17 Dicembre 2006

Torreano

Torreano, è un comune disposto nella valle del Torrente Chiarò, detta appunto per questo Valchiarò.

E’ famoso per la “pietra piasentina”, tipica roccia della valle che
ultimamente non ha grandi frutti per il fatto che un’altra venatura
della stessa pietra è stata trovata nei dintorni del confine della ex
Jugoslavia.

Un altro motivo per cui Torreano è famoso è per i vini pregiati della valle.

La cantina Torreanese principale si chiama “Valchiarò”.

La chiesa  è al dir tutto insolita, perché arrivando a Torreano si vede la sua facciata

posteriore,
questo è dovuto dal fatto che la strada principale passava davanti alla
chiesa e proseguiva verso via di Qual e via Flebus.

Il santo protettore della chiesa è San Martino.

Invece la via castello era un tipico rio che arrivava dalla montagna.

Una delle feste che coinvolge tutta la popolazione torreanese e che si
svolge da due anni è “La festa dei borghi”, che dura una sera ma per
prepararla ci vuole un mese e più.

 Viene
preparata dai borghesani, e la sera della festa i giudici del borgo che
portano lo stendardo, cioè il vincitore della precedente edizione,
girano per i borghi e per l’ occasione della festa della grotta, che si
svolge la settimana seguente, i giudici decideranno il borgo vincitore a
cui cedere lo stendardo.


Le
scuole sono il minimo indispensabile: c’è una scuola materna e le
elementari, mentre  per le medie si deve andare fino a Cividale
del Friuli.

Le scuole hanno un programma molto vasto che comprende molte gite…

proseguirà…con immagini di Torreano

Nicola Franco
www.torreano.net
/>