IL DINAMISMO SPIRALICO DELL’EUCARISTIA

L’Eucaristia è davvero un mistero: in una frazione di pane e in qualche goccia di vino si cela il corpo, il sangue, l’anima e la divinità di Gesù Cristo, vero uomo e vero Dio.
In questo modo Egli si presenta allo stato nucleare, proprio perché desidera che noi innestiamo il nostro nucleo spiralico in Lui.

Il pane ed il vino sono già in sè  la sintesi del lavoro umano dalla terra alla loro formazione. Essi richiedono lavoro, fatica, intelligenza, applicazione, costanza, ingegno ecc. Questi elementi costituiscono la base del servizio, la quale è l’amore manifesto dell’uomo che utilizza i doni di Dio per trasformarli in una sempre nuova “ricreazione”. Siccome Dio è Amore, Egli si fa “amore” sotto quelle specie affinché noi possiamo diventare “amore” come Lui.

In questo modo, cibandosi di Lui, con l’aiuto dello Spirito Santo, noi possiamo gradualmente, di spira in spira,  ascendere fino alla pienezza dei figli di Dio a cui ci ha destinati ed allora la nostra fusione in Lui sarà perfetta e nulla potrà ma scalfire quest’unione che durerà per sempre. 

Pier Angelo Piai