Testo personale ispirato dal capitolo “IL MONDO COME GIOCO” (di Dio) dal libro “Pazzi per Dio” di Emanuele Franz. (p.180)

 

Quando l’uomo sceglie il “bene” volontariamente, allora glorifica Dio.

Nel libro della Genesi, contestualmente alla Creazione, è scritto più volte “…e Dio vide che era cosa buona”.

Potrebbe essere molto interessante tradurre in modo più adeguato questa espressione per comunicare con più incisività la profonda soddisfazione di Dio durante il suo atto creatore.

Personalmente penso che il “divertimento più gioioso” di Dio consista nel creare l’uomo intelligente con il libero arbitrio, cioè lasciandolo libero di effettuare un vasto campo di scelte, le quali possono essere neutre, buone o cattive.

Naturalmente, essendo l’uomo ad immagine e somiglianza di Dio, le scelte giuste sono quelle conformi alla sua stessa natura (Dio è AMORE), per cui l’uomo può decidere di scegliere anche la via sbagliata, cioè quella contraria alla sua vera essenza ontologica, ma non può pretendere l’approvazione divina.

Quando l’uomo sceglie il “bene” volontariamente, allora glorifica Dio.Il Signore gode delle scelte “positive” delle sue creature: più sono libere e volontarie più lo glorificano.

In questo senso agli occhi di Dio tutta la creazione è un gioco, termine che andrebbe purificato dal suo antropomorfismo, ma esprime una lontanissima idea su qualcosa della attività divina.È forse anche per questo che spesso Dio lascia vivere a lungo molti di coloro che non credono in Lui o agiscono contro i comandamenti dell’Amore?

I misteri divini sono impenetrabili per la mente terrena.

Egli conosce alla perfezione ogni uomo ed aspetta l’occasione giusta per toccargli il cuore. Se meditiamo sul buon ladrone ammesso al Paradiso, possiamo intuire che i piani di Dio sono molto misteriosi e nessuno potrebbe comprenderli profondamente.

Egli esulta davvero per ogni peccatore pentito…

 

 

Dal Diario di un pellegrino carnico di p.Albino Candido 24 Settembre 1983

“Hai fatto troppo tentatore il mondo. Te l’ho detto cento volte. Chi può fargli fronte e chi no. Ma Tu tenti più di tutto il mondo e il suo contenuto. Gli occhi Tuoi mi risucchiano. Non Ti grido aiutami, ma rivelati. Rivela il gioco che i Santi presentano o fingono dramma. Rivela. Non Ti costa nulla. È un gioco! È un gioco per Te. E Ti dico che lo so. È un gioco per Te. Dopo tanto scorrere di sangue nei modi più atroci… il Tuo… il Tuo… il Tuo… il Tuo… che è quello di ognuno di tutti. Malgrado quel sangue che gronda a rigagnoli, a fiumi, a chiazze, a tiepide pozze, a grumi che imbrunano la terra che vermigliano fiale feline, rapaci. Dopo tutto quel diluvio vindice che vale il canto, la parola, il fiore, la fiamma accanto all’altare?! Il gesto è solo culto, forma, è gesto. Il contenuto lo esprime chi Ti conosce come uomo. È pur vero che sei uomo uomo uomo uomo uomo uomo. È vero! È vero! È vero! Ma è vero che impossibile è riconoscerti uomo che scendi dalle stelle. Vieni dal ventre di madre fanciulla, ma Ti credo Dio pur nel Tuo umano nascondimento, nel tuo seppellirti nell’uomo che attende di essere rivelato a se stesso.”

 

SEGUIMI:

Mondocrea: http://mondocrea.it

Facebook https://www.facebook.com/pierangelo.piai

Instagram https://www.instagram.com/pierangelopiai

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…