Sito creato da un privato (persona fisica) a solo scopo amatoriale, con esclusione di attività professionale e senza scopo di lucro.
Il sito è stato affidato a Maria e benedetto dal parroco.

scrivimi

MONDOCREA: finalità (10.000 visite giornaliere circa)


Per chi desiderasse iscriversi al mio canale YouTube (piaipier):
http://www.youtube.com/user/piaipier

 

 

p. Ermes Ronchi

IV di quaresima

Gv 3,14-21

 

Si è appena conclusa la scena irruente, fragorosa, sovversiva di Gesù che caccia i mercanti dal tempio.

A Gerusalemme si parla di quel maestro che dice finalmente cose nuove e così vere! Ne parlano i capi dei farisei e la gente comune.

Da quella scena clamorosa e rumorosa, si passa ora a un vangelo intimo, mistico. Vediamo il contesto: v. 3,1: vi era tra i farisei un uomo di nome Nicodemo, uno dei capi. Costui andò da Gesù di notte…

Addirittura un membro del Sinedrio, come dire uno della Corte costituzionale, dove la corrente dei farisei sono il gruppo più influente.

È un rappresentante dell’istituzione più importante e infatti parla al plurale: sappiamo che tu sei venuto da parte di Dio.

Questo maestro ha grande stima di Gesù, vuole capirlo, senza però compromettersi, perciò va da lui di notte, di nascosto.

 

La prima sorpresa: Gesù rispetta la paura di Nicodemo. Lui che ha detto: “Il vostro parlare sia sì sì, no no”, ora non si perde a sottolinearne la mancanza di coerenza e di coraggio, ma proprio rispettando la debolezza di Nicodemo, lo trasforma, lo rende coraggioso al punto che si alzerà ad opporsi al suo gruppo (la nostra legge vieta di condannare uno prima di averlo ascoltato Gv 7,50) e sarà presente al tramonto del grande venerdì (Gv 19,39) per prendersi cura del corpo del Crocifisso. Quando tutti i coraggiosi saranno fuggiti, lui andrà sotto la croce, portando trenta chili di aloe e mirra

Rispettando la sua fragilità Gesù lo trasforma. È una via tutta nuova, controcorrente, per opporsi al mondo, dove la scelta sembra ristretta alle due alternative: potenza o impotenza, dominio o sudditanza, coraggio o viltà.

Gesù ci mostra una via alternativa: la forza dell’amore che non ha paura della fragilità, ma dolcemente e tenacemente la trasforma, come il grano che matura nel sole. Lo fa rinascere.

Il Signore anche con noi agisce allo stesso modo. Non convoca eroi al suo seguito, ma gente che inizia percorsi, che avvia processi, gente del primo passo.

E allora scopro che le mie debolezze non sono un ostacolo per il Signore ma una opportunità; che i miei difetti non sono un limite, ma l’occasione di un gradino in più.

Che le mie ferite diventano feritoie di luce. Siamo tutti dei guaritori feriti.

Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio, perché chiunque crede non vada perduto, ma abbia la vita eterna.

Siamo al versetto centrale del vangelo di Giovanni, il versetto dello stupore che rinasce ogni volta per parole buone come il miele, tonificanti come una camminata in riva al mare fra spruzzi d’onde e aria buona respirata a pieni polmoni: Dio ha tanto amato il mondo…

Versetto decisivo, centro del vangelo di Giovanni, parole da riassaporare ogni giorno e alle quali aggrapparci: Dio ha tanto amato il mondo da dare suo Figlio.

A queste parole la notte di Nicodemo si illumina. E le nostre notti. Qui possiamo rinascere. Ogni giorno.

Rinascere alla fiducia, alla speranza, alla serena pace, alla voglia di amare, di vivere, di custodire e coltivare persone e cose, e ogni più piccolo giardino di Dio, ognuno è Adamo.

La rivelazione di Gesù è questa: Dio ha considerato il mondo, ogni uomo, più importante di se stesso.

Per acquistare me ha perduto se stesso. Follia d’amore.

Non solo l’uomo, ma è il mondo che è amato, la terra è amata, e gli animali e le piante e la creazione intera. E se egli ha amato il mondo, anch’io devo amare questa terra, i suoi spazi, i suoi figli, il suo verde, i suoi fiori, la sua bellezza. Terra amata.

 

Dio ha tanto amato, e noi come lui: abbiamo bisogno di tanto amore per vivere bene (Maritain). Quando amo in me si raddoppia la vita, aumenta la forza, sono felice. Ogni mio gesto di cura, di tenerezza, di amicizia porta in me la forza di Dio, spalanca una finestra sull’infinito.

