È una croce anche essere consapevoli della nostra fragilità e della continua infedeltà. Quando ci rivolgiamo al Signore dobbiamo sempre chiedergli perdono riconoscendo di essere davvero peccatori. Ciò significa metterci davanti a Lui con il cuore continuamente contrito. Questo comporta un pianto interiore liberatorio: il senso di colpa non deve portarci alla disperazione della propria salvezza, ma alla consapevolezza che “Dio non vuole la morte del peccatore, ma che si converta e viva”.

Anche se si dovesse peccare molte volte in una sola giornata, la conversione sincera con il proposito di cercare di evitare le occasioni, spalanca le porte del nostro cuore all’azione dello Spirito Santo.

A Dio piace molto che si confidi in Lui ed è sempre pronto a perdonarci ed a donarci i mezzi per poterci purificare dai vizi e dalle altre mancanze nei suoi confronti e nei confronti del prossimo. Non riusciamo nemmeno ad immaginare quanto sia infinita la sua Misericordia.

Infatti dice il salmo: “Eterna è la sua Misericordia”

 

 

SEGUIMI:

Mondocrea: https://www.mondocrea.it

Facebook https://www.facebook.com/pierangelo.piai

Instagram https://www.instagram.com/pierangelopiai

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

a cura di http://www.mondocrea.it

PER LE DONAZIONI: https://www.paypal.com/paypalme/piaipi