10 Maggio 2014

LA PREGHIERA DI LODE E GUARIGIONE

Quando noi lodiamo Dio e lo ringraziamo di cuore e con fede per ogni cosa, riconosciamo la sua Bontà onnipotente. Questo potrebbe essere davvero una potente fonte di guarigione interiore e psico-fisica.
Dovremmo innanzitutto stupirci del suo Amore onnipotente.

Stupirci della vastità e della complessità della sua Creazione.

Meravigliarci della nostra mente  e della nostra anima immortale da Lui create.
Esultare per la sua grandezza e per la sua infinita Misericordia, la quale attesta che, nonostante la nostra indegnità per le continue infedeltà, Egli ci mantiene ancora in vita e ci continua a custodire lungo il cammino esistenziale.

Dovremmo lodare il Signore nonostante la nostra mente sia funestata da ombre di ogni tipo, lodarlo durante le tentazioni che cerchiamo di superare con il suo aiuto, lodarlo nonostante gli acciacchi o le infermità che ci perseguitano.

Lodarlo nelle avversità di ogni tipo.

Lodarlo anche quando ci sentiamo profondamente peccatori e fragili.

Diventare lode vivente significa glorificare Dio con fede, sicuri che tutto ciò che Egli compie è buono e finalizzato alla nostra edificazione umana e spirituale.

In questo modo noi siamo aperti ancora di più alla sua grazia che può operare in noi guarendoci dall’egoismo e dall’orgoglio e, conseguentemente, anche da mali fisici e morali.

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 900) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”:  http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di http://www.mondocrea.it