12 Dicembre 2011

LA PAURA DI DIO

Un angelo si rovolge agli uomini:

Uomini della terra, figli amatissimi del Padre Celeste fatti a sua immagine e somiglianza! Dal Cielo sappiamo bene che molti di voi credono nell’esistenza di Dio ed in tutto ciò che insegna la Chiesa, voluta da Gesù Cristo.

Ma avete troppa paura di Dio. Il Sacro Timor di Dio è importante, ma non deve scadere nella paura più vile, perché questa mette in dubbio l’infinita bontà del Padre, il quale ne è molto dispiaciuto. Questa paura é in gran parte originata dalla consapevolezza dei propri peccati.

Qualcuno, non sopportando ciò, rimuove la religione e si dichiara ateo per reazione. Ma voi dovete sapere che Dio è talmente Misericordioso che quando vi pentite della vostra condotta, anche la più perversa, Egli è pronto a cancellare tutti i peccati, come se non ci fossero mai stati. Dopo ogni confessione ben fatta voi avete l’anima candida!

Pensate che Dio si è incarnato in un bimbo povero. in Lui c’è proprio l’uomo-Dio! Perché aver paura di un Dio-bambino? Si è fatto piccolo e fragile per condividere la vostra fragilità, ma agli occhi di Dio siete tutti preziosissimi.

Meditate ancora: perché ha inviato suo Figlio a patire ed a morire in quel modo? Lo ha fatto per amore. Perché dovrebbe disperdere quell’incredibile amore mandandovi all’inferno? Dio vuole che vi salviate tutti, ma dovete collaborare credendo ed avendo fiducia in Lui.

A Dio dispiace molto quando dubitate della sua bontà: ogni dubbio è peggiore di tutti i peccati che avete commesso, dovete rendervene conto.
Chi ama Dio lo chiami “Abbà” che vuol dire “Papà”. Abbia più confidenza, dialoghi con lui nella preghiera:

Egli vi ascolta sempre! Un solo vostro gesto d’amore nei suoi confronti ed anche nei confronti del prossimo cancella una moltitudine di peccati.

Egli desidera con infinita tenerezza che corrispondiate al suo amore, perché non vuole che il peccatore si perda, ma che si converta e viva. Chi potrà lodare Dio all’inferno?

Non temete, dunque, Dio conosce tutta la vostra fragilità e non vi ha creati per condannarvi alla pena eterna, ma per farvi diventare suoi figli, coeredi di Gesù Cristo e godere con Lui la beatitudine eterna.

Pier Angelo Piai