Vi invito a gustare la bellezza di questi verbi al passato: Dio ha amato, il Figlio è venuto. Mi dicono non una speranza (vedrai che Dio ti amerà), ma un fatto sicuro: Dio è già qui, ha intriso di sé il mondo e il mondo si è imbevuto di lui.

Provate a sentire dentro questa presenza, e i pensieri che assorbono questa verità bellissima: Dio è già venuto, è nel mondo, qui, adesso. E ripeterci queste parole ad ogni risveglio, ad ogni difficoltà, ogni volta che siamo sfiduciati e fa buio.

L’amore è già venuto, ed è qui. A prescindere da me, indipendentemente da me, amore incondizionato, asimmetrico. Che io sia amato dipende da Lui, non dipende da me.

Noi non siamo cristiani perché amiamo Dio.

Siamo cristiani perché crediamo che Dio ci ama.

Ha tanto amato da dare il suo figlio.

Nel vangelo il verbo amare si traduce sempre con un altro verbo, semplice, asciutto, concreto: il verbo dare. Amare non è un fatto di emozioni, come l’intenerirsi per la primavera, i fiori o i cuccioli, ma è un fatto di mani che offrono: dare.

Ricordiamo: non c’è amore più grande che dare la propria vita per chi si ama. Chi avrà dato anche solo un bicchiere d’acqua per amore del mio nome, non perderà la ricompensa. Avevo fame e di avete dato da mangiare. Tutto ciò che avete dato/ fatto a uno di questi miei fratelli più piccoli è a me che l’avete dato.

 

Dio non ha mandato il Figlio per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato, perché chi crede abbia la vita.

A Dio non interessa istruire processi contro di noi, neppure per assolverci alla fine. La vita del credente non è pensata a misura di un’aula di tribunale e di processo! Ma a misura di fioritura e di abbraccio. Cristo venuto come intenzione di bene, nella vita datore di vita, perché anche noi diventiamo come lui: nella vita datori di vita.

Salvare vuol dire conservare, e nulla andrà perduto, non un sospiro, non una lacrima, non un filo d’erba.

“Il cristiano è uno ben consapevole che la sua vita darà frutto, ma senza pretendere di sapere come, né dove, né quando. Ha la sicurezza che non va perduta nessuna delle sue opere svolte con amore, non va perduto nessun atto d’amore per Dio, non va perduta nessuna generosa fatica, nessuna dolorosa pazienza. Tutto ciò circola attraverso il mondo come una forza di vita. (E.G. 278-279).

Perché il mondo sia salvato: salvare vuol dire conservare, e nulla andrà perduto; nessun gesto di cura per quanto piccolo e nascosto:

Se potrò impedire a un Cuore di spezzarsi,

non avrò vissuto invano.

Se potrò alleviare il Dolore di una Vita

o lenire una Pena,

o aiutare un Pettirosso caduto

a rientrare nel suo nido

non avrò vissuto invano. (Emily Dickinson).

 

 

Alla comunione

CARLO BROGI, Messaggio al moralista

 

Non dirmi d’esser buono

e di non fare il male

ché la mia libertà

confina con l’altrui:

 

Piuttosto dimmi quanto

dev’esser coraggioso

il grido dell’amore

che brucia dentro me.

 

Non perder tempo

a ribadire concetti

a chiarire le idee

a distinguere i limiti.

 

Poiché è l’amore

il concetto autorevole

la luce di ogni idea

lo sconfinato limite.

 

E’ l’amore

ragione di ogni cosa

forza che rompe gli argini

cuore dell’esistenza.

 

Solo l’amore costruisce

Solo l’amore fa crescere

Solo l’amore vale.

 

Non perder tempo,

vai a lezione d’Amore.

 

 

 

NON SOLO NOI

 

Leggiamo – Dio ha tanto amato il mondo…

E allora non soltanto gli uomini

Ma anche la batticoda

E l’ape affumicata

Il riccio damerino mai uno spillo fuori posto

addirittura il mulo né questo né quello

perché non è un cavallo ma nemmeno un asino

(rammaricato perché creato dall’uomo…)

il pero che infiora un po’ prima del melo

le foglie di mughetto quasi senza gambo

il vitellino che si trascina dietro alla madre

 

e noi che a Dio siam sempre a chieder coccole

come se avesse solo noi da amare al mondo. (Jan Twardowski).

 

 

 

 

Gv 3,16-26

Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna.

Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo si salvi per mezzo di lui.

Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è gia stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio.

E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perché le loro opere erano malvagie.

Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere.

Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio.

