Signore, tu che mi scruti e mi conosci, sai bene che mi manca la saggezza. Il tuo servo Salomone l’ha preferita alla ricchezza ed al potere e di ciò te ne sei compiaciuto. Anch’io, tuo povero servo, oso chiedertela, affinché possa pensare ed agire secondo la tua volontà.

Tu vedi la mia stoltezza e la mia superficialità: aiutami a conoscerti per poter gustare la tua bontà e la tua sapienza. Insegnami la retta via in ogni situazione della vita e fa’ che il movente di ogni mia azione sia l’amore per te e per il prossimo.

Manda il tuo Spirito per poter discernere il bene e il male, la giustizia e l’ingiustizia, l’amore e l’indifferenza. Non permettere che io cerchi il mio tornaconto nelle relazioni sociali e familiari.

Aiutami a smascherare le illusioni che ottenebrano la mia mente ed il mio cuore per poter ricercare con purezza di cuore la Verità.

Donami la saggezza affinché possa diventare grato, riconoscente, giusto e onesto. Insegnami la vera umiltà, il giusto equilibrio, l’amore per la sapienza.