Cosa è realmente importante in questa vita terrena che passa così in fretta?
Sentirsi amati da Dio e cercare di corrispondere al suo amore il più possibile riversandolo anche sul prossimo. Il resto è tutta una conseguenza.

Ma non è facile “sentirsi amati”.

È necessario riflettere in profondità: dal momento che esistiamo, esistiamo per amore perché ogni forma di esistenza viene dall’Amore.

Ci sono molti elementi esistenziali, però, che ci disorientano, soprattutto il dolore e la morte.
Se ci pensiamo bene la nostra fragilità, la tendenza al peccato, la sofferenza ci danno la possibilità di corrispondere all’amore di Dio nella forma più pura possibile.

Nella nostra più intima visione della vita tutti riteniamo un “valore” il fatto di amare in modo incondizionato, indipendentemente dalla cultura, dalle ideologia o dalla religione di appartenenza. Se qualcuno ci fa un dono senza chiedere nulla in cambio ne siamo edificati. Se un eroe offre la sua vita proviamo ammirazione.
Più l’amore è disinteressato più è puro ed è questo che interpella e commuove la nostra interiorità.

1) Noi non vediamo Dio direttamente, ma ne intuiamo la sua esistenza solo attraverso la sua creazione, la Rivelazione della Sacra Scrittura e gli eventi sociali e personali. Ciò richiede fede, la quale è sempre una componente importante dell’amore

2)  Se siamo immersi nella fragilità e nel dolore nonostante riteniamo che Dio è Amore e quindi Bontà, c’è un motivo che per ora ci rimane piuttosto oscuro. Solo qualche volta riceviamo degli sprazzi di intuizione e di luce. Anche questo ci educa all’amore.

3) Le tentazioni ci assediano da tutte le parti ed in ogni momento rischiamo di perderci. Ma esse non esistono per niente: potrebbero costituire un ottimo deterrente contro l’orgoglio dello spirito, il quale agli occhi di Dio è detestabile, perché noi dovremmo affidarci completamente a Lui. Questo affidamento amore.      

Da queste osservazioni e da tanti altri indizi scopriamo che Dio ci dona la possibilità di amarlo nel modo più puro possibile: amarlo tramite il suo amore!