4 ottobre 2003

Magia e Sacra Scrittura

TUTTA LA VERITA', SOLO LA VERITA', NIENTE ALTRO CHE LA VERITA'

Di: Giancarlo Padula

PAPABOYS VS SATANA - (02 ottobre, h.23.26) -

Prende il volo un'altra grande iniziativa di www.papaboys.it: una campagna di sensibilizzazione al fine di riportare la verità rispetto al gravissimo fenomeno della magia, della superstizione, dell'occultismo, pratiche che sono abominio davanti a Dio. Il fenomeno è estremamente diffuso e va analizzato e affrontato dal punto di vista della Verità che è la persona di Gesù Cristo e della Sua Parola. "Io sono la via, la verità e la vita", dice il Figlio di Dio fatto uomo morto e risorto per ciascuno di noi che ama ciascuno di noi, che ama te che leggi e che ha su di te un progetto di pace. La Parola di Dio che ha creato i mondi è eterna, immutabile, vera, efficace, produce quello che dice è attuale nel momento in cui viene letta, proclamata ed accolta (Romani 10, 9).

La magia, nelle visione biblica, rappresenta un atto di apostasia dal Signore, unico Salvatore: "Io, sono il Signore, fuori di me non v'è salvatore. Io ho proclamato in anticipo e ho salvato (Isaia 43,11-12). La Parola di Dio dice ciò che sei, ciò che sai (ti informa e ti edifica), ti dice ciò che puoi (quali sono le armi per combattere la buona battaglia della fede. E come si legge ne "La Domenica" pubblicazione per seguire la liturgia della parola (XV Domenica del tempo ordinario, del 14 luglio del 2002), dal libro del profeta Isaia, capitolo 55, versetti 10 e 11, di fatto la Parola di Dio non torna a Lui senza aver prodotto l'effetto per la quale è stata mandata. "Darsi alla magia è come consegnarsi alla prostituzione" - spiega la Conferenza episcopale della Toscana che sull'argomento ha redatto un circostanziato documento pastorale, "Il mio popolo consulta il suo pezzo di legno e il suo bastone gli dà il responso, poiché uno spirito di prostituzione li svia, e si prostituiscono allontanandosi dal loro Dio" (Osea 4, 12 - Isaia 2, 6; 3,2-3).

Il Nuovo Testamento si situa nella stessa linea quando nel richiedere la fede nell'unico Signore Gesù (Lo stesso Dio incarnato, morto e risorto), e il battesimo nel suo nome esige il rifiuto di ogni mentalità e comportamento magici. Basta prendere gli atti degli Apostoli. La Chiesa primitiva è molto impegnata nella lotta alla magia. Tutti quelli che avevo libri esoterici e facevano pratiche magiche, conosciuta la verità, Gesù Cristo, la salvezza, la Sua Parola, bruciavano questi libri, si convertivano e seguivano il Signore. Oggi giornali, libri, pubblicità, appositi programmi in Tv e radio, riviste e quant'altro anche nel mondo dell'infanzia e adolescienziale, sono infarciti di magia e stregoneria. Il Signore è molto severo con chi pratica queste cose: "Ma per i vili e gli increduli, gli abietti e gli omicidi, gli immorali, i fattucchieri e per tutti mentitori è riservato lo stagno ardente di fuoco e di zolfo.."(Apocalisse 21,8).

"Fuori i cani, i fattucchieri, gli immorali, gli omicidi, gli idolatri e chiunque ama e pratica la menzogna". Queste verità sono anche bene illustrate in altri libri pubblicati da padre Gabriele Amorth; Don Raul Salvucci; il vescovo monsignor Andrea Gemma; il vescovo monsignor Alfonso Uribe Aramillo. - affermano ancora i vescovi della Toscana - "fa parte delle opere che estromettono dall'eredità del Regno di Dio" , si tratta di quelle che San Paolo, nella lettera ai Galati, al capitolo 5 e in particolare al versetto 20, 'definisce opere della carne'>.

La fede e la magia in ogni sua manifestazione dall'oroscopo alle cose più complesse, sono incompatibili

"L'Astrologia e la magia sono turpi invenzioni dei demoni", afferma inequivocabilmente Tertulliano, uno dei grandi padri della Chiesa i quali, insieme ai primi insegnamenti degli Apostoli (Didachè, reperibile anche nelle librerie), e a tutta la tradizione sono irremovibili e chiarissimi sull'argomento.

