Signore, tu che conosci a fondo il mio cuore e la mia mente sin dal momento del concepimento, tu che mi hai visto ancora informe nel ventre materno, soccorrimi perché sono attanagliato da assurdi scrupoli. Donami il discernimento affinché non mi lasci sconvolgere dall’irrazionalità.

Sento, o Signore, che la mia anima è tormentata da sensi di colpa spesso senza fondamento. Mi sfuggono i reali motivi.
Aiutami a capire che nessun vivente ai tuoi occhi è innocente e fa’ che accetti la mia situazione sapendo che Tu sei un Padre straordinariamente misericordioso e che non mi hai creato per trovarmi in colpa per poi condannarmi, ma capisci a fondo le mie fragilità e le sai compatire.

Fa che possa servirti serenamente, pur consapevole del fatto che ogni opera umana è difettosa e che ai tuoi occhi spesso è l’intenzione quello che conta. Non permettere che mi scoraggi se, ad un’esame approfondito della mia vita, trovo molte più miserie che virtù.

Aiutami a capire che ogni virtù viene da te e che tu solo sei l’ancora di salvezza per ognuno di noi.
Signore misericordioso, toglimi da questi scrupoli che inquinano ed impediscono lo slancio amoroso verso Te ed il prossimo. Fa che impari a mettere tutto tra le tue mani,

Tu che sei Colui che regge le sorti dell’Universo e di ognuno di noi. Insegnami ad amare più che ad analizzarmi e che la tua sollecitudine mi incoraggi sempre nel cammino della perfezione.


Pier Angelo Piai