 

ALCUNI LIBRI DI PIER ANGELO PIAI

GUARIRE LA MENTE PER GUARIRE IL CORPO: http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA SPIRALE DELLA VITA (riedizione) :    http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE ed. Segno http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

“LA FORZA DELLA FRAGILITÀ” ed.Segno (In questo mio libro troverete preghiere per molti stati d’animo e situazioni personali) http://www.edizionisegno.it/libro.asp….

VERSO L’ETERNITÀ (commenti su 4 anni di messaggi della Regina della Pace) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

LA STIMMATIZZATA DI UDINE (Storia autentica di Raffaella Lionetti, dotata di speciali carismi) http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

FIAMMA D’AMORE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

CONCETTA BERTOLI – La donna che vide la terza guerra mondiale http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

IL RESPIRO DELL’ANIMA INNAMORATA http://www.edizionisegno.it/libro.asp…

MARCELLO TOMADINI  il pittore fotografo dei lager   https://www.edizionisegno.it/libro.as…

DIARIO DI UN PELLEGRINO CARNICO https://www.edizionisegno.it/libro.as

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2200) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”: http://www.youtube.com/user/piaipier

1 Giugno 2016

SITI CON RIFLESSIONI E LITURGIA

http://www.riflessioni.it

Liturgia delle ore:
http://www.liturgiadelleore.it/

PENSIERO DEL GIORNO:

“Ogni progresso spirituale deve essere inteso come espressione di grado superiore di amore e non semplicemente come progresso del nostro comportamento morale, il quale può avere origine da un motivo gratificante e condizionarsi e terminare in esso ” (p.Albino, Diario, p.218)

1 Giugno 2016

Messaggio della Madonna di Medjugorje

PELLEGRINAGGI A MEDJUGORJE DA CIVIDALE

commenti personali di alcuni messaggi:

fileDBicn_doc picture
verso etern.DOC

I 10 SEGRETI DI MEDJUGORJE (di Padre Livio Fanzaga):

fileDBicn_mp3 picture
segretimedjugorje.MP3

VIDEO RELATIVI AI MESSAGGI DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

PLAYLIST RELATIVA A MEDJUGORJE (MESSAGGI E COMMENTI IN VIDEO)
https://www.youtube.com/playlist?list=PL_I8V9Z5YmOY_O1E9krjhlTo3O_k-L-6y

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA A PORZUS – Nuova versione

LA BIBBIA DI GERUSALEMME GRATIS IN PDF EBOOK
Per chi non lo sapesse è pronta l’intera Bibbia di Gerusalemme in formato pdf ebook gratis in lingua italiana da scaricare :


bibbia-gerusalemme.pdf

 

 

6 luglio 2005

Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron

1 Giugno 2016

Alida Puppo

Chi è Alida Puppo

1 Giugno 2016

Enrico Marras

Chi è Enrico Marras

1 Giugno 2016

MULTIMEDIALITÀ del curatore del portale:

VIDEO PER LA RIFLESSIONE
Video personali su alcune località del Friuli
CIVIDALE DEL FRIULI – Patrimonio dell’UNESCO
SLIDES UTILI PER LA FORMAZIONE
Esistere con stupore
ULTIMI AGGIORNAMENTI

5 Gennaio 2010

REPORT SUL 21° SECOLO

Attraverso un
fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo
Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del
nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci
vantiamo di essere progrediti. In che cosa consiste, allora, la vera
evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report
cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono
in queste pagine scritte attraverso riflessioni e  considerazioni
sociologiche, antropologiche e filosofiche.

28 Agosto 2009

Beppino Lodolo – una voce amica per gli italiani nel mondo

BEPPINO LODOLO

10 Marzo 2008

SOLIDARIETA’ per chi soffre della malattia del BURULI

http://www.amicipl.it/WebBuruli.htm
http://it.youtube.com/watch?v=tDdRLKJYd3w
Chi volesse aiutare queste persone scriva:
e-mail:roberto@amicipl.it

EMERGENZA MALI
Aiutiamo una bimba cinese senza arti inferiori:

fileDBicn_boh picture
chinagirl.pps

 

 

20 Ottobre 2006

Preghiere con testi e mp3

Preghiere con testi e mp3

IL CASO DI UNA STIMMATIZZATA DI UDINE, RAFFAELLA LIONETTI, UMILE MISTICA
Raffaella Lionetti, la Gemma Galgani di Udine

6 Agosto 2006

Riflessioni audio in mp3. Video personali

Riflessioni audio mp3 Video personali

6 Luglio 2005

6 luglio 2005 Il Catechismo della Chiesa Cattolica in mp3

IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA IN AUDIO
Catechesi e omelie di padre Lino Pedron

21 Novembre 2001

Artisti Friulani

continua