30 Novembre 2013

IL PRINCIPIO ANTROPICO FORTE

A
proposito del principio antropico forte di Barrow-Tipler, i quali sostengono
che l’Universo deve avere quelle proprietà che permettono alla vita di
svilupparsi al suo interno ad un certo punto della sua storia: sono convinto
che nulla nell’Universo è completamente isolato.

Il Tutto è un Super-sistema i
cui elementi possiedono infinite interrelazioni, per cui anche la più lontana
galassia o super-galassia ha in qualche modo il fine di far evolvere la nostra
coscienza, come ha avuto il fine di favorire la nostra esistenza.

 

IL DISEGNO INTELLIGENTE



Se riflettiamo bene sulle leggi della fisica applicate all’attuale cosmogonia,
dobbiamo per forza ammettere che una minima variante avrebbe impedito la
nascita della vita così come la conosciamo.

L’uomo deve ancora scoprire molte
leggi che governano il Cosmo materiale ed energetico che ora concepiamo.
Gradualmente prenderà coscienza che la sua esistenza era necessariamente
preparata attraverso una serie infinita di fattori e concause e che la
“casualità” così come è tradizionalmente concepita è un no-sense.

La coscienza
di ogni individuo è il precipitato di tutte le coscienze dell’Universo.

Ognuno di noi prende coscienza della sua soggettiva unicità, la quale fa
evolvere la stessa coscienza che constata l’esistenza di ogni entità. Se non ci
fosse la “coscienza” nulla di ciò che esiste è rilevante, per cui è come se non
esistesse. Esistenza e coscienza sono binomi inscindibili.

Ecco perché la
dimensione antropica è finalizzata alla coscientizzazione di ogni individuo…

Inizio modulo