1 Marzo 2006

Per i passionali

Se sei ossessionato da certe passioni, non ti devi scoraggiare, ma affrontale dignitosamente, cercando soprattutto di indagare quello che sta avvenendo nella tua mente. Ma devi aver pazienza e coraggio, doti fondamentali per l’autoconoscenza.

Esplorare se stessi non è facile, ma non impossibile. Vedrai che certe pulsioni, che prima ti parevano irrefrenabili, cominciano ad attenuare il loro mordente, proprio perché le vedi da un’altra prospettiva e profondità.

Chiediti innanzittutto perché dai loro tanta importanza: probabilmente la scala gerarchica dei tuoi valori è ancora incompleta o il tuo approccio per la vita ha bisogno di essere integrato con altre visuali più aperte.
In genere la passione si attenua di fronte a passioni più interiori, come quella della ricerca della Verità.

Se riesci a scoprire l’aspetto più grottesco delle tue passioni vedrai che avranno meno presa in te, ma devi essere determinato e costante perché il maligno è furbo ed agisce subdolamente sulle tue fragilità per cercare di farti ricadere.

La passione per la verità mette in secondo piano le altre, dunque. Pensa che lo scopo fondamentale della tua vita è adorare il Creatore in te e fuori di te. Tu sei tempio dello Spirito Santo e Dio ci tiene a te ed alla tua salvezza eterna e non gode del fallimento delle anime, ma ad ognuno dona la possibilità di rigenerarsi e lo ispira a fare buoni propositi.