra vita ha lo scopo di ricercare la verità.

La stessa storia dell’uomo in evoluzione ne è una palese riprova. Dalla preistoria fino ad oggi,
ad esempio, l’uomo ha cercato di liberarsi dalle necessità più contingenti.
Il progresso consiste fondamentalmente nello sgravarvi dalle fatiche fisiche per una migliore gestione del
tempo libero, il quale consente l’ozio finalizzato ad una forma superiore di pensiero.
Lo spazio mentale libero consente un distacco dai contenuti per poterli meglio compenetrare e
dilatarli nella loro giusta dimensione.

La vostra vita non è fatta per fissarvi nel dolore o nelle preoccupazioni. Essi sono solo mezzi che il vostro spazio mentale relativizzerà gradualmente, se lo volete. Questo spazio mentale vi aiuta a prendere coscienza della presenza di Dio operante in tutto il creato ed in voi. E ciò è lo scopo per cui esistete.

1 Giugno 2016

Messaggio della Madonna di Medjugorje

 

fileDBicn_doc picture
verso etern.DOC

I 10 SEGRETI DI MEDJUGORJE (di Padre Livio Fanzaga):

fileDBicn_mp3 picture
segretimedjugorje.MP3

VIDEO RELATIVI AI MESSAGGI DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

PLAYLIST RELATIVA A MEDJUGORJE (MESSAGGI E COMMENTI IN VIDEO)
https://www.youtube.com/playlist?list=PL_I8V9Z5YmOY_O1E9krjhlTo3O_k-L-6y

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA A PORZUS – Nuova versione

6 luglio 2005

Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO

5 Gennaio 2010

REPORT SUL 21° SECOLO

Attraverso un
fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo
Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del
nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci
vantiamo di essere progrediti. In che cosa consiste, allora, la vera
evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report
cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono
in queste pagine scritte attraverso riflessioni e  considerazioni
sociologiche, antropologiche e filosofiche.

6 Luglio 2005

6 luglio 2005 Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron