15 Gennaio 2011

LA GIOIA DEL CRISTIANO

Ogni vero cristiano dovrebbe manifestare la sua fede soprattutto nella gioia.
Spesso siamo troppo scontenti, delusi, musoni, frustrati, senza speranza.

Dov’è il nostro “credere”? Crediamo realmente che siamo tempio dello Spirito Santo, che Dio nel suo Figlio Gesù Cristo ha davvero espiato e perdonato i nostri peccati se ce ne pentiamo, che il Signore provvede a tutte le nostre necessità materiali se ci affidiamo a Lui quando abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare, che la Santissima Trinità ci ama di un amore incommensurabile fino a volerci divinizzare per farci appartenere alla sua famiglia?

Quando siamo consapevoli di essere amati da un Dio così Onnipotente, Misericordioso, Amorevole…che ci importa della vita terrena?  
“Se siete risorti con Cristo pensate alle cose di lassù, non a quelle della terra,” esortava San Paolo.
Siamo fatti a sua immagine e somiglianza, quindi abbiamo un’anima immortale e siamo destinati alla perenne contemplazione di Dio.

Non sono molti che credono davvero che ci sia un’anima immortale destinata alla felicità eterna in Dio. Ma possiamo anche qui sulla terra anticipare questa gioia. Quando abbiamo la consapevolezza che l’Universo è stato creato dall’Onnipotente e che il suo Spirito pervade tutto e tutti, vediamo le cose in modo diverso, proviamo senso di stupore per il mistero della vita, per il fatto che tutto sia stato creato per mezzo di Lui ed in vista di Lui.

Se siamo veri cristiani dobbiamo credere che Egli è sempre in mezzo a noi, come l’aveva promesso. E’ presente: ci scruta ed attende da noi una risposta d’amore. Vuole che mettiamo in pratica questo amore, come ci aveva comandato. Vuole che mettiamo Dio-Padre al primo posto in assoluto, perché se amiamo davvero il Padre amiamo il prossimo nel Figlio, lamiamo la natura, la vita. Come possiamo trasmettere agli altri questo misterioso tesoro del Regno dei Cieli che Cristo ci ha rivelato se ci vedono depressi, tristi, malinconici.

Chi ha piacere di stare con chi tende al pessimismo?

La nostra chiamata è questa: In qualsiasi situazione o luogo ci troviamo noi dobbiamo portare Cristo agli altri non solo con le parole, ma con i fatti, con l’amore, con la gioia dell’amore!

Pier Angelo Piai