28 Luglio 2014

SE TI SENTI GIUDICATO

Non ti crucciare se gli uomini non ti considerano o ti giudicano male. Anche se fossero tuoi consanguinei o parenti ed amici.

Chi ti giudica crede di conoscerti, ma nessuno può essere realmente al tuo posto perché non vede l’Universo come lo vedi tu, non ascolta come tu ascolti, non tocca come tu tocchi, non soffre come tu soffri, non ha provato le tue paure e non ha subito la tua stessa educazione, non ha vissuto storicamente quello che hai vissuto tu, non conosce la soglia del tuo dolore e non prova le tue stesse emozioni, non ha i tuoi stessi gusti culturali ed estetici, non prova le tue stesse tentazioni.

Non giudicate per non essere giudicati…

Agli occhi del tuo Creatore sei sempre importante.

Tu sei intimamente sicuro che il Padre Celeste ti ha sempre in mente, sa benissimo come sei fatto e non vuole che ti perda nei tuoi affanni o nelle tue preoccupazioni.