1 Gennaio 2015

MARIA, UN MODELLO DI SANTITÀ IMITABILE

sacra_famiglia_gesubimbo picture

Lucia, una signora attempata, essendo credente aspirava da anni alla
santità, ma sentendosi incostante e molto fragile cercava un modello di
santità da imitare.

Desiderava imitare un santo “normale”, cioè alla sua
portata.

Procedeva per esclusione: per lei erano irrangiungibili i
santi asceti e mistici, i grandi teologi e dottori della chiesa, i santi
religiosi, sacerdoti o vescovi, i martiri, i fondatori di congregazioni
ed ordini monastici e i grandi
predicatori che affrontavano viaggi pericolosi.

Un giorno, pregando, il
suo sguardo si soffermò sull’immagine della Madonna che teneva in casa,
ed ebbe subito un’illuminazione: Maria! Chi più straordinariamente
normale di Lei?

Dopo il suo coraggioso “Fiat” forma una famigliola
con Giuseppe, suo sposo.

Supera alcune traversie e si ristabilisce nella
sconosciuta Nazareth facendo la casalinga, allevando ed educando suo
figlio Gesù. Non è stata una taumaturga, né una predicatrice, nè
fondatrice di ordini e monasteri ecc. Ha semplicemente vissuto la sua
vita ordinaria in modo straordinario seguendo suo Figlio Gesù fin sotto
la Croce! Meditava in cuor suo sugli eventi e pregava…

Eppure è Madre di Dio, degli uomini e la Regina dei Santi e degli Angeli!