22 Febbraio 2020

È GIUSTO NON EDUCARE I FIGLI AL CRISTIANESIMO PER NON “CONDIZIONARLI” ?

 

Noi come genitori trasmettiamo il DNA ai figli, ma loro non ce l’avevano chiesto.
Trasmettiamo la nostra lingua, la nostra cultura e le nostre tradizioni, ma non ce l’avevano chiesto.

Lasciamo che da adulti scelgano il DNA che desiderano per assumere il corpo che vogliono?

Lasciamo scegliere la lingua che desiderano, nel frattempo non dovremmo insegnare loro né a camminare, né a parlare una lingua specifica?

Li dobbiamo lasciar liberi dai condizionamenti psicologici e sociali sin dalla culla?

Dovremmo, allora tenerli in una campana di vetro, senza parlare con loro per non condizionarli nel linguaggio, nella visione della vita, nelle abitudini ecc.

Se i genitori sono cristiani, battezzano i figli perché si impegnano a trasmettere loro l’educazione cristiana. Logicamente quando diventeranno adulti, i figli, faranno le loro scelte.

Ma se non sanno chi sono e che fede professano come fanno a confrontarsi?

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2800) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier

Chi desidera può diventare membro della confraternita “COMUNIONE DEI SANTI”
(può così ricevere e dare solidarietà nella preghiera tra i membri).
Basta iscriversi al canale “UNIVERSO INTERIORE piaipier”: