14 Dicembre 2013

IL NATALE

Nel presepio noi vediamo un bambino al centro dell’attenzione.

Quel piccolo bimbo rappresenta Dio che si fa uomo. Un bambino indifeso, che ha bisogno di tutto.

È il modo di amare del nostro Creatore e Padre che ci dona suo Figlio.

Nasce di notte per dirci che è Lui la vera luce che emerge dall’oscurità dei nostri cuori.

Ci dice di non temere, di amarlo perché si presenta piccolo ed indifeso. Sta a noi accudirlo, come fanno Maria e Giuseppe.

Maria, sua madre, non lo tiene per sé: ce lo offre, perché desidera condividere con noi la gioia della maternità.

Il bimbo è delicato, dobbiamo avere molte precauzioni se vogliamo difenderlo e proteggerlo.

Dio ci chiede addirittura questo: di proteggerlo dalle intemperie, di nutrirlo con cibo delicato, di custodirlo dal male che vuole strapparlo via dai nostri cuori.

Poi Egli potrà crescere.

È l’amore che deve crescere in noi fino a quando diventiamo simili a Lui.

Non finiremo mai di stupirci di fronte all’infinita umiltà di Dio.

Egli si è fatto carne, come uno di noi, per divinizzarci gradualmente e diventare simili a Lui!

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 800) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”:  http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di http://www.mondocrea.it