1 Novembre 2002

Preghiera di un figlio

Signore, ti ringrazio di avermi donato l’esistenza tramite i miei genitori. Perdonami se verso di loro sono stato spesso ingrato. Fammi prendere coscienza che ho ricevuto molto da loro e dammi la sensibilità per riconoscere il ruolo importante che hanno nella mia vita.

Aiutami a rispettarli sempre, anche quando non condividono le mie idee o sono per me troppo invadenti. Insegnami a comprendere il profondo affetto che essi nutrono nei miei confronti a loro modo.

Fa che non li giudichi per il loro comportamento e per i difetti che tutti abbiamo. Aiutami ad essere disponibile nei loro confronti. Insegnami non solo a chiedere, ma anche a dare. Non permettere che li disprezzi per la loro età o per il loro modo di pensare, ma fa in modo che li sappia comprendere.

Fammi sensibile nei loro confronti e che mi accorga delle loro necessità e dei loro desideri, proprio perché sono loro il mio prossimo che devo amare.

(di Pier Angelo Piai)