18 Ottobre 2001

Le nuove vetrate della Chiesa Parrocchiale di Pozzecco (Bertiolo -UD)

gobbopoz2 pictureLe vetrate delle “Beatitudini” nell’aula centrale della chiesa parrocchiale di Pozzecco (Bertiolo-UD)

BIOGRAFIA

L’artista che ha realizzato il ciclo di vetrate delle “Beatitudini” e Fiorenzo M. Gobbo.
Nato a Bressa di Campoformido (UD) il 21.12.1926, dal 1948 fa parte dell ‘Ordine dei Servi di Maria. Diplomato presso l’ Accademia di Belle Arti di Bologna si e specializzato in affresco, mosaico e vetrate istoriate. Risiede e lavora a Reggio Emilia. E’ professore di Iconografia Mariana presso la Pontificia Facolta Teologica “Marianum” a Roma. E’ legato con affetto riconoscente a Pozzecco perché ha dato i natali a sua mamma, Anna Bertolini ed ai suoi padrini di battesimo, Giuseppe Bertolini (Chianton) e Toffolutti Scolastica.


Con il ciclo delle vetrate “delle Beatitudini” si completa la catechesi liturgico-artistica iniziata nel presbiterio dove sono presentati i sette Sacramenti, cioe la partecipazione del cristiano al mistero pasquale di Gesù Cristo che si attualizza in ogni celebrazione eucaristica.
Nella parete della retrofacciata sempre lo stesso artista (Luciano Bartoli) conclude il pellegrinaggio del popolo di Dio dal tempo all’ eternità, raffigurando il giudizio conclusivo di Gesù Cristo che ci esaminerà sull ‘ amore.

Nella grande aula rettangolare che accoglie i fedeli in cammino nell’arco del tempo alla sequela di Gesu Cristo sono visualizzate le regole di comportamento affidate da Dio a Mosè sul monte Sinai con i dieci comandamenti (rosone lato est) e proclamate da Gesù Cristo sul monte delle “Beatitudini” (rosone lato ovest).

gobbopoz3 picture

Nelle otto monofore la testimonianza di otto Santi ( quattro maschi e quattro femmine) ci partecipano la loro gioia e beatitudine nell’ aver accolto e vissuto il messaggio evangelico di Gesù, povero, afflitto, mite, affamato e assetato di giustizia, misericordioso, puro di cuore, operatore di pace, perseguitato per la giustizia. Un programma di vita reso attuale anche per noi oggi da Madre Teresa da Calcutta e da Papa Giovanni Paolo II.

gobbopoz4 picture gobbopoz5 picture

gobbopoz6 picture gobbopoz7 picture