Dice S. Agostino: "La magia è demoniaca, la religione, all'opposto è vittoria sul potere del demonio e rottura completa con tale mondo". Solo in Gesù Cristo e nell'atteggiamento biblico di mentalità vincente nel nome di Gesù Cristo in tutte le aree della propria vita, si possono trovare le soluzioni ai problemi di salute, spirituali, economici, affettivi, e quant'altro. La maggior parte degli operatori esoterici sono guidati da spiriti di divinazione (che possono sapere molto cose sul passato e sul presente di una persona, ma non sul futuro che appartiene solo a Dio). "La divinazione, insieme alla cartomanzia(farsi predire "l'avvenire" con le carte); la chiromanzia (decifrazione delle linee della mano) e forme simili, la necromanzia o spiritismo, ossia il ricorso agli spiriti dei morti per entrare in contatto con loro e svelare il "futuro" o qualche suo aspetto, (in realtà si tratta di demoni perché le anime dei morti o sono in Paradiso, o in Purgatorio o all'Inferno, come è chiaro dalla Sacra Scrittura e dagli insegnamenti della Chiesa Cattolica), sono da rifuggire", spiega il documento dei vescovi della Toscana. Il movimento iniziatico magico è stato ispirato dalla massoneria, almeno in alcuni suoi gruppi e forme derivate. La magia non può far bene perché è il diavolo che la ispira e il menzognero non può fare bene a nessuno perché egli è omicida fin dal principio come spiega Gesù, e ancora: "il ladro (cioè satana), non viene se non per rubare, uccidere e distruggere (Vangelo di Giovanni, capitolo 10, versetto 10). Ma Gesù Cristo dice ancora: "Ora è il giudizio di questo mondo; ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori" (Giovanni 12, 31). A proposito di magia nera il documento dei Vescovi della Toscana dice: Rientrano in essa tutti quei riti esoterici, a sfondo satanico, che hanno il loro apice nelle cosiddette messe nere. Na simile forma di magia di fatto, non si esprime senza un influsso del "padre della menzogna" (Confronta il Vangelo di Giovanni, al capitolo 8, versetto 44), il quale, come insegna la Sacra Scrittura, tenta in tutti i modi di deviare l'uomo dalla verità e condurlo all'errore e al male (Prima lettera di Pietro, capitolo 5, versetto 8), nonostante la sconfitta subita con la venuta del Figlio di Dio nel mondo (Vangelo di Luca, capitolo 10, versetto 18), e il trionfo glorioso della sua risurrezione (Lettera di San Paolo ai Filippesi, capitolo 2, versetti 9-11).

Gesù Cristo ha vinto le opere del diavolo e questa vittoria si manifesterà nella pienezza al ritorno glorioso del Figlio di Dio, fino ad allora, "Tutta intera la storia umana è pervasa da una lotta tremenda contro le potenze delle tenebre" (dalla Gaudium et Spes, Costituzione pastorale del Concilio Vaticano II sulla Chiesa nel mondo contemporaneo. "Tutte le forme di divinazione sono da respingere" - spiega il Catechismo Universale della Chiesa Cattolica, al paragrafo 2116 "ricorso a satana o ai demoni, evocazione dei morti o altre pratiche che a torto si ritiene che "svelino" l'avvenire. La consultazione degli oroscopi, l'astrologia....(eccetera). "Tutte le pratiche di magia e di stregoneria con le quali si pretende di sottomettere le potenze occulte per porle al proprio servizio ed ottenere un potere soprannaturale sul prossimo" - dice ancora al paragrafo 2117, sono gravemente contrarie alla virtù della religione. Tali pratiche sono ancor più da condannare quando si accompagnano ad una intenzione di nuocere ad altri o quando in esse si ricorre all'intervento dei demoni (vedi malefici, fatture, sortilegi, incantesimi, ecc). Pure portare amuleti è biasimevole. Lo spiritismo spesso implica pratiche divinatorie e magiche...."

