Dal Diario di un pellegrino carnico di p.Albino Candido 5 dicembre 1983 (p. 286)

 

Bussa al mio cuore, Signore. Vieni a cenare con me. Cena con me questi bocconi di vita che sanno di condimento troppo salato. Non ho altri che mi diano una mano. Non si può fiorire senza soffrire e morire. Continuare in noi l’Incarnazione.

Con Lui anche le cose minime diventano strada che porta e unisce a Lui. Non c’è bisogno di troppo precise verifiche della nostra vita interiore.

La comunione con Lui è verifica, cioè luce che Lui mette in noi.Può accadere che le nostre verifiche diventino troppo razionali e pertanto obbediscano a schemi troppo personali e presuntuosi. Fare la vita con Lui è l’unica via a Lui. È strada faticosa perché ogni passo occorre che sia fatto con Lui. Amare la stima degli altri e temere la loro disistima è un tormento.

Gesù si è incarnato perché noi guardiamo e amiamo gli altri e la vita con il Suo occhio e il Suo cuore.

Alla sera. Chiedersi: come ho pregato, quante volte ho riportato il pensiero a Dio, quanto a lungo mi sono di Lui dimenticato: sono stato dimentico di Lui.

 

 

SEGUIMI: Mondocrea: http://mondocrea.it

Facebook https://www.facebook.com/pierangelo.piai

Instagram https://www.instagram.com/pierangelopiai

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 5000) iscrivetevi al mio canale youtube “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI” (può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).

Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: https://www.youtube.com/channel/UCEvG…

a cura di http://mondocrea.it

PER LE DONAZIONI:https://www.paypal.com/paypalme/piaipi