14 Aprile 2016

SAN MICHELE ARCANGELO: IL SUO COMPITO PRINCIPALE

Il nome di San Michele Arcangelo” Mi Ka El” significa “Chi è come Dio? e  vuole sottolineare che nessuno è Onnipotente come Dio che ha creato tutto e tutti.

L’Arcangelo è l’antitesi di Lucifero, capo degli angeli che decisero di fare a meno di Dio e perciò precipitarono negli inferi. Michele, generale degli angeli, è colui che difende la Fede, la Verità e la Chiesa. Egli combatte tutti coloro che si innalzano con superbia, sfidando l’Altissimo.

Egli protegge chiunque lo invoca dalle insidie di Satana.
Maria Vergine e l’Arcangelo Michele sono associati nel loro combattimento contro il demonio ed entrambi, iconograficamente parlando, hanno sotto i loro piedi, a seconda dei casi, il serpente, il drago, il diavolo in persona, che l’Arcangelo tiene incatenato e lo minaccia, pronto a trafiggerlo, con la sua spada.

Michele è stato sempre rappresentato e venerato come l’angelo-guerriero di Dio, rivestito di armatura dorata in perenne lotta contro il Demonio, che continua nel mondo a spargere il male e la ribellione contro Dio.

Nella Sacra Scrittura è citato cinque volte:  nel libro di Daniele, di Giuda, nell’Apocalisse e in tutti i brani biblici è considerato «capo supremo dell’esercito celeste», ovvero degli angeli in guerra contro il male.

dal sito: www.santiebeati.it

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 1500) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”:  http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di http://www.mondocrea.it