Vi è tutta una letteratura, anche agiografica, che parla di viaggi “fuori del corpo”(OBE), di bilocazioni, multilocazioni(Padre Pio), con persistenza “in loco” della matrice fisica. Testimonianze credibili affermano l’avvenuto trasloco o trasporto.

In certe fenomenologie di confine, si possono notare tempi raccorciati, secondo i quali, certe persone percorrono lunghi tratti di strada in tempi brevissimi.
Ma stranamente vi sono anche oggetti inanimati che spariscono, inspiegabilmente, e poi si ritrovano nel loro sito originario.
Altre realtà “viaggianti” sono ad esempio le “energie”, come il pensiero che viaggia superando ostacoli di ogni natura, diaframmi frapposti. E viaggia a velocità quasi infinite. Telepatia.

Dove stanno le persone e le cose in quello spazio di tempo in cui paiono assenti dal luogo originario? Stanno in una sorta di limbo in attesa di rientrare alla base?
E perché si allontanano?

E supposto che le maledizioni, come per, fortuna anche le benedizioni, viaggino dal soggetto all’oggetto interessato, cosa pensare dello spazio che sarebbe così inquinato?

E poi, c’è da chiedersi se anche le energie dei guaritori, dei taumaturghi viaggino, operando ciò che significano. Come si vede l’argomento è estremanente interessante e va approfondito, mantenendo il necessario senso critico.

Giampaolo Thorel

dimensioni picture

numero di pagine:140

E’ un tentativo di cogliere l’aspetto dinamico della realtà. L’autore sostiene una realtà dinamica, in tutte le sue manifestazioni. Per cui analizza fenomeni che mostrano spostamenti di persone (bilocazione� e simili), d’oggetti(apporti, asporti), e in tali movimenti che paiono contrastare le leggi fisiche egli si domanda che tipo di spazio e di tempo stiano a fondamento e spiegazione di tali fenomeni. Si tratta di storie vere, documentate, di viaggi OBE, con persistenza “in loco” della matrice fisica. Tra le esperienze più straordinarie che si possono leggere nel presente volume, vi sono i “viaggi” di Padre Pio da Pietrelcina, di Natuzza Evolo, di Demofilo Fidani e di tanti altri.

Altri fenomeni dinamici contenuti ed analizzati nel volume sono quelli attinenti il pensiero(telepatia e simili), le “voci dell’aldilà”, i messaggi via computer, radio e telefono di probabili voci di disincarnati. Con il sostegno dottrinale di personalità come Paola Giovetti, Carlo Maria Traina, Paolo Presi, Ugo Dèttore, Massimo Inardi, ecc., l’autore tenta di spiegare i tempi e gli spazi in cui andrebbero a parare, per poi ricomparire, persone, oggetti di varia natura.

Un libro che sta avendo notevole successo e che non deve mancare nella libreria di chi non ha visioni preconcette, e che desiderano comprendere qualche stralcio di verità.

per ulteriori informazioni scrivere cliccando:
e-mail:[email protected]