Anche tutte le pratiche nella new age sono da rifuggire (corsi reiki, riflessologia, pranoterapia e quanto altro di diabolico si presenta in qualsiesi forma, musica inclusa, alla grande, come qualcone che invece fa bene alla persona: "Ciò non fa meraviglia, perché anche satana si maschera da angelo della luce" (Seconda lettera di San Paolo ai Corinzi, capitolo 11, versetto 14). All'iniziativa possono far parte sacerdoti e laici competenti e tutte le persone di buona volontà, sinceramente intenzionate a combattere la piaga dell'occultismo in Italia, (non sotto il profilo legale poiché per questo operano già altre organizzazioni come il Telefono Antiplagio contro le truffe dei maghi e delle sette e il Telefono Arcobaleno), che vede coinvolte oltre 12 milioni di persone, compresi i minori. La tematica è affrontata in maniera molto decisa e severa nel Catechismo Universale, in particolar modo nei paragrafi 2115; 2116; 2117, e in più ampiamente in un circostanziato, preciso, competente documento pastorale della Conferenza Episcopale dei Vescovi della Toscana.

"Urge una Nuova Evangelizzazione: nuova nell'ardore, nuova nei metodi, nuova nel'espressione", ha detto il Papa Giovanni Paolo II, nel 1983 ad Haiti. I livelli sui quali opererà l'iniziativa saranno da una parte informativo (l'ignoranza è una delle cause del gravissimo dilagante fenomeno della stregoneria e magia in genere), dall'altra di concreto sostegno spirituale, (anche non escludendo e quando l'organismo di sarà stabilizzato, incontri di apposite preghiere), si occuperà anche di conferenze e convegni nei quali potranno essere impiegati sacerdoti e laici competenti e che vogliono prima cercare il Regno di Dio e la sua giustizia, persone cioè che vogliono servire il Signore Gesù con la potente intercessione di Maria con tutto il cuore e senza compromessi con il mondo e la mentalità del mondo. Il progetto prevede anche l'istituzione di un eventuale numero verde, nonché la realizzazione e divulgazione di supporti (audiocassette, riviste, comunicati, video, libri, ecc). Realizzazione di un apposito sito.

Anche per una coraggiosa pastorale nei confronti degli operatori dell'occulto, della magia, che vogliano convertirsi ed essere riabilitati a Cristo e alla fede. I chiarimenti preliminari sono i seguenti: aderiscono in questa fase all'iniziativa priva di ogni etichetta e completamente autonoma e indipendente, ma cattolica, (persone religiose e laiche del mondo cattolico, uomini e donne di preghiera, studiosi, esperti, ricercatori, evangelizzatori, ecumenisti con l'occhio attento, informato, "aperto" e competente al mondo protestante), che fanno parte di diversi cammini fede cristiani, ma soprattutto di buona volontà e possibilmente anche di una certa competenza, o comunque conoscenza della problematica, ), o che vogliono informarsi e informare, e che vogliono i mpegnarsi in vario modo, soprattutto nell'opera di informazione e sensibilizzazione.

Non è una crociata e lo scopo fondamentale dell'iniziativa che vuole riportare verità, non è quello di di una "caccia alle streghe". Deve essere chiarissimo fin da subito che, non sarà puntato il dito contro le persone, fossero anche operatori dell'occulto più tenebrosi, ma sul peccato che danneggia l'individuo, i singoli soggetti, i gruppi la società, il mondo. "Grande fermezza per il peccato- diceva Giovanni XIII°- grande misericordia per il peccatore".

Lo scopo fondamentale dell'iniziativa è una informazione in chiave evangelizzatrice- cristocentrica, per riportare al centro la Verità, cioè Cristo, la Sua Parola, la Sua Chiesa, Una, Santa, Cattolica, Apostolica, gli insegnamenti del Catechismo Universale ed anche singole prese di posizione che si valuteranno calzanti nel merito specifico del Magistero, di singole Conferenze Episcopali, e-o di singoli Vescovi. Sotto l'aspetto spirituale saranno fornite informazioni su singoli soggetti competenti o realtà che nell'universo cristiano cattolico siano in grado di offrire indicazioni pastorali competenti e inerenti alla Parola di Dio e agli insegnamenti della Chiesa Cattolica.

L'attenzione sarà particolarmente incentrata sul fenomeno magico ma anche sull'universo del sincretismo religioso, i cosidetti movimenti religiosi alternativi e "nuove spiritualità", o satanismo settario, o sette di altra pseudiconfigurazione, e la luciferina new age. Si parlerà anche di musica e di messaggi subliminali.