23 Dicembre 2019

I SEGNI DELLA SUA PRESENZA SONO OVUNQUE, PER CHI LI VUOLE VEDERE

 

La Creazione è tutta un segno della presenza del suo Autore.

Per poter leggere i segni della sua presenza è necessario mettere tra parentesi tutti i pregiudizi e sospendere ciò che esternano i tromboni del nulla.

 

“Dovunque il guardo giro” di Pietro Metastasio (1698-1782)

 

Dovunque il guardo giro,
immenso Dio, ti vedo,
nell’ opre tue t’ammiro,
ti riconosco in me.
La terra, il mar, le stelle
parlan del tuo potere,
parlan del tuo poter.
Tu sei per tutto,
e noi tutti viviamo in te.

 

Succede spesso, al giorno d’oggi, che chi è saturo di scienza si gonfi e continui a ragionare con i canoni scientifici, dimenticando che la scienza in sé non dimostra l’esistenza di Dio perchè Egli è Trascendenza. Dovrebbe accadere l’inverso: più la scienza ci consente di entrare nei segreti della materia, e più dovremmo ammirare colui che ha creato le sue leggi.

 

 

Se volete essere aggiornati sui nuovi video che realizzo (più di 2900) iscrivetevi al mio canale youtube
“UNIVERSO INTERIORE piaipier”:
http://www.youtube.com/user/piaipier