16 Febbraio 2014

IL VERO MISTICO

Il vero mistico non ricerca segni straordinari chissà dove, ma vede lo straordinario nell’ordinario e negli eventi della vita che ad uno sguardo superficiale appaiono insignificanti.

Sa gustare i colori, le forme, i profumi, i movimenti della natura perché gli richiamano la Bellezza eterna.
Ammira un piccolo gesto di altruismo perché lo stimola a fare altrettanto nell’Amore di Dio.

Sa essere realmente riconoscente con tutti, come il Padre che non dimentica alcun gesto d’amore verso il prossimo e verso Lui.

Rimane edificato dalla saggezza perché è consapevole che essa proviene da Dio, saggezza infinita.
Egli sa apprezzare la ricerca scientifica perché ci avvicina alla Verità.

Si compiace del progresso tecnologico perché gli richiama l’Intelligenza divina che ha creato l’uomo a sua immagine e somiglianza

Non si disprezza ma si ama così come è, con le sue luci e le sue ombre, perché è consapevole di essere infinitamente amato da Dio.

Il vero mistico vive nell’umiltà perché non ha bisogno di apparire, consapevole che nulla è nascosto agli occhi del Padre.

Non giudica nessuno, perché non si sente superiore al alcuno.
Vive in pace con se stesso nonostante le tempeste interiori perché sa che chi confida nel Signore non sarà mai deluso.

Ricerca la giustizia e la persegue diventando un operatore di pace.

Soccorre i poveri ed i malati perché vede in essi il Signore sofferente.

Il vero mistico si fa Preghiera perché è in continuo contatto con il Dio trinitario e vive alla sua presenza.

Quando prega non dice tante parole perché è consapevole che Dio le conosce bene prima ancora di proferirle.

Il vero mistico vive di fede, spera sempre ed è immerso nell’Amore.
Ogni cristiano dovrebbe essere “mistico”

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 900) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”:  http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di http://www.mondocrea.it