4 Settembre 2013

LA LUCE DELLA FEDE

Mattia è un attento  osservatore: nulla gli sfugge, nemmeno un’ombra.
Quando può si sofferma ad ammirare la natura che ama molto.
Raggiunge il cipresso solitario che si erge sul piccolo colle.
Sembra quasi che l’albero lo inviti ad ammirare lo stupendo panorama, il quale rappresenta ciò che la vita gli vuole offrire: libertà. conoscenza, nuove scoperte, illuminazione interiore.
Il tempo trascorso  da bambino  gli era sembrato lungo, ora, che ha quasi 13 anni, si accorge che passa più in fretta ed il passato non torna più.  
Osserva i resti di antiche civiltà e immagina il loro clamore, la loro gloria, ma anche il loro tramonto.
C’è un cipresso che è un vero monumento naturale: ha più 4 secoli. Mattia pensa a quanti eventi sono passati e quante cose direbbe se potesse parlare: eppure è ancora vivo, le sue foglie sono verdi e continua a germogliare.
Fra poco tempo dovrà varcare la porta che lo introdurrà nel mondo degli adulti, un mondo che per lui è sempre stato un po’ strano, ma affascinante.
Sente dire che la vita è dura, difficile. Ma non si scoraggia. Mattia ha una luce interiore che lo guida, soprattutto quando rischia di sbagliare strada.
Una luce che non lo abbandonerà mai. E’ la luce della fede. Grazie
ad essa desidera davvero conoscere meglio se stesso e vedere un mondo migliore.
La fede lo aiuta ad intuire il valore straordinario di tutto ciò che esiste perché proviene dal suo Creatore.
Mattia diviene gradualmente consapevole che di fronte all’Universo ogni persona, che sia un giovane o un adulto, vale infinitamente di più perché, mentre l’Universo non pensa, egli è un essere cosciente e pensante, dotato di un’anima immortale, destinata all’unione divina.
Ora l’aspetta un futuro pregno di novità, di speranza…

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (quasi 800) iscrivetevi al mio canale youtube “piaipier”:  http://www.youtube.com/user/piaipier

a cura di http://www.mondocrea.it